Scipione (nome)

prenome maschile

Scipione è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

 
Publio Cornelio Scipione, detto "Scipione l'Africano"

Riprende un antico soprannome latino, Scipio, basato su un termine col significato di "bastone", "scettro"[2][3][4][5] (la cui etimologia è sconosciuta[2]); il significato viene talvolta interpretato come "sostegno del padre", e quindi "buon figlio"[5].

Tipico della gens Cornelia, è stato reso celebre da alcuni personaggi della storia romana, in particolare Scipione l'Africano e Scipione Emiliano[2][3][4]. Negli ultimi anni del ventennio fascista è stato riportato in voga grazie al film di Carmine Gallone Scipione l'Africano[2] e, in seguito, grazie alla citazione del personaggio storico nell'Inno di Mameli[3]. Oggi gode di scarsa diffusione[3], anche se è attestato in tutta l'Italia continentale[2].

Al di fuori dell'Italia, è degno di nota il suo uso, nella forma Scipio e in varianti quali Sipio o l'ipocoristico Zip, nella comunità afroamericana durante il periodo della schiavitù; questo uso, seppur minoritario rispetto ad altri nomi come Cato, Pompey e Caesar, era dovuto al fatto che i due più celebri personaggi della storia romana così chiamata portarono il titolo onorifico di Africanus[6].

OnomasticoModifica

L'onomastico si può festeggiare il 4 settembre, in memoria del beato Scipione Gerolamo Brigeat de Lambert, canonico di Avranches, presbitero, uno dei martiri dei pontoni di Rochefort[7][8].

PersoneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Scipione.

Variante ScipioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Accademia della Crusca, p. 709.
  2. ^ a b c d e f g De Felice, p. 111.
  3. ^ a b c d e f La Stella T., p. 324.
  4. ^ a b c Burgio, pp. 313, 314.
  5. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 78.
  6. ^ Rippey Stewart
  7. ^ Beato Scipione Gerolamo Brigeat de Lambert, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 20 marzo 2017.
  8. ^ (EN) Blessed Scipion-Jérôme Brigeat Lambert, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 20 marzo 2017.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi