Apri il menu principale

Serie A1 1984-1985 (hockey su pista)

edizione del torneo italiano
Serie A1 1984-1985
Competizione Serie A1
Sport Roller hockey pictogram.svg hockey su pista
Edizione 61ª
Organizzatore FIHP
Lega Nazionale Hockey
Date dal 6 ottobre 1984
al 18 giugno 1985
Luogo Italia Italia
Partecipanti 14
Formula girone unico all'italiana
play-off
Sito Web FIHP
Risultati
Vincitore Novara
(21º titolo)
Retrocessioni AFP Giovinazzo
Marzotto Valdagno
Sporting Viareggio
Statistiche
Miglior marcatore Italia G. Marzella (61)
Incontri disputati 204
Gol segnati 1 590 (7,79 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1983-1984 1985-1986 Right arrow.svg

La Serie A1 1984-1985 è stata la 61ª edizione del torneo di primo livello del campionato italiano di hockey su pista. La competizione ha avuto inizio il 6 ottobre 1984 e si è conclusa il 18 giugno 1985.

Lo scudetto è stato conquistato dal Novara per la ventunesima volta nella sua storia[1].

Indice

StagioneModifica

NovitàModifica

La stagione 1984-1985 la massima categoria vide ai nastri di partenza quattordici club. Al torneo hanno partecipato: Amatori Lodi, Amatori Vercelli, Bassano, Castiglione, Follonica, Forte dei Marmi, Monza, Novara, Pordenone, Reggiana, Roller Monza; al posto delle retrocesse Amatori Modena, Seregno e Trissino hanno partecipato le neoprommosse AFP Giovinazzo, Marzotto Valdagno e Sporting Viareggio.

FormulaModifica

La manifestazione fu organizzata in due fasi. La prima fase vide la disputa di un girone all'italiana, con gare di andata e ritorno per un totale di 26 giornate: furono assegnati 2 punti per l'incontro vinto e un punto a testa per l'incontro pareggiato, mentre non ne venne attribuito alcuno per la sconfitta. Al termine della prima fase le prime otto squadre classificate si qualificarono per i play-off scudetto unitamente ai primi tre club di serie A2; le squadre classificate dal 12º e al 14º posto furono retrocesse in Serie A2 nella stagione successiva.

AvvenimentiModifica

 
Luciano Ubezio, presidente dell'Hockey Novara durante gli anni '80 e '90.

La stagione 1984-1985 iniziava nel segno del Novara che aveva prelevato dal Monza il bomber Marzella. Al termine del girone d'andata infatti i piemontesi furono campioni d'inverno seguiti dalla coppa formata dai campioni in carica dell'Amatori Vercelli e dal Bassano. Il Monza invece stentava al nono posto della graduatoria[2]. Al termine della prima fase Novara riuscì a concludere al primo posto in classifica in compagnia del sorprendete Forte dei Marmi. Al terzo giuse il Bassano seguito dal Monza in netta ripresa; l'Amatori Vercelli giunse solo quinta. Centrarono i play-off anche il Pordenone, l'Amatori Lodi e il Castiglione. Retrocedettero in serie A2 dopo una sola stagione tutte le neopromosse (AFP Gioninazzo, Marzotto Valdagno e Sporting Viareggio).
Dopo il primo turno dei play-off si formarono i seguenti accoppiamenti per i quarti di finale: Novara-Castiglione, Monza-Amatori Vercelli, Bassano-Pordenone e Forte dei Marmi-Amatori Lodi. Il Novara ebbe la meglio in due gare sui toscani del Castiglione; stesso risultato per il Forte dei Marmi e per il Monza che nelle riedizione della passata finale scudetto eliminò i campioni in carica. Il Bassano invece per avere la meglio sui friulani del Pordenone dovette disputare tre gare dopo aver perso la prima partita in casa per 7 a 6.
La semifinale tra Novara e il Monza rispettò i pronostici che vedeva favoriti i piemontesi che in due gare infatti eliminarono i brianzoli. Nell'altra semifinale il Bassano invece inaspettatamente sconfisse il Forte dei Marmi ancora alla terza e si qualificò alla finale scudetto.
L'atto conclusivo del campionato però fu favorevole al Novara che vinse entrambe e gare e si laurerò per la ventunesima volta nella storia campione d'Italia.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Impianto Stagione precedente
AFP Giovinazzo dettagli Giovinazzo (BA) PalaPansini   1º in Serie A2, promosso
Amatori Lodi dettagli Lodi (MI) PalaCastellotti 5º in Serie A1, semifinali play-off scudetto
Amatori Vercelli dettagli Vercelli PalaIsola   2º in Serie A1, vincitore play-off scudetto, campione d'Italia
Bassano dettagli Bassano del Grappa (VI) PalaDolfin 11º in Serie A1
Castiglione dettagli Castiglione della Pescaia (GR) PalaCasaMora 6º in Serie A1, quarti di finale play-off scudetto
Follonica dettagli Follonica (GR) Pista Armeni 10º in Serie A1
Forte dei Marmi dettagli Forte dei Marmi (LU) PalaForte 9º in Serie A1
Marzotto Valdagno dettagli Valdagno (VI) Palasport di Valdagno   2º in Serie A2, promosso
Monza dettagli Monza (MI) PalaRovagnati di Biassono (MI) 1º in Serie A1, finale play-off scudetto
Novara dettagli Novara Palasport di Novara 3º in Serie A1, semifinale play-off scudetto
Pordenone dettagli Pordenone PalaMarrone 4º in Serie A1, quarti di finale play-off scudetto
Reggiana dettagli Reggio nell'Emilia PalaBigi 7º in Serie A1, quarti di finale play-off scudetto
Roller Monza dettagli Monza (MI) PalaSesto di Sesto San Giovanni (MI) 8º in Serie A1, quarti di finale play-off scudetto
Sporting Viareggio dettagli Viareggio (LU) PalaBarsacchi   3º in Serie A2, promosso

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Cannoniere
(Miglior marcatore nella stagione regolare)
AFP Giovinazzo
Amatori Lodi
Amatori Vercelli
Bassano   António Livramento
Castiglione
Follonica
Forte dei Marmi
Marzotto Valdagno
Monza
Novara   Beniamino Battistella   Giuseppe Marzella (61 reti)
Pordenone
Reggiana
Roller Monza
Sporting Viareggio

Stagione regolareModifica

RisultatiModifica

Andata (1ª)[3] Prima giornata Ritorno (14ª)
6 ott. 5-2 Amatori Lodi-Sporting Viareggio 2-3 5 gen.
3-4 Amatori Vercelli-AFP Giovinazzo 3-3
4-2 Bassano-Follonica 4-4
3-2 Castiglione-Pordenone 2-3
3-0 Forte dei Marmi-Reggiana 4-2
3-3 Monza-Marzotto Valdagno 3-3
7-3 Novara-Roller Monza 6-2
Andata (2ª)[4] Seconda giornata Ritorno (15ª)
13 ott. 5-2 AFP Giovinazzo-Monza 2-7 12 gen.
2-3 Follonica-Amatori Lodi 3-9
0-0 Marzotto Valdagno-Amatori Vercelli 1-2
6-2 Pordenone-Forte dei Marmi 3-3
3-3 Reggiana-Bassano 5-7
0-5 Roller Monza-Castiglione 1-4
4-9 Sporting Viareggio-Novara 5-13
Andata (3ª)[5] Terza giornata Ritorno (16ª)
20 ott. 3-2 Amatori Lodi-Roller Monza 2-6 19 gen.
9-1 Amatori Vercelli-Sporting Viareggio 3-2
3-3 Bassano-Pordenone 8-4
7-4 Castiglione-Reggiana 2-3
8-1 Forte dei Marmi-Marzotto Valdagno 10-4
2-1 Monza-Follonica 3-1
5-4 Novara-AFP Giovinazzo 3-3
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (17ª)
27 ott. 2-6 AFP Giovinazzo-Forte dei Marmi 1-6 26 gen.
1-5 Follonica-Amatori Vercelli 2-9
1-7 Marzotto Valdagno-Bassano 4-6
2-2 Pordenone-Amatori Lodi 9-2
3-9 Reggiana-Novara 4-9
2-4 Roller Monza-Monza 3-4
0-7 Sporting Viareggio-Castiglione 1-7
Andata (5ª)[6] Quinta giornata Ritorno (18ª)
3 nov. 7-5 Amatori Lodi-AFP Giovinazzo 3-5 2 feb.
5-1 Amatori Vercelli-Pordenone 1-3
19-4 Bassano-Sporting Viareggio 9-5
1-1 Castiglione-Marzotto Valdagno 0-5
5-0 Forte dei Marmi-Monza 2-6
7-5 Novara-Follonica 2-3
1-1 Roller Monza-Reggiana 3-8
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (19ª)
10 nov. 2-2 AFP Giovinazzo-Castiglione 5-7 9 feb.
6-6 Bassano-Novara 2-3
7-4 Follonica-Marzotto Valdagno 1-0
2-2 Monza-Amatori Vercelli 5-5
6-3 Pordenone-Roller Monza 3-8
3-3 Reggiana-Amatori Lodi 3-4
1-3 Sporting Viareggio-Forte dei Marmi 0-4
Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (20ª)
17 nov. 1-2 AFP Giovinazzo-Reggiana 2-5 16 feb.
2-2 Amatori Lodi-Monza 1-3
8-4 Castiglione-Bassano 1-7
5-1 Forte dei Marmi-Follonica 2-2
1-4 Marzotto Valdagno-Pordenone 2-6
4-8 Novara-Amatori Vercelli 4-1
13-0 Roller Monza-Sporting Viareggio 4-4
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (21ª)
24 nov. 3-7 Amatori Lodi-Forte dei Marmi 0-3 23 feb.
5-2 Amatori Vercelli-Castiglione 1-4
10-3 Bassano-Roller Monza 5-9
6-4 Follonica-AFP Giovinazzo 5-3
3-1 Monza-Pordenone 1-1
6-5 Novara-Marzotto Valdagno 7-2
3-2 Sporting Viareggio-Reggiana 4-5
Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (22ª)
1º dic. 4-1 Amatori Vercelli-Bassano 4-4 2 mar.
1-0 Follonica-Castiglione 2-9
0-5 Forte dei Marmi-Novara 6-3
4-4 Marzotto Valdagno-Amatori Lodi 6-9
9-1 Pordenone-Sporting Viareggio 7-3
4-1 Reggiana-Monza 3-7
5-2 Roller Monza-AFP Giovinazzo 4-1
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (23ª)
12 dic. 3-2 AFP Giovinazzo-Marzotto Valdagno 0-0 9 mar.
9-3 Bassano-Forte dei Marmi 4-5
3-3 Castiglione-Monza 1-4
10-3 Novara-Amatori Lodi 1-5
5-3 Pordenone-Reggiana 0-2
2-4 Roller Monza-Amatori Vercelli 7-5
2-2 Sporting Viareggio-Follonica 2-3
Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (24ª)
15 dic. 2-2 AFP Giovinazzo-Pordenone 3-5 16 mar.
4-6 Amatori Lodi-Bassano 7-9
0-2 Follonica-Roller Monza 4-4
7-2 Forte dei Marmi-Castiglione 3-1
8-3 Marzotto Valdagno-Sporting Viareggio 3-2
3-5 Monza-Novara 2-4
1-1 Reggiana-Amatori Vercelli 3-8
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (25ª)
22 dic. 5-0 Amatori Vercelli-Forte dei Marmi 1-2 23 mar.
4-3 Bassano-Monza 2-6
4-4 Castiglione-Amatori Lodi 4-5
7-5 Pordenone-Novara 0-10
3-4 Reggiana-Follonica 0-2
2-1 Roller Monza-Marzotto Valdagno 6-1
3-5 Sporting Viareggio-AFP Giovinazzo 6-8
Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (26ª)
29 dic. 3-4 AFP Giovinazzo-Bassano 6-13 30 mar.
8-3 Amatori Lodi-Amatori Vercelli 1-2
4-2 Follonica-Pordenone 1-3
3-3 Forte dei Marmi-Roller Monza 7-2
3-3 Marzotto Valdagno-Reggiana 3-7
10-5 Novara-Castiglione 2-2
9 gen. 2-1 Monza-Sporting Viareggio 10-2

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
      1. Novara 39 26 18 3 5 155 93 +62
  2. Forte dei Marmi 39 26 18 3 5 108 71 +37
  3. Bassano 35 26 15 5 6 158 107 +51
  4. Monza 33 26 13 7 6 93 67 +26
  5. Amatori Vercelli 32 26 13 6 7 107 78 +29
  [7] 6. Pordenone 31 26 13 5 8 96 85 +11
  7. Amatori Lodi 25 26 10 5 11 101 108 -7
  8. Castiglione 25 26 10 5 11 98 84 +14
9. Roller Monza 24 26 10 4 12 110 105 +5
10. Follonica 24 26 10 4 12 69 93 -24
11. Reggiana 21 26 8 5 13 82 99 -17
  12. AFP Giovinazzo 17 26 6 5 15 84 116 -32
  13. Marzotto Valdagno 13 26 3 7 16 70 110 -40
  14. Sporting Viareggio 6 26 2 2 22 64 170 -106

Legenda:

   Partecipa ai play-off scudetto.
   Vincitore della Coppa Italia 1984-1985.
      Campione d'Italia e ammessa alla Coppa dei Campioni 1985-1986.
      Ammessa alla Coppa delle Coppe 1985-1986.
      Ammesse alla Coppa CERS 1985-1986.
      Retrocesse in Serie A2 1985-1986.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria finale verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio
Il Novara prevale sul Forte dei Marmi in virtù della migliore differenza reti negli scontri diretti.
L'Amatori Lodi prevale sul Castiglione in virtù della migliore classifica avulsa negli scontri diretti.
Il Roller Monza prevale sul Follonica in virtù della migliore classifica avulsa negli scontri diretti.

Play-off scudettoModifica

TabelloneModifica

Ottavi di finale   Quarti di finale   Semifinali   Finale
          
             1  Novara 5 3  
1A2  Amatori Modena 2 2   8  Castiglione 4 2  
8  Castiglione 5 4       1  Novara 6 5  
               4  Monza 2 4  
             4  Monza 3 5
           5  Amatori Vercelli 2 4  
               1  Novara 11 4    
3A2  CGC Viareggio 5 3       3  Bassano 7 3      
6  Pordenone 6 6     6  Pordenone 7 3 7  
           3  Bassano 6 5 10  
               3  Bassano 4 6 8
2A2  Trissino 0 1       2  Forte dei Marmi 11 4 4  
7  Amatori Lodi 2 4     7  Amatori Lodi 2 1
           2  Forte dei Marmi 3 4  
          


Primo turnoModifica

(6) Pordenone vs. (3A2) CGC Viareggio
Viareggio
8 maggio 1985
Gara 1
CGC Viareggio5 – 6PordenonePalaBarsacchi

Pordenone
11 maggio 1985
Gara 2
Pordenone6 – 3CGC ViareggioPalaMarrone

(7) Amatori Lodi vs. (2A2) Trissino
Trissino
8 maggio 1985
Gara 1
Trissino0 – 2Amatori LodiPalasport di Trissino

Lodi
11 maggio 1985
Gara 2
Amatori Lodi4 – 1TrissinoPalaCastellotti

(8) Castiglione vs. (1A2) Amatori Modena
Modena
8 maggio 1985
Gara 1
Amatori Modena2 – 5CastiglionePalaMolza

Castiglione della Pescaia
11 maggio 1985
Gara 2
Castiglione4 – 2Amatori ModenaPalaCasaMora

Quarti di finaleModifica

(1) Novara vs. (8) Castiglione
Novara
15 maggio 1985
Gara 1
Novara5 – 4CastiglionePalasport Dal Lago

Castiglione della Pescaia
22 maggio 1985
Gara 2
Castiglione2 – 3NovaraPalaCasaMora

(2) Forte dei Marmi vs. (7) Amatori Lodi
Forte dei Marmi
15 maggio 1985
Gara 1
Forte dei Marmi3 – 2Amatori LodiPalaForte

Lodi
22 maggio 1985
Gara 2
Amatori Lodi1 – 4Forte dei MarmiPalaCastellotti

(3) Bassano 1954 vs. (6) Pordenone
Bassano del Grappa
15 maggio 1985
Gara 1
Bassano6 – 7PordenonePalaDolfin

Pordenone
22 maggio 1985
Gara 2
Pordenone3 – 5BassanoPalaMarrone

Bassano del Grappa
25 maggio 1985
Gara 3
Bassano10 – 7PordenonePalaDolfin

(4) Monza vs. (5) Amatori Vercelli
Biassono
15 maggio 1985
Gara 1
Monza3 – 2Amatori VercelliPalaRovagnati

Vercelli
22 maggio 1985
Gara 2
Amatori Vercelli4 – 5MonzaPalaIsola

SemifinaliModifica

(1) Novara vs. (4) Monza
Novara
28 maggio 1985
Gara 1
Novara6 – 2MonzaPalasport Dal Lago

Biassono
4 giugno 1985
Gara 2
Monza4 – 5NovaraPalaRovagnati

(2) Forte dei Marmi vs. (3) Bassano 1954
Forte dei Marmi
28 maggio 1985
Gara 1
Forte dei Marmi11 – 4BassanoPalaForte

Bassano del Grappa
4 giugno 1985
Gara 2
Bassano6 – 4Forte dei MarmiPalaDolfin

Forte dei Marmi
12 giugno 1985
Gara 1
Forte dei Marmi4 – 8BassanoPalaForte

FinaleModifica

(1) Novara vs. (3) Bassano 1954
Novara
15 giugno 1985
Gara 1
Novara11 – 7BassanoPalasport di Novara (4000 spett.)

