Apri il menu principale
Sergej Vadimovič Stepašin
Серге́й Вади́мович Степа́шин
Sergei Stepashin 2018.jpg

Primo ministro della Federazione Russa
Durata mandato 12 maggio 1999 –
9 agosto 1999
Presidente Boris El'cin
Predecessore Evgenij Primakov
Successore Vladimir Putin

Direttore dell'FSB
Durata mandato febbraio 1994 –
giugno 1995
Predecessore Nikolaj Goluško
Successore Michail Barsukov

Sergej Vadimovič Stepašin (in russo: Серге́й Вади́мович Степа́шин?; Lüshunkou, 2 marzo 1952) è un politico russo, già primo ministro.

Indice

CarrieraModifica

Dopo una brillante carriera accademica presso i più prestigiosi istituti scolastici dell'ex Unione Sovietica, Stepašin intraprese la carriera militare fino a raggiungere il grado di colonnello generale.

Successivamente iniziò la carriera politica: durante la presidenza di Boris El'cin divenne ministro della giustizia (tra il 1997 e il marzo 1998) e ministro dell'interno (marzo 1998 - maggio 1999). Nel maggio 1999, dopo l'improvviso licenziamento di Evgenij Primakov, venne nominato da El'cin primo ministro, carica che ricoprì per soli tre mesi prima di lasciare il posto al futuro presidente Vladimir Putin.

Finita l'esperienza di governo si iscrisse al partito di opposizione Jabloko e fu eletto parlamentare alla Duma.

OnorificenzeModifica

Onorificenze sovieticheModifica

  Medaglia per distinzione nella tutela dell'ordine pubblico
  Medaglia per distinzione nel servizio militare di I Classe
  Medaglia per distinzione nel servizio militare di II Classe

Onorificenze russeModifica

  Ordine del Coraggio
«Per il suo grande contributo personale al rafforzamento dello stato di diritto, mostrando coraggio e impegno»
— 28 dicembre 1998
  Ordine al merito per la Patria di III Classe
«Per il suo contributo al rafforzamento dello stato russo e per i molti anni di servizio diligente»
— 2 marzo 2002
  Ordine al merito per la Patria di II Classe
«Per il contributo eccezionale al rafforzamento e allo sviluppo del controllo dello stato finanziario e per i molti anni di lavoro diligente»
— 2 marzo 2007
  Ordine al merito per la Patria di IV Classe
«Per i servizi alle attività produttive statali e sociali»
— 28 febbraio 2012
  Ordine di Alexander Nevsky
— 2014

Onorificenze straniereModifica

  Gran Medaglia Gwanghwa dell'Ordine al Merito del Servizio Diplomatico (Corea del Sud)
— 2004
  Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
  Commendatore di I Classe dell'Ordine della Stella Polare (Svezia)
  Ordine al Merito di II Classe (Ucraina)
«Per il significativo contributo allo sviluppo delle relazioni intergovernative russo-ucraine»
— 2 marzo 2012

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79494826 · ISNI (EN0000 0001 0919 4794 · LCCN (ENno96013889 · GND (DE124242677
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie