Semolino

prodotto della macinazione dei cereali

Il semolino è un prodotto della macinazione dei cereali, generalmente grano, del tipo della semola ma formato di granelli più piccoli e di colore giallognolo[1].

Sa semolina far.jpg

I semolini di grano vengono utilizzati per la preparazione di minestre o nella produzione di paste alimentari.

In commercio si trovano due categorie di semolini[2]:

  • semolini grossi (con granelli di circa 1,5 mm di diametro)
  • semolini fini (con granelli di circa 0,3 mm)

NoteModifica

  1. ^ Semolino in “Enciclopedia Italiana”, su treccani.it. URL consultato il 10 novembre 2014.
  2. ^ Semolino, su cibo360.it. URL consultato l'11 novembre 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina