Sei Nazioni 2023

24ª edizione del Sei Nazioni maschile e 129ª assoluta del Championship
Sei Nazioni 2023
2023 Guinness Six Nations Championship
Logo della competizione
Competizione Sei Nazioni
Sport Rugby a 15
Edizione 129ª
Organizzatore Six Nations Rugby Ltd
Date dal 4 febbraio 2023
al 18 marzo 2023
Luogo Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia e Scozia
Partecipanti 6
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Bandiera dell'Irlanda Irlanda
(23º titolo)
Calcutta Cup Bandiera della Scozia Scozia
Grande Slam Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Triple Crown Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Millennium Trophy Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Centenary Quaich Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Trofeo Garibaldi Bandiera della Francia Francia
Auld Alliance Bandiera della Francia Francia
Doddie Weir Cup Bandiera della Scozia Scozia
Cuttitta Cup Bandiera della Scozia Scozia
Cucchiaio di legno Bandiera dell'Italia Italia
Statistiche
Miglior giocatore Antoine Dupont (Francia)
Miglior marcatore Bandiera della Francia Thomas Ramos (84)
Record mete Bandiera della Francia Damian Penaud (5)
Incontri disputati 15
Pubblico 1 010 930
(67 395 per incontro)
Cronologia della competizione
Sei Nazioni 2022 Sei Nazioni 2024

Il Sei Nazioni 2023 (in inglese 2023 Six Nations Championship; in francese Tournoi des Six Nations 2023; in gallese Pencampwriaeth y Chwe Gwlad 2023) fu la 24ª edizione del torneo annuale di rugby a 15 tra le squadre nazionali di Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia e Scozia, nonché la 129ª in assoluto considerando anche le edizioni dell'Home Nations Championship e del Cinque Nazioni.

Noto per motivi di sponsorizzazione come 2023 Guinness Six Nations Championship a seguito di accordo di partnership commerciale con il birrificio irlandese Guinness[1], si tenne tra il 4 febbraio e il 18 marzo 2023.

Campione del torneo fu l'Irlanda, al suo quarto Slam e ventritreesima affermazione assoluta[2] nonché la prima dal 2018[2]. Grazie a tale vittoria l'Irlanda è al quarto posto in solitaria del palmarès della competizione, avendo staccato la Scozia rimasta ferma dal 1999 a 22 vittorie.

Sotto il profilo statistico, è rilevante la difesa da parte della Scozia della terza Calcutta Cup consecutiva: l'impresa non riusciva alla nazionale del Cardo dal triennio 1970-1972[3] che, peraltro, aveva vinto due partite consecutive in Inghilterra per la prima e unica volta nel 1907 e 1909[4].

Protagonista di un altro record negativo ancora l'Inghilterra, battuta 10-53 in casa dalla Francia per quella che risulta essere non solo la propria peggior sconfitta interna nel torneo, ma la peggiore in assoluto tra le mura amiche[5], nonché, ancora, la terza peggiore della propria storia dopo uno 0-76 nel 1998 contro l'Australia e un 10-58 nel 2007 contro il Sudafrica[6]; per la Francia si tratta della miglior vittoria di sempre contro gli inglesi[6], la prima a Twickenham dal 2005[6]. In precedenza le vittorie col massimo scarto dei francesi sui rivali d'Oltremanica si erano avute nel 1972 (37-12 nell'ultimo incontro tra le due squadre a Colombes) e nel 2006 (31-6 nel allo Stade de France)[6].

Il valore delle marcature, come stabilito da World Rugby nel 2017, è: 5 punti per ciascuna meta (7 se trasformata), 7 punti per la meta tecnica, 3 punti per la realizzazione di ciascun calcio piazzato, idem per il drop[7].

Nazionali partecipanti e sedi modifica

Squadra Città Impianto interno
  Francia Saint-Denis Stade de France
  Galles Cardiff Millennium Stadium
  Inghilterra Londra Twickenham
  Irlanda Dublino Aviva Stadium
  Italia Roma Stadio Olimpico
  Scozia Edimburgo Murrayfield

Risultati modifica

1ª giornata modifica

Cardiff
3 febbraio 2023, ore 20 UTC+0
Galles  38 – 9
referto
  IrlandaMillennium Stadium (74500 spett.)
Arbitro:   Karl Dickson

Londra
4 febbraio 2023, ore 11:30 UTC+0
Inghilterra  23 – 29
referto
  ScoziaTwickenham (81545 spett.)
Arbitro:   Paul Williams

Roma
4 febbraio 2023, ore 16 UTC+1
Italia  29 – 24
referto
  FranciaStadio Olimpico (41232 spett.)
Arbitro:   Matthew Carley

2ª giornata modifica

Dublino
11 febbraio 2023, ore 14:15 UTC+0
Irlanda  32 – 19
referto
  FranciaAviva Stadium (51700 spett.)
Arbitro:   Wayne Barnes

Edimburgo
11 febbraio 2023, ore 16:45 UTC+0
Scozia  7 – 35
referto
  GallesMurrayfield (67144 spett.)
Arbitro:   Andrew Brace

Londra
12 febbraio 2023, ore 15 UTC+0
Inghilterra  14 – 31
referto
  ItaliaTwickenham (81609 spett.)
Arbitro:   James Doleman

3ª giornata modifica

Roma
25 febbraio 2023, ore 15:15 UTC+1
Italia  34 – 20
referto
  IrlandaStadio Olimpico (51034 spett.)
Arbitro:   Mike Adamson

Cardiff
25 febbraio 2023, ore 16:45 UTC+0
Galles  20 – 10
referto
  InghilterraMillennium Stadium (74007 spett.)
Arbitro:   Mathieu Raynal

Saint-Denis
25 febbraio 2023, ore 21 UTC+1
Francia  21 – 32
referto
  ScoziaStade de France (80000 spett.)
Arbitro:   Nika Amashukeli

4ª giornata modifica

Roma
11 marzo 2023, ore 15:15 UTC+1
Italia  29 – 17
referto
  GallesStadio Olimpico (61536 spett.)
Arbitro:   Damon Murphy

Londra
11 marzo 2023, ore 16:45 UTC+0
Inghilterra  0 – 0
referto
  FranciaTwickenham (81000 spett.)
Arbitro:   Ben O’Keeffe

Edimburgo
11 marzo 2023, ore 20 UTC+0
Scozia  7 – 22
referto
  IrlandaMurrayfield (67144 spett.)
Arbitro:   Luke Pearce

5ª giornata modifica

Edimburgo
18 marzo 2023, ore 11:30 UTC+0
Scozia  0 – 101
referto
  ItaliaMurrayfield (67144 spett.)
Arbitro:   Angus Gardner

Saint-Denis
18 marzo 2023, ore 15:45 UTC+1
Francia  28 – 41
referto
  GallesStade de France (78635 spett.)
Arbitro:   Nic Berry

Dublino
18 marzo 2023, ore 17 UTC+0
Irlanda  29 – 16
referto
  InghilterraAviva Stadium (51700 spett.)
Arbitro:   Jaco Peyper

Classifica modifica

Pos Squadra G V N P PF PS DP BMP Pt
1   Italia 30 30 0 0 151 72 +79 7 127
2   Galles 25 24 0 1 174 115 +59 4 100
3   Irlanda 20 18 0 2 118 98 +20 3 75
4   Scozia 15 12 0 3 100 135 −35 2 50
5   Francia 5 1 0 4 84 147 −63 2 6
6   Inghilterra 6 1 0 5 89 149 −60 1 5

Note modifica

  1. ^ (EN) Guinness Announced as Title Sponsor of Rugby’s Greatest Championship, su sixnationsrubgy.com, Six Nations Rugby, 7 dicembre 2018. URL consultato il 23 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2019).
  2. ^ a b (EN) Robert Kitson, Ireland clinch Six Nations grand slam after victory over 14-man England, in The Guardian, 18 marzo 2023. URL consultato il 28 marzo 2023.
  3. ^ (EN) Robert Kitson, Scotland’s Duhan van der Merwe stuns England to settle Calcutta Cup thriller, in The Guardian, 4 febbraio 2023. URL consultato il 28 marzo 2023.
  4. ^ (EN) Becky Grey, Six Nations 2023: England 23-29 Scotland - Superb Scots retain Calcutta Cup at Twickenham, in BBC, 4 febbraio 2023. URL consultato il 28 marzo 2023.
  5. ^ (EN) Mantej Mann, England 10-53 France: Hosts slump to record home defeat against Six Nations holders, in BBC. URL consultato il 29 marzo 2023.
  6. ^ a b c d (FR) Julien Laloye, Angleterre-France : « J’espère qu’on m’en parlera encore dans 30 ans », les Bleus émus après leur démonstration, in 20 minutes, 11 marzo 2023. URL consultato il 28 marzo 2023 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2023).
  7. ^ (EN) World Rugby announce sweeping rule changes to speed up the game, in Irish Independent, Dublino, 18 novembre 2016. URL consultato il 23 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).

Altri progetti modifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby