Apri il menu principale
Serhat
Serhat (singer) at the 2015 Golden Butterfly Awards.JPG
Serhat durante l'esibizione ai Golden Butterfly Awards 2015
NazionalitàTurchia Turchia
GenerePop
Dance
Musica latina
Periodo di attività musicale1994 – in attività
EtichettaEnd Music, Planetworks, CAP-Sounds
Album pubblicati1
Studio1
Sito ufficiale

Ahmet Serhat Hacıpaşalıoğlu, conosciuto col nome di Serhat (Istanbul, 24 ottobre 1964), è un cantante, produttore discografico e conduttore televisivo turco.

Ha rappresentato due volte San Marino all'Eurovision Song Contest: nel 2016 a Stoccolma con il brano I Didn't Know (12º in semifinale), e nel 2019 a Tel Aviv con Say Na Na Na, con cui è arrivato in finale classificandosi 19º su 26 partecipanti.

BiografiaModifica

Infanzia e istruzioneModifica

Serhat nasce a Istanbul il 24 ottobre 1964.[1] Suo padre, İsmail Hakkı, è un ufficiale navale nato a Trebisonda, città di origine anche della madre.[1] Frequenta la scuola media a İcadiye, Üsküdar e le scuole superiori presso la Deutsche Schule Istanbul di Beyoğlu, Istanbul.[1] Si laurea presso la Facoltà di Odontoiatria all'Università di Istanbul nel 1988,[2] svolgendo due mesi di servizio militare obbligatorio a Burdur.[1]

CarrieraModifica

Televisione ed eventiModifica

Nel 1994 Serhat crea la sua compagnia di produzione, la End Productions. Grazie ad un accordo di collaborazione con la TRT, la End Productions diventa la ditta produttrice del quiz show Riziko!, versione turca del quiz americano Jeopardy! (in Italia è il celebre Rischiatutto) e Serhat, oltre a ricoprire il ruolo di produttore, è anche il presentatore dello spettacolo che va in onda dal 3 ottobre 1994.[1] Nel 1995 riceve due premi Golden Butterfly (in turco: Altın Kelebek), uno come "Miglior Presentatore TV Maschile dell'anno" e uno come "Miglior Quiz dell'anno" per Riziko!.[3][4] 1996 riceve un secondo premio per il Miglior Quiz dell'anno.[5] La trasmissione televisiva dura per 430 puntate e si conclude nel 1996.[6] End Productions produce nel 1997 un nuovo game show, Hedef 4, versione turca di Connect Four (in Italia Forza 4).[7] Sempre nel 1997 Serhat inizia a produrre il game show Altına Hücum, versione turca di Midas Touch per l'emittente Kanal 6, che termina lo stesso anno dopo 72 puntate.[8][9][10] Nel 1998 Riziko! torna in TV trasmesso da Kanal 7, con la conduzione di Serhat, fino al 1999.[11][12] Nello stesso anno Serhat è il mattatore di sei puntate del talk show di Kanal 7 Serhat'la Rizikosuz.[13][14][15] Dopo pochi mesi, nel 2000, Riziko! ritorna in TV su Kanal 7 per 65 puntate.[16] Nel settembre 2005 Serhat conduce con Katerina Moutsatsou lo Show TV Kalimerhaba, una nuova produzione di End Productions.[17] Alla fine del 2009 Serhat crea l'orchestra dance "Caprice the Show", formata da 18 musicisti, che si esibisce in numerose performance negli anni successivi.[18][19]

Con la End Productions, Serhat organizza molti eventi annuali tra cui il concorso High Schools Music Contest (Liselerarası Müzik Yarışması, dal 1998 e ancora in attività),[20] ed il festival musicale internazionale Megahit-International Mediterranean Song Contest (Megahit-Uluslararası Akdeniz Şarkı Yarışması, dal 1998 e ancora in attività)[1][21] e la Dance Marathon (Dans Maratonu, una gara di ballo tra scuole superiori e università, dal 2009 e ancora in attività).[22]

MusicaModifica

Serhat inizia la sua carriera nel mondo della musica nel 1997, col doppio singolo Rüya e Ben Bir Daha.[23] Nel 2004 realizza il secondo singolo, Total Disguise, in duetto con la cantante francese Viktor Lazlo. Il testo e la musica del brano sono composti da Olcayto Ahmet Tuğsuz e la canzone viene interpretata sia in inglese che in francese. Il cd singolo contiene diverse versioni remix del brano.[24] Nel 2005 incide il brano "Chocolate Flavour" e la canzone esce come singolo in Grecia insieme a Total Disguise.[25] Nel 2008 collabora con la cantante russa/georgiana Tamara Gverdtsiteli incidendo I Was So Lonely, No No Never (Moskow-Istanbul) e Ya + Ti, versione russa della canzone Total Disguise. I tre brani escono in un cd singolo e vengono inseriti anche nell'album Vozdushiy Potsyelui (2008) di Tamara Gverdtsiteli.[26][27]