Bassano del Grappa
18 giugno 1985
Gara 2
Bassano3 – 4NovaraPalaDolfin

VerdettiModifica

Verdetto Club
  Campione d'Italia 1984-1985 Novara (21º titolo)
  Coppa dei Campioni 1985-1986 Novara
  Coppa delle Coppe 1985-1986 Pordenone
  Coppa CERS 1985-1986 Forte dei Marmi
Bassano
  Retrocesse in Serie A2 AFP Giovinazzo
Marzotto Valdagno
Sporting Viareggio

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Hockey Novara 1984-1985.

Giocatori [8]Modifica

Naz. Ruolo Sportivo
  P Paolo Asperi
  E Jaime Cardoso
  E Tommaso Colamaria
  E Stefano Dal Lago
  E Piercarlo Ferrari
  P Piergiorgio Givoni
  E Diego Lodigiani
  E Massimo Mariotti
  E Fabrizio Osenga
  P Alessandro Ricci

Staff tecnicoModifica

Statistiche del torneoModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————
NovaraForteNovaraNovaraNovara
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª

Classifica in divenireModifica

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª
 
AFP Giovinazzo 2 4 4 4 4 5 5 5 5 7 8 10 10 11 11 12 12 14 14 14 14 14 15 15 17 17
Amatori Lodi 2 4 6 7 9 10 11 11 12 12 12 13 15 15 17 17 17 17 19 19 19 21 23 23 25 25
Amatori Vercelli 0 1 3 5 7 8 10 12 14 16 17 19 19 20 22 24 26 26 27 27 27 28 28 30 30 32
Bassano 2 3 4 6 8 9 9 11 11 13 15 17 19 20 22 24 26 28 28 30 30 31 31 33 33 35
Castiglione 2 4 6 8 9 10 12 12 12 13 13 14 14 14 16 16 18 18 20 20 22 24 24 24 24 25
Follonica 0 0 0 0 0 2 2 4 6 7 7 9 11 12 12 12 12 14 16 17 19 19 21 22 24 24
Forte dei Marmi 2 2 4 6 8 10 12 14 14 14 16 16 17 19 20 22 24 24 26 27 29 31 33 35 37 39
Marzotto Valdagno 1 2 2 2 3 3 3 3 4 4 6 6 7 8 8 8 8 10 10 10 10 10 11 13 13 13
Monza 1 1 3 5 5 6 7 9 9 10 10 10 12 13 15 17 19 21 22 24 25 27 29 29 31 33
Novara 2 4 6 8 10 11 11 13 15 17 19 19 21 23 25 26 28 28 30 32 34 34 34 36 38 39
Pordenone 0 2 3 4 4 6 8 8 10 12 13 15 15 17 18 18 20 22 22 24 25 27 27 29 29 31
Reggiana 0 1 1 1 2 3 5 5 7 7 8 8 9 9 9 11 11 13 13 15 17 17 19 19 19 21
Roller Monza 0 0 0 0 1 1 3 3 5 5 7 9 10 10 10 12 12 12 14 15 17 19 21 22 24 24
Sporting Viareggio 0 0 0 0 0 0 0 2 2 3 3 3 3 5 5 5 5 5 5 6 6 6 6 6 6 6

Record squadreModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Giocatore Squadra
61   Giuseppe Marzella Novara

NoteModifica

  1. ^ L'Hockey Novara è campione d'Italia., su archiviolastampa.it.
  2. ^ Novara campione d'inverno., su archiviolastampa.it.
  3. ^ Hockey, scivolano i campioni., su archiviolastampa.it.
  4. ^ Il Novara a gonfie vele., su archiviolastampa.it.
  5. ^ Hockey: Novara a pieno ritmo., su archiviolastampa.it.
  6. ^ Hockey solo a suon di reti., su archiviolastampa.it.
  7. ^ Qualificata in quanto finalista perdente contro il Novara in Coppa Italia.
  8. ^ Hockey Novara 1984-1985., su rinkhockey.net.

Collegamenti esterniModifica