Apri il menu principale

Sebastião Wágner de Souza e Silva

calciatore brasiliano
Wágner
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 185 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 2004
Carriera
Squadre di club1
1989 Bonsucesso ? (-?)
1990-1993 Bangu 127 (-28+)
1993-2002 Botafogo 166 (-219)
2002 Santo André 0 (-0)
2003 America-RJ ? (-?)
2003 Nova Iguaçu ? (-?)
2004 Madureira ? (-?)
Carriera da allenatore
2005 Boavista
2007 São Cristóvão
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sebastião Wágner de Souza e Silva, detto Wágner (Nova Iguaçu, 20 gennaio 1969), è un ex calciatore brasiliano, di ruolo portiere.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocava come portiere; era dotato di un fisico imponente.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Debuttò con la maglia del Bangu nel 1990 giocando da titolare tutte le 34 partite della stagione, subendo 28 gol.[2] Continuò a essere il principale portiere della squadra anche nelle tre annate successive e nel 1993 fu acquistato dal Botafogo.[1] Inizialmente rivale di Carlão per il ruolo di prima scelta,[1] una volta ottenuta la fiducia del tecnico rimase stabilmente tra i pali per i nove anni in cui giocò per il club di Rio. Fece il suo esordio il 3 novembre 1993 contro l'Internacional all'Estádio Caio Martins. Disputò altri tre incontri in quella stagione, per un totale di quattro partite e tre reti al passivo. Nello stesso anno partecipò alla prima vittoria in àmbito internazionale del club, la Coppa CONMEBOL.[3] Nel 1994 partì dall'inizio per tutte le gare giocate dal Botafogo, assommando dunque undici presenze. Per Wágner la stagione migliore della carriera fu la Série A 1995.[1][3] Le sue parate contribuirono in modo decisivo alla vittoria del titolo ottenuta dalla propria formazione, in special modo durante la finale contro il Santos.[3] Al termine del campionato fu insignito dalla rivista Placar della Bola de Prata quale miglior portiere del torneo. Successivamente Wágner prese parte alle vittorie del suo club nel campionato statale del 1997 e nel Torneo Rio-San Paolo del 1998; raggiunse inoltre la finale della Coppa del Brasile 1999, perdendo contro il Juventude. Lasciò la società dalla maglia bianco-nera nel 2002, proseguendo la carriera dapprima nello stato di San Paolo, giocando tre mesi per il Santo André,[3] e successivamente a Rio de Janeiro. Si ritirò nel 2004 con la maglia del Madureira.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Botafogo: 1995
Botafogo: 1997
Botafogo: 1998

Competizioni internazionaliModifica

Botafogo: 1993

IndividualeModifica

1995

NoteModifica

  1. ^ a b c d (PT) Que Fim Levou? - Wágner Souza[collegamento interrotto], terceirotempo.ig.com.br. URL consultato il 15 gennaio 2011.
  2. ^ (PT) ATLETAS PROFISSONAIS (1990), bangu.net. URL consultato il 15 gennaio 2011.
  3. ^ a b c d (PT) Daniel Dutra, LEMBRA DELE? Do 'escritório' na praia, Wágner mantém a paixão pelo Glorioso (globoesporte.globo.com), 28 febbraio 2009. URL consultato il 15 gennaio 2011.

Collegamenti esterniModifica