Apri il menu principale

Sergente maggiore capo Qualifica Speciale è la qualifica più alta del ruolo sergenti dell'Esercito e dell'Aeronautica Militare italiana, ed è stata istituita nel 2017 a seguito del riordino dei ruoli e delle carriere (decreto legislativo 29 maggio 2017, n.94 «Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate, ai sensi dell'articolo 1, comma 5, secondo periodo, della legge 31 dicembre 2012, n. 244»). I Sergenti maggiore capo Qualifica Speciale hanno rango preminente sui pari grado. Può essere attribuita ai Sergente maggiore capo dopo 8 anni di permanenza nel grado[1]. La qualifica è equivalente al codice di grado NATO OR-7[2].

Il riordino delle carriere relatico ai ruoli dei Graduati di Truppa, dei Sergenti e Brigadieri e dei Marescialli ha stabilito un nuovo sistema di avanzamento che oltre a premiare il merito uniformassee il trattamento del personale all'interno del comparto Difesa e Sicurezza.[3] Nell'Arma dei Carabinieri e nella Guardia di Finanza la denominazione del grado è Luogotenente "Carica Speciale".

Le qualifiche speciali per i gradi di Caporal Maggiore Capo Scelto/Appuntato Scelto/Sottocapo di prima classe scelto "Qualifica Speciale" e per i gradi di Sergente Maggiore Capo/Brigadiere Capo/Secondo capo scelto "Qualifica Speciale" sono caratterizzate dall'aggiunta di una stelletta a cinque punte agli attuali gradi. Il distintivo di grado dei luogotenenti è invece rimasto invariato.

Il distintivo di grado di Primo luogotenente "Qualifica Speciale" e di Luogotenente "Carica Speciale" è caratterizzato dai caratteristici tre binari su sottopanno rosso sormontati da due stellette.

Il distintivo di grado del sergente maggiore capo Qualifica Speciale per l'Esercito è costituito da un gallone dorato e due galloncini divisi da due filetti neri e sopra di essi una stella d'oro e alla base una barretta dorata. Per l'Aeronautica Militare è rappresentato da un gallone dorato grande sormontante due galloni dorati piccoli sovrapposti e sopra di essi una stella d'oro. Alla base è posta una barretta orizzontale dorata tratteggiata di blu.

CorrispondenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94 - «Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate, ai sensi dell'articolo 1, comma 5, secondo periodo, della legge 31 dicembre 2012, n. 244».
  2. ^ NATO STANAG 2116 (NATO standardization agreement - accordo sulle norme) NATO Codes for Grades of Military Personnel (codici per i gradi del personale militare) edizione 6 del 25-02-2010.
  3. ^ Forze Armate: definiti i nuovi gradi per le qualifiche e le cariche speciali
  Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra