Apri il menu principale
Sergej Nikolaevič Lebedev
Sergey N. Lebedev 2018.jpg
Sergej Nikolaevič Lebedev nel 2018

Segretario esecutivo della Comunità degli Stati Indipendenti
In carica
Inizio mandato 5 ottobre 2007
Predecessore Vladimir Rušajlo

Direttore del Servizio di Intelligence Internazionale
Durata mandato 20 maggio 2000 –
6 ottobre 2007
Predecessore Vjačeslav Trubnikov
Successore Michail Efimovič Fradkov

Sergej Nikolaevič Lebedev (in russo: Сергей Николаевич Лебедев?; Jizzax, 9 aprile 1948) è un funzionario russo ed ex generale dell'esercito.

Indice

BiografiaModifica

Il 20 maggio 2000 è divenuto direttore della Služba Vnešnej Razvedki (SVR) cioè il "Servizio di Intelligence Internazionale" russo.

Il 5 ottobre 2007 è stato eletto presidente della Comunità degli Stati Indipendenti andando a sostituire Vladimir Rušailo.

Lebedev si diplomò nel 1970 a Černihiv un ramo dell'Istituto Politecnico di Kiev. Nel 1978 si laureò con lode all'Accademia Diplomatica del Ministero degli Esteri sovietico e parla inglese e tedesco.

Egli incominciò la sua carriera, dopo aver servito l'esercito nei primi anni settanta, quando nel 1975 entra nel KGB. Come riportano alcuni giornalisti, sembrerebbe che sia divenuto poi capo del SVR in quanto Putin voleva un personaggio che lui conoscesse e che ci fosse in confidenza, infatti i due si conoscevano da quando lavoravano nella Germania dell'Est per il KGB.[1]

OnorificenzeModifica

Onorificenze sovieticheModifica

  Medaglia per servizio impeccabile di I Classe
  Medaglia per servizio impeccabile di II Classe
  Medaglia per servizio impeccabile di III Classe

Onorificenze russeModifica

  Ordine di Alexander Nevsky
«Per l'eccezionale contributo personale al rafforzamento della cooperazione tra le nazioni e gli stati membri della Comunità degli Stati Indipendenti»
— 22 aprile 2013

Onorificenze straniereModifica

  Ordine dell'Amicizia tra i Popoli (Bielorussia)
— 2002
  Medaglia commemorativa per i venti anni dell'indipendenza della Repubblica del Kazakistan (Kazakistan)
— 2011
  Ordine "Danaker" (Kirghizistan)
— 2003
  Ordine di Stefano il Grande (Moldavia)

NoteModifica

  1. ^ [1] Asia Times, 6 giugno 2000

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN195085132 · ISNI (EN0000 0004 4081 7947 · LCCN (ENn2014075318 · GND (DE132399245