Sei parte di me

singolo degli Zero Assoluto del 2006
Sei parte di me
ZeroAssolutoSeiParteVideo.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaZero Assoluto
Tipo albumSingolo
Pubblicazione30 giugno 2006
Durata3:04
Album di provenienzaAppena prima di partire
GenerePop
EtichettaBaraonda Edizioni Musicali
ProduttoreEnrico Sognato, Danilo Pao
Registrazione2006
FormatiCD
Certificazioni originali
Dischi di platinoItalia Italia[2]
(vendite: 20 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(vendite: 25 000+)
Zero Assoluto - cronologia
Singolo precedente
(2006)
Singolo successivo
(2007)

Sei parte di me è un singolo del gruppo musicale italiano Zero Assoluto, pubblicato il 30 giugno 2006 dalla Baraonda Edizioni Musicali.

DescrizioneModifica

Con questo brano gli Zero Assoluto hanno partecipato al Festivalbar 2006, vincendo il premio come rivelazione dell'anno. Sei parte di me è stato uno dei singoli di maggior successo nel corso dell'estate, divenendo il secondo più venduto in Italia nel 2006, dietro all'altro singolo del duo Svegliarsi la mattina.[3]

Nel marzo 2007 il brano è inserito nella lista tracce del secondo album in studio del duo, Appena prima di partire.

Video musicaleModifica

Il videoclip, diretto da Cosimo Alemà con la fotografia di Daniele Persica, è ambientato in una cascina di San Quirico d'Orcia, in provincia di Siena, e ha come protagonista il duo circondato da un gruppo di ragazze.

TracceModifica

  1. Sei parte di me (Matteo Maffucci, Thomas De Gasperi, Danilo Pao, Enrico Sognato)

ClassificheModifica

Classifica (2006) Posizione
massima
Italia[4] 1

NoteModifica

  1. ^ Sei parte di me (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 30 luglio 2019.
  2. ^ Le cifre di vendita - 2006 (PDF), Musica e dischi. URL consultato il 14 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2014).
  3. ^ I singoli più venduti del 2006, Hit Parade Italia. URL consultato il 13 marzo 2016.
  4. ^ (EN) Zero Assoluto - Sei parte di me, italiancharts.com. URL consultato il 13 marzo 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica