Scisto blu

roccia metamorfica
Schistes bleus.jpg

Lo scisto blu è una roccia metamorfica contenente un tipo di anfibolo blu, chiamato glaucofane, che si sviluppa quando il protolito (basalto o peridotite) viene sottoposto a grandi sforzi differenziali, pur mantenendo una temperatura relativamente bassa.

Il suo modello di genesi è particolare in quanto solitamente l'aumento della Pressione litostatica è associato ad un aumento anche della temperatura; ciò è quasi sempre vero, salvo nei prismi di accrescimento lungo i margini convergenti, dove la litosfera oceanica in subduzione non trasferisce il calore normalmente associato al sedimento sepolto fino a 20 km di profondità (il gradiente geotermico aumenta progressivamente con l'aumentare della profondità), tuttavia sottopone la roccia ad altissime pressioni che generano foliazione metamorfica, associata ad orientamento preferenziale dei granuli minerali.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica