Scombropidae

genere di pesci
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scombropidae
Scombrops oculatus 01.JPG

Mutsu201307.jpg
Scombrops oculatus (in alto) e S. boops

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Scombropidae

Gli Scombropidae, gnomefish in inglese, sono una famiglia di pesci ossei marini appartenenti all'ordine Perciformes. Comprende il solo genere Scombrops.

Distribuzione e habitatModifica

Sono diffusi in tutti gli oceani tropicali. Sono del tutto assenti dal mar Mediterraneo. La specie Scombrops oculatus è comune nell'Oceano Atlantico occidentale tropicale[1].

Vivono nel piano circalitorale o anche nel batiale, di solito nei pressi di fondali rocciosi. Le forme giovanili sono comuni in acqua bassa[1].

DescrizioneModifica

Il nome di questa famiglia suggerisce una vaga somiglianza con gli Scombridae (tonni, sgombri, ecc.). Gli occhi sono grandi e la bocca ampia, armata di denti robusti. Le pinne dorsali sono due: la prima con solo raggi spinosi, la seconda con raggi molli. La pinna anale è simmetrica alla seconda dorsale e come questa è coperta di scaglie. La pinna pettorale porta una macchia scura alla base[1].

Il colore negli adulti è scuro, nerastro, nei giovani più argenteo[1].

Sono pesci di dimensioni piuttosto grandi che possono raggiungere i 150 cm di lunghezza[1].

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

Sono predatori, si cibano di pesci, crostacei e calamari[1].

PescaModifica

Sono catturati soprattutto dai pescatori sportivi con lenze di profondità[1].

SpecieModifica

[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci