Apri il menu principale

Il semitono è l'intervallo musicale più piccolo che può intercorrere fra due suoni, se si considera il moderno sistema musicale occidentale (tonale), dove è dato per scontato l'utilizzo del temperamento equabile. Esso equivale alla metà di un tono.

In realtà tutti i musicisti che hanno a che fare con strumenti a corda senza tasti (denominati comunemente fretless), con strumenti a fiato come il trombone e con la voce hanno familiarità anche con frazioni di semitono che possono essere definite in vari modi come comma o cent o quarti di tono.

I semitoni possono essere cromatici (l'intervallo che passa fra due suoni consecutivi dello stesso nome di cui uno alterato, ad esempio Re e Re♯), oppure diatonici (l'intervallo che passa fra due suoni consecutivi di nome diverso, come per esempio Do e Re♭).

Nel temperamento equabile (quello correntemente utilizzato nella musica occidentale), ma non per esempio nel temperamento pitagorico, due semitoni costituiscono un tono e non vi è distinzione tra semitono cromatico e semitono diatonico; quindi per esempio Do♯ e Re♭ sono omofoni. In questo sistema un semitono si può definire semplicemente come il rapporto fra due suoni di 100 cent, mentre un'ottava si compone di 12 semitoni:

Un'ottava composta da 12 semitoni
  1. Do (Si♯) - Do♯ (Re♭)
  2. Do♯ (Re♭) - Re
  3. Re - Re♯ (Mi♭)
  4. Re♯ (Mi♭) - Mi (Fa♭)
  5. Mi (Fa♭) - Fa (Mi♯)
  6. Fa (Mi♯) - Fa♯ (Sol♭)
  7. Fa♯ (Sol♭) - Sol
  8. Sol - Sol♯ (La♭)
  9. Sol♯ (La♭) - La
  10. La - La♯ (Si♭)
  11. La♯ (Si♭) - Si (Do♭)
  12. Si (Do♭) - Do (Si♯)

Per visualizzare questo intervallo basta considerare che un'ottava sulla tastiera del pianoforte è composta da 7 tasti bianchi inframmezzati da 5 tasti neri (5+7=12). Sugli strumenti a corda con capotasto (come la chitarra) la progressione per semitoni è ancora più evidente: ogni spostamento a un tasto adiacente costituisce uno spostamento di un semitono.

Nonostante ciò, è di uso comune fra alcuni musicisti il cui strumento non pone limiti di accordatura considerare i semitoni cromatici composti da 5 commi e quelli diatonici da 4, suddividendo quindi l'ottava in 6×9 = 54 commi. In realtà questa divisione non ha alcuna base teorica ed è il risultato di un atteggiamento divulgativo di alcuni studiosi che, per facilitare l'apprendimento delle teorie sull'accordatura, favorirono tale approssimazione.

Essendo l'ottava composta da 12 semitoni, il rapporto delle frequenze di due note musicali che distano un semitono è la radice dodicesima di 2 ossia circa 1,059463.

BibliografiaModifica

  • Donald Jay Grout e Claude V. Palisca, A History of Western Music, New York, Norton, 2001, ISBN 0-393-97527-4.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica