Apri il menu principale

BiografiaModifica

Il death metal degli esordiModifica

La band è nata nel 1989 a Oulu, Finlandia dai chitarristi Sami Lopakka e Miika Tenkula, e dal batterista Vesa Ranta. Nel 1990 il bassista e cantante Taneli Jarva si unisce al gruppo e nel 1991 esce il primo album dal titolo Shadows of the Past con un sound prettamente death metal che, nelle due successive pubblicazioni North from Here e The Trooper, entrambi datati 1993, non cambia.

Nel 1995 la band pubblica il primo LP intitolato Amok, considerato ancora da molti un gioiello nel repertorio dei Sentenced. Quest'album segna un cambiamento nello stile del gruppo: le canzoni diventano più melodiche e il death degli esordi lascia spazio a un heavy metal con tinte gotiche molto originale. Il successivo mini-CD Love & Death, mantiene le stesse caratteristiche, riprendendo sonorità paragonabili ai contemporanei Paradise Lost.[2] Non appena i Sentenced ottengono un sicuro punto d'appoggio sul mercato del melodic death metal, Jarva sorprende tutti lasciando il gruppo per fondare i The Black League.

L'arrivo di Ville Laihiala e la svolta verso il gothic metalModifica

La voce bassa di Jarva viene sostituita da quella molto più chiara di Ville Laihiala e Sami Kukkohovi diventa il nuovo bassista. La nuova formazione fa il suo debutto con l'album Down nel 1996. La musica diventa ancora più melodica, carattere che si accentua ulteriormente con il quinto album Frozen.

I due album successivi, Crimson ma soprattutto The Cold White Light ottengono un tale successo da coprire quello degli album precedenti. Lo stile della band è diventato unico e per loro viene coniato il termine "suicide metal" per definire la particolare caratteristica di riversare quasi tutte le liriche su tematiche tristissime, quali il suicidio, la morte, la perdita di una persona cara. Non a caso la loro pagina web viene definita "official homegrave".

Lo scioglimentoModifica

Nel 2005 i Sentenced annunciano la fine della propria avventura con The Funeral Album, nel perfetto stile mortuario che da sempre li accompagna. Il 24 novembre 2006, il gruppo pubblica un DVD dal titolo Buried Alive contenente il loro ultimo concerto dal vivo, tenutosi proprio a Oulu. Per l'occasione torna ad esibirsi Taneli Jarva in veste di ospite, cantando i pezzi del suo periodo con il gruppo.

Dopo lo scioglimento Ville Laihiala continua a lavorare con i Poisonblack, side-project nato nel 2000 durante la sua permanenza nei Sentenced. Sami Lopakka dà vita ai KYPCK nel 2007, band doom metal finlandese, ma con testi cantati in russo.

La notte tra il 18 e 19 febbraio 2009 Miika Tenkula muore nel suo appartamento a Muhos, in Finlandia a causa di un infarto.

FormazioneModifica

Ultima formazioneModifica

Componenti del passatoModifica

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Sentenced.

VideografiaModifica

DVDModifica

Video musicaliModifica

  • 1994 – Nepenthe
  • 1996 – Noose
  • 1996 – Bleed
  • 1998 – The Suicider
  • 1999 – Killing Me, Killing You
  • 2002 – No One There
  • 2005 – Ever-Frost
  • 2005 – Despair Ridden Hearts

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Sentenced, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 23 marzo 2014.
  2. ^ Marco Ruggeri, Metal (rubrica), in Rumore, nº 48, gennaio 1996.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN139171763 · ISNI (EN0000 0001 2248 5684 · GND (DE10303364-6 · BNF (FRcb142602972 (data) · WorldCat Identities (EN139171763
  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal