Valori mobiliari

titolo di capitale o titolo di debito
(Reindirizzamento da Security (finanza))

I valori mobiliari, noti anche come security (plurale securities), sono tutti i titoli di capitale, titoli di debito e strumenti derivati (cioè le azioni, obbligazioni e derivati), sono un tipo di asset (per la precisione, le security fanno parte degli asset finanziari) che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • si possono vendere, comprare e ritirare nel mercato finanziario, per la precisione il mercato delle security (anche attraverso istituzioni che fanno da intermediari come le borse laddove l'emittente/issuer è quotato e rispetta i requisiti di quotazione come ad esempio l'obbligo di produrre un bilancio trimestrale controllato da un'agenzia di audit/revisione). Siccome si possono scambiare tramite compravendita, si dice che sono titoli negoziabili ("marketable"; il contrario è "titoli non negoziabili");
  • siccome sono "negoziabili", le security hanno un prezzo basato su un valore che varia nel tempo (più il prezzo è alto, più hanno un valore alto);
  • tramite l'acquisto, una security cede dei diritti su un bene avente un valore, ovvero un asset/cespite (e.g. una parte dei profitti ricavati da un'attività di business di un'azienda che ha venduto delle security a un compratore). Di solito si usa questo diritto a scopo di lucro, ovvero per guadagnare (più il valore è alto, più la possibilità di guadagno è alta; più se ne comprano, più si guadagna);
  • anche se esistono più tipologie e sotto-tipologie di una stessa security, ciascun titolo dello stesso tipo, sotto-tipo e della stessa emissione attribuisce gli stessi diritti a chi la compra;
  • ogni emissione è formata da tanti titoli uguali tra loro, aventi lo stesso importo (detto valore nominale);
  • i titoli sono beni fungibili (conta il valore assegnato piuttosto che l'oggetto individuale) poiché i titoli di una stessa emissione sono identici.

I titoli di capitale (equity securities) sono le azioni (cioè quote/pezzettini del capitale sociale di una S.p.A o SAPA) e attribuiscono la qualifica di socio/shareholder a chi le acquista, versando dunque capitale all'azienda. Le azioni sono divise in più sottotipi: per esempio, alcune azioni nell'ordinamento italiano e in altri danno il diritto di precedenza/prelazione nella distribuzione dei dividenti ma non concedono il diritto di voto nell'assemblea dei soci ("azioni privilegiate"). Siccome tramite le azioni si raccolgono finanziamenti non a debito, si dice che si sta praticando l'equity financing (se attraverso la borsa, che è il mercato pubblico e regolamentato per comprare e vendere security, si parla di public equity financing; se attraverso canali privati e meno regolamentati over the counter OTC, si parla di private equity financing).

I titoli di debito (debt securities) sono le obbligazioni (dei prestiti alla società che si rimborsano alla data di maturità maggiorati di interessi) e attribuiscono la qualifica di creditore della società e attribuiscono la qualifica di obbligazionista/bondholder. Le obbligazioni possono pure essere emesse dallo Stato, tale per cui si distingue tra "obbligazione societaria" (corporate bond) e "obbligazione di Stato/governativa" (government bond, come ad esempio i Treasury Bond e le Treasury Bill/T-bill statunitensi). Siccome le obbligazioni societarie o statali raccolgono finanziamenti a debito, si dice che si sta praticando il debt financing.

I derivati (derivatives) sono invece i forwards, i futures, le options e gli SWAP. Mentre le azioni e obbligazioni si possono scambiare (anche) in borsa, i derivati si possono scambiare in borse specializzate, e.g. le futures exchange.

A queste tre security base, si potrebbero aggiungere gli strumenti del mercato monetario (money market instrument), per esempio i repurchase agreeement ("repo"); ma di fatti, altri ancora sono classificati sia tra i derivati che tra gli strumenti del mercato monetario, e.g. gli SWAP.

A ogni security corrisponde un mercato preciso, inteso in senso lato: il mercato delle security o mercato dei valori immobiliari (securities market) si può suddividere in mercato delle azioni, mercato delle obbligazioni/bond, mercato dei derivati (derivatives market) e relative sotto-categorie, ovvero il mercato dei forwards, futures, delle options e degli SWAP. Se il mercato è gestito da un intermediario regolamentato, il mercato si dice "mercato pubblico" (public market), altrimenti è un "mercato privato" private market. I due esempi per eccellenza sono la borsa (stock exchange) e il mercato over the counter (OTC).

Una security si può anche considerare un bene/cespite intestato a una società (e.g. società per azioni/corporation) avente un valore e trasformabile in denaro liquido (ovvero "liquidabile"). Pertanto, le security sono anche degli asset, per la precisione degli asset finanziari (financial asset, che includono dunque le azioni, le obbligazioni, gli strumenti derivati e anche i conti correnti in banca; ognuno di essi porta denaro alla società e contribuisce, insieme a asset come terreni o brevetti, a formare il capitale sociale).

Un prestito bancario non è una security perché non si può rivendere in un mercato finanziario, il mercato delle security (si pensi alla compravendita di azioni, obbligazioni e derivati in borsa o borse specializzate): il prestito bancario è e resta di proprietà della banca che ha erogato il mutuo e, se il creditore non lo ripaga in toto o in parte per insolvenza o bancarotta fraudolenta o altri motivi, diventa un credito inesigibile, un bad debt.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85119463 · GND (DE4065674-3 · NDL (ENJA00574457