Nel 2014 Serhat inizia a collaborare in Francia e in Germania. Realizza il suo quinto singolo, una canzone francese dal titolo Je m'adore il cui videoclip, realizzato a Parigi, viene diretto da Thierry Vergnes.[28][29] Il brano raggiunge il primo posto nella classifica DJ Black/Pop Charts della Germania (mantenendo la prima posizione per 5 settimane consecutive),[30] la prima posizione nella classifica Black 30,[31] la posizione n. 2 nelle classifiche dance britanniche,[32] la posizione n. 8 nelle classifiche dance francesi e la posizione n. 9 nelle classifiche dance svizzere.[33]

Serhat è stato scelto dalla San Marino RTV come rappresentante della Repubblica di San Marino all'edizione del 2016 dell'Eurovision Song Contest con la canzone I Didn't Know.[34][35][36] Il 10 maggio 2016 si è esibito durante la semifinale dell'Eurovision e non è riuscito a qualificarsi per la finale, finendo al 12º posto.[37] Il 2 novembre 2017, la versione disco di I Didn't Know in duetto con Martha Wash, che è stata riarrangiata dal musicista svedese Johan Bejerholm, fu rilasciata come singolo, insieme ad un nuovo video musicale.[38] Il brano è entrato dal 47º posto nella classifica della Dance Club Songs degli Stati Uniti e ha raggiunto la sua più alta posizione, il 25º posto, nella sua quarta settimana nella classifica.[39][40] Così, Serhat divenne il primo cantante turco ad apparire nella classifica.[41] Una nuova versione di "Total Disguise" in duetto con Helena Paparizou fu pubblicata il 22 giugno 2018 da CAP-Sounds.[42][43] Il video musicale è stato pubblicato il 14 settembre.[44][45]

Il 21 gennaio 2019 San Marino RTV ha annunciato che Serhat avrebbe nuovamente rappresentato San Marino all'Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv;[46] nella stessa data, Serhat ha annunciato l'uscita imminente, maggio 2019, del suo primo album in studio That's How I Feel. Con il brano Say Na Na Na ha conquistato l'8º posto in semifinale con 150 punti vale la finale, la seconda nella storia del Titano.[47] Qui si è classificato 19º su 26 partecipanti con 77 punti totalizzati, di cui 65 dal televoto (il 10º più votato) e 12 dalle giurie.[48]

Altri progettiModifica

Dal 2010 Serhat è il presidente dell'associazione Verein der Ehemaligen Schüler der Deutschen Schule Istanbul (İstanbul Alman Liseliler Derneği)[49][50] e dal 2013 è membro dell' Verein zum Betrieb der Deutschen Schule Istanbul (İstanbul Özel Alman Lisesi İdare Derneği).[51]

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

  • 2019 - That's How I Feel

SingoliModifica

Premi e riconoscimentiModifica

Anno Premio Categoria Titolo Risultato
1995 Golden Butterfly Awards Miglior Presentatore TV maschile dell'anno Riziko! Vinto
Miglior Quiz Show dell'anno Riziko! Vinto
1996 Golden Butterfly Awards Miglior Quiz Show dell'anno Riziko! Vinto

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (TR) Hulûsi Tunca, Bunlar sunucu değil artist, Hürriyet, 9 maggio 2006. URL consultato il 13 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2016).
  2. ^ (TR) Mehmet Çalışkan, Serhat Hacıpaşalıoğlu: Ülkemde de beğenilirse oldukça mutlu olurum, Gazete Habertürk, 16 novembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  3. ^ TV yıldızları ödüllerine kavuştu, in Milliyet, 15 dicembre 1995, p. 3.
  4. ^ (TR) 1995: İşte ödüller (Hürriyet Kelebek), 29 novembre 2015, p. 18.
  5. ^ (TR) 1996: İşte ödüller (Hürriyet Kelebek), 29 novembre 2015, p. 18.
  6. ^ Riziko, in Cumhuriyet, 21 novembre 1996, p. 16.
  7. ^ Çocuklar yarışacak, in Cumhuriyet, 29 giugno 1996, p. 17.
  8. ^ Altına Hücum, in Milliyet, 10 febbraio 1997, p. 3.
  9. ^ Yarışmada buluştular, in Milliyet, 7 febbraio 1997, p. 24.
  10. ^ (TR) Hande Salbacak, 'Küresel Kültür' ve Türkiye Televizyonlarında Bilgi Yarışmaları: 'En Zayıf Halka' ve 'Kim 500 Milyar İster' (PDF) (Ankara, Ankara University Institute of Social Sciences), 2004. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  11. ^ (TR) Yarışta "Riziko" da var, in Milliyet, 2 novembre 1998, p. 26.
  12. ^ (TR) Bay Riziko'dan çocuklara armağan: HEDEF 4, in Hürses, 3 dicembre 1998, p. 10.
  13. ^ (TR) Serhat'la Rizikosuz Akşamlar, in Posta - Tele Magazin, 1º novembre 1999, p. 6.
  14. ^ (TR) Rizikosuz program, in Posta, 24 novembre 1999, p. 6.
  15. ^ (TR) Serhat'la Rizikosuz, Hürriyet, 17 novembre 1999. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  16. ^ (TR) Riziko yeniden başlıyor, in Milliyet, 26 giugno 2000, p. 17.
  17. ^ (TR) 22:30 Kalimerhaba, Sabah, 2 settembre 2005. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  18. ^ (TR) Caprice The Show, Bigglook.com, 26 novembre 2009. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2016).
  19. ^ (TR) Serhat Hacıpaşalıoğlu "Je M'adore" diyor!, Gecce.org, 5 gennaio 2015. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  20. ^ (TR) 18. Liselerarası Müzik Yarışması'ın Jüri Üyeleri Belli Oldu, Hürriyet, 6 maggio 2015. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  21. ^ (TR) Megahit için start verildi, Hürriyet, 1º settembre 2004. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  22. ^ (TR) Dans yarışmasının galibi Kıbrıs'tan.., Sacitaslan.com, 20 aprile 2011. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  23. ^ Serhat Hacıpaşalıoğlu – Rüya - Ben Bir Daha, Discogs.
  24. ^ Viktor Lazlo & Serhat Hacıpaşalıoğlu – Total Disguise, Discogs.
  25. ^ Viktor Lazlo & Serhat – Total Disguise, Discogs.
  26. ^ Тамара Гвердцители – Воздушный Поцелуй, Discogs.
  27. ^ (FR) Déborah Lo Mauro, Serhat : découvrez " I’m Movin’ On " dans un clip festif et coloré, Le Suricate Magazine, 29 settembre 2014. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  28. ^ Music-Videos, Thierry Vergnes official website. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  29. ^ (TR) Serhat Hacıpaşalıoğlu, "Je M'adore" dünya müzik listelerini sallamaya devam ediyor!, Magazinsortie, 6 ottobre 2015. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  30. ^ (DE) Deutsche DJ Black/Pop Charts - Woche: 43 Jahr 2015, Deutsche DJ Charts.
  31. ^ (DE) Black 30: KW 46-2015, Mix1.
  32. ^ British Dance Charts (KW 40 - 2015), wdjc.de (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2016).
  33. ^ AUSGABE 39-2015, wdjc.de (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2016).
  34. ^ Rasmus Petersen, San Marino: Serhat to Stockholm, eurovisionworld.com, 12 gennaio 2016. URL consultato il 12 gennaio 2016.
  35. ^ Gordon Roxburgh, San Marino: Serhat presents "I Didn't Know", eurovision.tv, 9 marzo 2016. URL consultato il 9 marzo 2016.
  36. ^ Gordon Roxburgh, San Marino changes to disco version of "I Didn't Know" for contest, eurovision.tv, 21 marzo 2016. URL consultato il 21 marzo 2016.
  37. ^ Gordon Roxburgh, We have our first ten finalists, Stockholm, Eurovision.tv, 10 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2016).
  38. ^ William Lee Adams, Watch: Serhat teams up with music legend Martha Wash for revamp of 'I Didn't Know', Wiwiblogs, 2 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2017).
  39. ^ Dance Club Songs, in Billboard, 26 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2018).
  40. ^ Dance Club Songs, in Billboard (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).
  41. ^ (TR) Amerikan listelerine girdi, in Milliyet, 5 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2018).
  42. ^ Jessica Weaver, San Marino: Serhat releases Total Disguise, featuring Helena Paparizou, ESCToday.com, 23 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2018).
  43. ^ Total Disguise (feat. Helena Paparizou) - Single, iTunes (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2018).
  44. ^ (TR) Mayk Şişman, Serhat ve Helena Paparizou'dan 'Eurovision' düeti: 'Total Disguise', in Milliyet, 16 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2018).
  45. ^ Robyn Gallagher, Serhat and Helena Paparizou get close in “Total Disguise” music video, Wiwibloggs, 15 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2018).
  46. ^ (EN) San Marino: Serhat Makes A Return To Eurovision, Eurovoix, 21 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2019).
  47. ^ Barbara Berti, Eurovision Song Contest 2019, la prima semifinale. Sorpresa San Marino, cadono le big, Quotidiano.net, 15 maggio 2019. URL consultato il 15 maggio 2019.
  48. ^ (EN) Results of the Grand Final of Tel Aviv 2019 - San Marino, su eurovision.tv. URL consultato il 19 maggio 2019.
  49. ^ (TR) Bülent Ergün, Alman liseliler 'Sosis Günü'nde hasret giderdi, Sabah, 23 giugno 2010. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  50. ^ (TR) Dernek Hakkında, Alumni Association of Istanbul German High School. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  51. ^ (DE) Der Schulträger, Istanbul German High School, 27 novembre 2013. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  52. ^ (TR) Türkiye Fair Play Ödülleri, National Olympic Committee of Turkey, 4 aprile 2013. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  53. ^ a b (FR) Christophe Segard, Serhat le dandy-chic que l'on adore, Aficia, 12 giugno 2014. URL consultato il 5 gennaio 2016 (archiviato il 9 gennaio 2016).
  54. ^ (AR) مهرجان الاسکندریه للاغنیه یرفع شعارای دمعه حزن لا!, in Akhbar Elyom, nº 615, 17 luglio 2004, p. 19.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica