Apri il menu principale

Se vincessi cento milioni

film del 1953 diretto da Carlo Moscovini, Carlo Campogalliani
Se vincessi cento milioni
Se vincessi cento milioni1.jpg
Ugo Tognazzi e Alberto Sorrentino nell'episodio Il principale
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1953
Durata100 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia
RegiaCarlo Moscovini, Carlo Campogalliani
SceneggiaturaSandro Continenza (segmento "L'indossatrice"), Marcello Marchesi e Vittorio Metz (segmento "Il principale"), Dino Verde segmento ("Il tifoso")
ProduttoreLuigi E. De Angelis
Casa di produzioneFilminter
Distribuzione in italianoRegionale
FotografiaFernando Risi
MontaggioMario Bonotti
MusicheArmando Fragna
ScenografiaSalvatore Prinzi
Interpreti e personaggi
Il tifoso

L'indossatrice


Il principale


Il pensionato


Il promesso... sposato

Se vincessi cento milioni è un film del 1953 diretto da Carlo Campogalliani e Carlo Moscovini strutturato in cinque episodi.

Indice

TramaModifica

Il tifosoModifica

Un tifoso spera che la sua squadra del cuore un giorno riesca ad arrivare prima in classifica. Un giorno le sue richieste sono esaudite e, scommettendo, il giovane vince molti soldi, coi quali potrà andare in vacanza alle Hawaii.

L'indossatriceModifica

Una semplice indossatrice è innamorata di un suo superiore; la ragazza spera di poter vincere un bel gruzzoletto per unirsi così al suo amato. Ci riesce, ma quando si presenta finalmente al suo Mario, scopre che l'uomo ha già un'altra.

Il principaleModifica

Ugo è un imprenditore che possiede una fabbrica di birra, ma al contrario delle sue aspettative è odiato da tutti gli amici e perfino dai dipendenti. Quando vince una grossa somma decide di vendicarsi una volta per tutte licenziando tutto il personale: chiude la fabbrica e se ne va dalla sua città sgommando su un'auto sportiva e facendo a tutti il gesto dell'ombrello.

Il pensionatoModifica

Un povero anziano non riceve più da molto tempo la sua pensione. Quando la vicenda finalmente si sblocca e i soldi stanno per tornare ad essere consegnati è troppo tardi: l'uomo infatti si è già tolto la vita.

Il promesso... sposatoModifica

Angelo e Stella stanno per sposarsi, mentre il padre del fortunato, modesto direttore di un agriturismo, riceve una grossa somma. L'uomo ne approfitta subito per ristrutturare l'edificio e poter così ricevere più turisti, coinvolgendo non solo la sua famiglia, ma anche quella della sposa.

NoteModifica

  1. ^ Nelle schede presenti su internet viene erroneamente indicato come interprete il fratello Memmo Carotenuto

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema