Apri il menu principale

Serie A1 2000-2001 (rugby a 15)

71º campionato italiano di rugby a 15 di prima divisione
Serie A1 2000-2001
Competizione Serie A1
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 71ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 10 settembre 2000
al 2 giugno 2001
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Formula a gironi + playoff
Sede finale Stadio Renato Dall'Ara (Bologna)
Risultati
Vincitore Benetton Treviso
(9º titolo)
Finalista Amat. & Calvisano
Retrocessioni Piacenza
San Donà
Livorno
Statistiche
Miglior marcatore Italia Corrado Pilat (304)
Record mete Italia Juan S. Francesio (18)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1999-2000 2001-02 Right arrow.svg

Il Campionato di serie A1 2000-01 fu il 71º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Fu l'ultimo ad avere una denominazione quale Serie A o Serie A1; dalla stagione successiva la massima serie prese il nome di Super 10 e il torneo fu ristretto da 12 a 10 squadre; tra le novità introdotte già dalla stagione 2000-01 vi fu l'adozione del punteggio dell'emisfero meridionale, con quattro punti per la vittoria, due per il pareggio e i bonus previsti sia per avere marcato almeno quattro mete in un incontro sia per avere perso con meno di otto punti di scarto[1].

Dopo avere mancato la finale nella stagione precedente, il Benetton Treviso si ripresentò a distanza di due anni alla gara-scudetto per la dodicesima volta in quattordici play-off: avversario di turno fu l'Amat. & Calvisano che, a sua volta, centrò nell'occasione la prima di sei finali consecutive di campionato[1].

I veneti si imposero 33-13 dopo un primo tempo molto chiuso e terminato 6-3 con due calci piazzati contro uno (Pilat per Treviso, Griffen per Calvisano); nella ripresa, complice un'espulsione temporanea di Paolo Vaccari, centro-ala dei lombardi, il Benetton dilagò con tre mete, una da parte di ciascuno dei fratelli Dallan, Manuel e Denis, e l'altra di Walter Pozzebon; l'estremo trevigiano Corrado Pilat mise tra i pali 18 punti e la reazione finale di Merlo, con due mete, servì a rendere meno netta la sconfitta dell'Amat. & Calvisano[2]; per il Benetton Treviso fu il nono titolo assoluto, a un passo dalla stella che giunse due anni dopo, sempre contro lo stesso avversario, nel frattempo tornato al nome originario di Calvisano.

A causa del restringimento del torneo da 12 a 10 squadre furono decise 3 retrocessioni e una promozione dalla serie A2, in procinto anch'essa di cambiare nome: dalla stagione successiva la seconda divisione prese il nome di Serie A e fu ripartita in due gironi di merito. A retrocedere nella nuova serie A furono Piacenza, San Donà e Livorno, mentre nel Super 10 fu promosso il Bologna il quale, dopo la decisione dell'European Rugby Cup di aprire la Challenge Cup della stagione successiva a 8 squadre italiane, si trovò qualificato nella competizione cadetta europea insieme alle classificate dal 3º al 10º posto finale, nell'ordine Rugby Roma, Viadana, Parma, L’Aquila, Petrarca, GRAN Parma e Rovigo[3]; l'Amat. & Calvisano, invece, seguì Treviso nella competizione-principe europea, la Heineken Cup.

Indice

FormulaModifica

Rispetto alle edizioni precedenti, il campionato presentò nelle fasi a gironi un nuovo sistema di punteggio, mutuato da quello in vigore nel Super Rugby, campionato professionistico dell'Emisfero Sud, che prevede 4 punti per la vittoria, 2 per il pareggio e 0 per la sconfitta, e una serie di punti di bonus: 1 punto per la squadra che in un incontro realizza almeno quattro mete, e 1 punto per la squadra che, pur sconfitta, mantenga lo scarto a meno di 8 punti.

Il campionato fu diviso in due fasi: la prima fase di due gironi da sei squadre ciascuno: le prime tre di ogni girone accedettero alla Poule scudetto mentre le ultime tre alla Poule salvezza. Di quest'ultima, la quarta, la quinta e la sesta classificata retrocedettero in serie A.

Della Poule scudetto accedettero alle semifinali per il titolo le prime quattro; la vincitrice della Poule scudetto affrontò la quarta classificata, e la seconda affrontò la terza; gli incontri furono disputati con la formula dell'andata e ritorno, con quest'ultima gara in casa della squadra meglio classificata nella poule scudetto.

La finale fu in gara unica in campo neutro tra le due vincitrici delle semifinali.

Squadre partecipantiModifica

Prima faseModifica

Girone AModifica

10-9-2000 1ª/6ª giornata 3-12-2000
48-11 Rugby Roma - Piacenza 37-25
40-19 Viadana - Petrarca 33-36
31-12 Amatori & Calvisano - Livorno 28-13
1-10-2000 4ª/9ª giornata 23-12-2000
81-5 Rugby Roma - Livorno 67-26
23-29 Viadana - Amatori & Calvisano 24-18
30-12 Petrarca - Piacenza 32-21
17-9-2000 2ª/7ª giornata 10-12-2000
16-22 Piacenza - Amatori & Calvisano 44-29
18-29 Petrarca - Rugby Roma 30-31
3-57 Livorno - Viadana 20-57
1-11-2000 5ª/10ª giornata 7-1-2001
12-23 Piacenza - Viadana 20-31
21-23 Amatori & Calvisano - Rugby Roma 27-21
14-25 Livorno - Petrarca 12-93
24-9-2000 3ª/8ª giornata 17-12-2000
28-24 Rugby Roma - Viadana 25-37
23-27 Amatori & Calvisano - Petrarca 19-16
24-29 Livorno - Piacenza 20-35

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pt
  1. Rugby Roma 10 8 0 2 390 224 166 7 39
  2. Viadana 10 7 0 3 349 210 139 8 36
  3. Amat. & Calvisano 10 6 0 4 247 219 28 7 31
  4. Petrarca 10 6 0 4 326 234 92 6 30
  5. Piacenza 10 3 0 7 245 296 -51 4 16
  6. Livorno 10 0 0 10 149 523 -374 0 0

Girone BModifica

10-9-2000 1ª/6ª giornata 3-12-2000
26-24 L'Aquila - Parma 13-16
18-65 Rovigo - Benetton Treviso 18-25
20-21 GRAN Parma - San Donà 23-18
1-10-2000 4ª/9ª giornata 23-12-2000
32-6 Benetton Treviso - San Donà 21-12
20-14 Rovigo - L'Aquila 8-30
3-18 GRAN Parma - Parma 28-20
17-9-2000 2ª/7ª giornata 10-12-2000
42-21 Benetton Treviso - GRAN Parma 26-14
17-10 Parma - Rovigo 13-13
24-24 San Donà - L'Aquila 5-55
1-11-2000 5ª/10ª giornata 7-1-2001
54-42 L'Aquila - GRAN Parma 10-12
22-25 Parma - Benetton Treviso 7-40
31-42 San Donà - Rovigo 12-31
24-9-2000 3ª/8ª giornata 17-12-2000
31-29 L'Aquila - Benetton Treviso 13-49
49-17 Parma - San Donà 34-17
24-0 Rovigo - GRAN Parma 0-14

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pt
  1. Benetton Treviso 10 9 0 1 354 162 192 6 42
  2. L’Aquila 10 5 1 4 270 229 41 5 27
  3. Parma 10 5 1 4 220 192 28 5 27
  4. Rovigo 10 4 1 5 184 221 -37 5 23
  5. GRAN Parma 10 4 0 6 177 233 -56 2 18
  6. San Donà 8 1 1 6 163 331 -168 1 7

Seconda faseModifica

Poule salvezzaModifica

11-2-2001 1ª/6ª giornata 14-4-2001
33-28 Piacenza - Rovigo 10-16
18-39 Livorno - GRAN Parma 13-53
17-27 San Donà - Petrarca 21-32
25-3-2001 4ª/9ª giornata 6-5-2001
20-13 Petrarca - Rovigo 29-24
22-26 Piacenza - GRAN Parma 21-37
30-17 San Donà - Livorno 28-25
25-2-2001 2ª/7ª giornata 22-4-2001
54-23 Petrarca - Piacenza 19-12
43-23 Rovigo - Livorno 34-12
46-14 GRAN Parma - San Donà 27-17
1-4-2001 5ª/10ª giornata 13-5-2001
16-33 Livorno - Piacenza 15-61
34-3 Rovigo - San Donà 19-29
24-15 GRAN Parma - Petrarca 16-24
11-3-2000 3ª/8ª giornata 29-4-2000
15-43 Livorno - Petrarca 12-61
16-10 GRAN Parma - Rovigo 17-29
19-27 San Donà - Piacenza 30-38

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pt
1. Petrarca 10 9 0 1 324 177 147 3 39
2. GRAN Parma 10 8 0 2 301 183 118 5 37
3. Rovigo 10 5 0 5 250 192 58 9 29
  4. Piacenza 10 5 0 5 275 260 15 6 26
  5. San Donà 10 3 0 7 208 287 -79 3 15
  6. Livorno 10 0 0 10 166 425 -259 2 2

Poule scudettoModifica

11-2-2001 1ª/6ª giornata 14-4-2001
11-19 Amatori & Calvisano - Benetton Treviso 29-28
13-44 Parma - Rugby Roma 33-27
16-35 L'Aquila - Viadana 21-59
25-3-2001 4ª/9ª giornata 6-5-2001
18-15 Amatori & Calvisano - Viadana 17-17
37-24 Parma - L'Aquila 27-22
15-13 Rugby Roma - Benetton Treviso 3-19
25-2-2001 2ª/7ª giornata 22-4-2001
36-31 Rugby Roma - Amatori & Calvisano 17-33
29-10 Viadana - Parma 19-15
35-18 Benetton Treviso - L'Aquila 22-8
1-4-2001 5ª/10ª giornata 13-5-2001
26-21 Viadana - Rugby Roma 19-29
56-9 Benetton Treviso - Parma 31-48
14-26 L'Aquila - Amatori & Calvisano 22-44
11-3-2000 3ª/8ª giornata 29-4-2000
27-32 Viadana - Benetton Treviso 21-38
22-16 Amatori & Calvisano - Parma 10-15
28-31 L'Aquila - Rugby Roma 29-48

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pt
  1. Benetton Treviso 10 7 0 3 293 189 104 6 34
  2. Amat. & Calvisano 10 6 1 3 241 199 42 4 30
  3. Rugby Roma 10 5 0 5 261 244 17 6 26
  4. Viadana 10 5 1 4 267 217 50 4 26
5. Parma 10 5 0 5 223 284 -61 4 24
6. L’Aquila 10 1 0 9 202 354 -152 1 5

PlayoffModifica

SemifinaliModifica

Viadana 15 11
Benetton Treviso 23 28
Rugby Roma 11 10
Amat. & Calvisano 26 24

FinaleModifica

Bologna
2 giugno 2001
Benetton Treviso33 – 13Amat. & CalvisanoStadio Renato Dall'Ara (4 165 spett.)
Arbitro:  Morandin (Padova)

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Volpe, pag. 86
  2. ^ Carlo Gobbi, Treviso intona il nono urrah, in la Gazzetta dello Sport, 3 giugno 2001. URL consultato il 27 gennaio 2010.
  3. ^ Riforma coppe, in Gazzetta dello Sport, 6 aprile 2001. URL consultato il 27 gennaio 2010.

BibliografiaModifica

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby