Apri il menu principale

Scoliaste è il termine coniato nell'antichità per indicare chi interpretava o esponeva (annotando) antichi testi classici. Fu una figura diffusasi particolarmente nel medioevo ed i loro commenti ed annotazioni, detti appunto scolio, sono stati importanti per lo studio di testi più arcaici, specialmente greci e latini.

Gran parte del materiale usato dagli scoliasti fu derivato dalla poderosa produzione letteraria di Didymus Chalcenterus.[1]

A volte si può trovare il termine chiosatore inteso quasi come sinonimo.

NoteModifica

  1. ^ Le Muse, vol. 4, Novara, De Agostini, 1965, p. 191.

Voci correlateModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura