Apri il menu principale
Segunda División 2014-2015
Liga Adelante 2014-2015
Competizione Segunda División
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 84ª
Organizzatore RFEF
Date dal 23 agosto 2014
al 7 giugno 2015
Luogo Spagna Spagna
Partecipanti 22
Formula Girone all'italiana e play-off
Sito web www.lfp.es
Risultati
Vincitore Betis
(7º titolo)
Altre promozioni Sporting Gijón
Las Palmas
Retrocessioni Racing Santander
Recreativo Huelva
Sabadell
Barcellona B
Statistiche
Miglior marcatore Spagna Rubén Castro (32)
Incontri disputati 462
Gol segnati 1 136 (2,46 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2013-2014 2015-2016 Right arrow.svg

La stagione 2014-2015 della Segunda División (detta Liga Adelante per ragioni di sponsorizzazione) è l'84ª edizione del campionato di calcio spagnolo di seconda divisione. La stagione regolare è cominciata il 23 agosto 2014 e terminerà il 7 giugno 2015. È prevista poi una fase di play-off per la promozione, suddivisa in semifinali e finali, che vengono disputate in sfide di andata e ritorno. L'anno precedente il torneo è stato vinto dall'Eibar.

StagioneModifica

NovitàModifica

Nella stagione precedente hanno ottenuto la promozione nella Liga l'Eibar, il Deportivo La Coruña e il Córdoba, vincitore dei play-off. Le squadre retrocesse in Segunda División B sono l'Hércules, il Real Madrid B, il Real Jaén e il Mirandés, poi ripescato per il fallimento del Real Murcia.

Dalla Primera División sono retrocesse Betis, Valladolid e Osasuna, mentre le promosse dalla Segunda División B sono state l'Albacete come campione di categoria, il Racing Santander, lo Llagostera e il Leganés.

FormulaModifica

Al torneo partecipano 22 squadre che si sfidano in un girone all'italiana secondo la struttura più consueta dei campionati calcistici moderni. Ogni partecipante deve sfidare tutti gli altri per due volte: la prima nel girone d'andata, l'altra nel girone di ritorno. L'ordine in cui vengono affrontate le altre squadre è stabilito dal calendario, il quale stabilisce tutte le partite d'andata che verranno ripetute nello stesso ordine al ritorno, con l'inversione però del terreno di gioco. Vengono assegnati tre punti per la vittoria, uno per il pareggio e zero per la sconfitta, indipendentemente dal fattore campo.

Successivamente vengono disputati i play-off, concessi alle squadre che si sono piazzate tra la terza e la sesta posizione al termine della stagione regolare. Quella meglio classificata affronta l'ultima che ha conquistato un posto utile per garantirsi l'accesso alle eliminatorie, mentre la quarta e la quinta si sfidano tra di loro. I vincenti di questi incontri, che vengono stabiliti su match di andata e ritorno, si affrontano nella cosiddetta finale play-off, che determinerà la terza squadra che potrà aver accesso, nella stagione successiva, in Primera División.

Retrocedono invece le ultime quattro squadre classificatesi al termine dell'ultima giornata di ritorno.

Promozioni e retrocessioniModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stadio Stagione precedente
Alavés Vitoria Mendizorrotza 18º in Segunda División
Albacete Albacete Carlos Belmonte Promosso ai playoff di Segunda División B
Alcorcón Alcorcón Santo Domingo 9º in Segunda División
Barcellona B Barcellona Mini Estadi 3º in Segunda División
Betis Siviglia Estadio Benito Villamarín 20° in Primera División
Girona Girona Montilivi 15º in Segunda División
Las Palmas Las Palmas de Gran Canaria Estadio de Gran Canaria 6º in Segunda División
Llagostera Llagostera Municipal de Llagostera Promosso ai playoff di Segunda División B
Leganés Leganés Stadio Municipale Butarque Promosso ai playoff di Segunda División B
Lugo Lugo Anxo Carro 12º in Segunda División
Maiorca Palma di Maiorca Iberostar Estadi 17º in Segunda División
Mirandés Miranda de Ebro Municipal de Anduva 18º in Segunda División, ripescato
Numancia Soria Los Pajaritos 13º in Segunda División
Osasuna Pamplona Estadio Reyno de Navarra 18° in Primera División
Ponferradina Ponferrada El Toralín 16º in Segunda División
Racing Santander Santander El Sardinero Promosso ai playoff di Segunda División B
Real Valladolid Valladolid Estadio Municipal José Zorrilla 19° in Primera División
Recreativo Huelva Huelva Nuevo Colombino 8º in Segunda División
Sabadell Sabadell Estadi de la Nova Creu Alta 10º in Segunda División
Saragozza Saragozza La Romareda 14º in Segunda División
Sporting Gijón Gijón El Molinón 5º in Segunda División
Tenerife Santa Cruz de Tenerife Heliodoro Rodríguez López 11º in Segunda División

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V P S GF GS DR
  1. Betis 84 42 25 9 8 73 40 +43
  2. Sporting Gijón 82 42 21 19 2 57 27 +30
  3. Girona 82 42 24 10 8 63 35 +28
  4. Las Palmas 78 42 22 12 8 73 47 +26
  5. Real Valladolid 72 42 21 9 12 65 40 +25
  6. Saragozza 61 42 15 16 11 61 59 +2
7. Ponferradina 60 42 16 12 14 55 51 +4
8. Mirandés 59 42 16 11 15 41 44 -3
9. Llagostera 57 42 15 12 15 41 41 0
10. Leganés 56 42 15 11 16 48 42 +6
11. Alcorcón 54 42 12 18 12 44 49 -5
12. Numancia 53 42 12 17 13 54 55 -1
13. Alavés 53 42 14 11 17 49 53 -4
14. Albacete 51 42 14 9 19 55 65 -10
15. Lugo 49 42 11 16 16 48 56 -8
16. Maiorca 48 42 13 9 20 51 66 -15
17. Tenerife 48 42 11 15 16 41 48 -7
18. Osasuna 45 42 11 12 19 41 60 -19
  19. Racing Santander 44 42 12 8 22 42 53 -11
  20. Recreativo Huelva 41 42 10 11 21 37 59 -22
  21. Sabadell 38 42 8 14 20 41 66 -25
  22. Barcellona B 36 42 9 9 24 55 83 -28

Legenda:

      Promosse in Primera División 2015-2016
  Qualificate ai play-off promozione
      Retrocesse in Segunda División B 2015-2016

Regolamento:[1][2]

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata in base all'ordine dei seguenti criteri:
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
In caso di arrivo di tre o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata in base all'ordine dei seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti (classifica avulsa)
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Classifica fair-play stilata a inizio stagione
Nel caso un criterio escluda solamente alcune delle squadre, senza quindi determinare l'ordine completo, tali squadre vengono escluse dal criterio successivo, rimanendo così senza possibilità di posizionarsi meglio.

Play-offModifica

TabelloneModifica

Semifinali Finale
            
6 Saragozza (gfc) 0 4 4
3 Girona 3 1 4
Saragozza 3 0 3
Las Palmas (gfc) 1 2 3
5 Real Valladolid 1 0 1
4 Las Palmas (gfc) 1 0 1

Note:[3]

Incontri di andata e ritorno.
Il vincitore viene determinato in base all'ordine dei seguenti criteri:
  • Miglior differenza reti a favore al termine dei tempi regolamentari
  • Maggior numero di reti fuori casa al termine dei tempi regolamentari
  • Miglior differenza reti a favore al termine dei tempi supplementari
  • Maggior numero di reti fuori casa al termine dei tempi supplementari
  • Maggior numero di reti segnati ai tiri di rigore

SemifinaliModifica

AndataModifica

Saragozza
11 giugno 2015, ore 20:00 CEST
Semifinali - Andata
Saragozza0 – 3
referto
GironaLa Romareda

Valladolid
10 giugno 2015, ore 20:00 CEST
Semifinali - Andata
Real Valladolid1 – 1
referto
Las PalmasEstadio Municipal José Zorrilla (17.000 spett.)

RitornoModifica

Girona
14 giugno 2015, ore 17:00 CEST
Semifinali - Ritorno
Girona1 – 4
referto
SaragozzaEstadi Montilivi

Las Palmas de Gran Canaria
13 giugno 2015, ore 20:00 CEST
Semifinali - Ritorno
Las Palmas0 – 0
referto
Real ValladolidEstadio de Gran Canaria (21.000 spett.)

FinaleModifica

AndataModifica

Saragozza
17 giugno 2015, ore CEST
Finale - Andata
Saragozza3 – 1Las PalmasLa Romareda

RitornoModifica

Las Palmas de Gran Canaria
21 giugno 2015, ore CEST
Finale - Ritorno
Las Palmas2 – 0SaragozzaEstadio de Gran Canaria

NoteModifica

  1. ^ (ES) Reglamento General - Artículo 201. Sistema de puntos. (PDF), rfef.es, luglio 2013, p. 141. URL consultato il 2 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2013).
  2. ^ (ES) Artículo 296 (PDF), lfp.es. URL consultato il 13 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2010).
  3. ^ (ES) Reglamento General - Artículo 202. Sistema de eliminación directa. (PDF), rfef.es, luglio 2013, p. 143. URL consultato il 21 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2013).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica