Serie A1 2008-2009 (rugby a 15)

75º campionato italiano di rugby a 15 di seconda divisione
Serie A1 2008-2009
Logo della competizione
Competizione Serie A1
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 75ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 5 ottobre 2008
al 30 maggio 2009
Luogo Italia
Partecipanti 12
Formula stagione regolare, play-off + girone unico
Sede finale Stadio Flaminio (Roma)
Risultati
Vincitore I Cavalieri
Finalista L'Aquila
Promozioni I Cavalieri
Retrocessioni
Statistiche
Incontri disputati 137
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A1 2007-08 Serie A1 2009-10 Right arrow.svg

La serie A1 2008-09 fu il 75º campionato di seconda divisione di rugby a 15 in Italia.

Si tenne dal 5 ottobre 2008 al 30 maggio 2009 tra 12 squadre a girone unico con una coda di play-off tra le prime tre classificate e la prima della serie A2, rispettivamente I Cavalieri, S.S. Lazio, L'Aquila e Noceto.

Poco prima dell'inizio del torneo l'Amatori Catania rinunciò alla categoria e chiese la riassegnazione alla serie B[1]; il suo posto fu preso dal Livorno, quarto classificato in serie A2 della stagione precedente, e il contrattempo provocò lo slittamento di una settimana dell'inizio del torneo[1]. Inoltre, l'Amatori Milano rilevò il titolo sportivo del Leonessa, scioltasi alla fine del campionato precedente, e ne prese il posto in serie A1[2].

S.S. Lazio e L'Aquila disputarono la propria semifinale in impianti differenti da quelli dove avevano ospitato la stagione regolare: i romani scesero in campo allo stadio Flaminio in luogo del centro sportivo dell'Acqua Acetosa[3], mentre L'Aquila si trasferì a Roseto degli Abruzzi[4] per via dell'inagibilità dello stadio Fattori a causa del sisma nel capoluogo abruzzese di un mese prima.

Il Flaminio ospitò anche la finale, che fu vinta nei tempi supplementari dalla formazione pratese sugli aquilani dopo che gli 80' regolamentari erano terminati sul 15 pari[5]. I Cavalieri fu quindi ammessa per la prima volta in massima divisione e si laureò campione nazionale di serie A, mentre Firenze 1931 e Amatori Alghero furono retrocesse in serie B.

Tuttavia, a stagione sportiva terminata, la Federazione Italiana Rugby operò alcune variazioni a seguito della rinuncia di Calvisano e Capitolina a disputare il Super 10 2009-10[6]: L'Aquila fu ripescata e promossa nel Super 10 2009-10, mentre Firenze 1931 (retrocesso in A2 2009-10) e Badia (quarto in A2 2008-09) furono ripescate in serie A1 2009-10 per riempire i due posti lasciati liberi dal ripescaggio della squadra abruzzese e dalla mancata retrocessione, a propria volta, dal Super 10 del GRAN Parma.

Squadre partecipantiModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
Amatori Alghero Novaco (info provider nautico) Alghero Stadio Maria Pia
Amatori Milano Milano Stadio Giuriati
Colorno Blugeo (depurazione idrica) Colorno Stadio Maini
Firenze 1931 Firenze Stadio Padovani
I Cavalieri Prato Stadio Chersoni
L'Aquila Easy Living (elettronica) L'Aquila Stadio Fattori
S.S. Lazio Roma C.S. Giulio Onesti
Livorno Bozzi Livorno Stadio Montano
Piacenza Piacenza Stadio Beltrametti
San Donà Orved (sottovuoto alimentare) San Donà di Piave Stadio Torresan
San Marco Marchiol (materiale elettrico) Mogliano Veneto Stadio Quaggia
Udine Hafro (idraulica idromassaggio) Udine Stadio Gerli

FormulaModifica

Il campionato si tenne a girone unico; a essere interessati ai play-off e ai play-out furono le prime tre classificate e le ultime due. Per quanto riguarda i play-off la loro composizione fu la seguente:

  • la seconda e la terza classificata di serie A1 si incontrarono in gara doppia nella prima semifinale
  • la vincitrice della serie A1 e quella di A2 si incontrarono nella seconda semifinale, sempre in gara doppia.
  • le vincitrici delle due semifinali si incontrarono per il titolo di campione d'Italia di serie A e la promozione in Super 10[2].

Non si disputarono play-out perché dal campionato di serie A2 si ritirarono le seconde squadre dei club professionistici, per i quali fu istituito un campionato a parte, per cui i posti lasciati liberi in serie A2 furono rimpiazzati con promozioni dalla serie B e retrocessioni dirette dalla serie A1.

Stagione regolareModifica

5-10-2008 1ª/12ª giornata 11-1-2009
55-17 L'Aquila - Livorno 12-7
23-20 Firenze 1931 - San Marco 12-25
17-13 Udine - San Donà 12-28
16-15 Lazio - I Cavalieri 8-28
44-14 Am. Milano - Alghero 20-20
31-8 Colorno - Piacenza 21-20
 
26-10-2008 4ª/15ª giornata 1-2-2009
64-5 I Cavalieri - Alghero 47-25
25-21 San Donà - Colorno 3-23
22-15 San Marco - Am. Milano 12-9
28-49 Livorno - Lazio 8-14
47-24 L'Aquila - Udine 6-12
19-15 Piacenza - Firenze 1931 7-5
 
22-11-2008 7ª/18ª giornata 29-3-2009
37-7 Lazio – Udine 31-9
43-26 Am. Milano - Firenze 1931 8-30
37-15 Colorno – L'Aquila 10-43
8-37 Alghero – Livorno 17-45
45-10 I Cavalieri - San Marco 10-5
35-7 San Donà - Piacenza 19-16
 
14-12-2008 10ª/21ª giornata 26-4-2009
10-3 Livorno – San Marco 20-33
39-16 L'Aquila - San Donà 36-8
6-22 Firenze 1931- I Cavalieri 5-47
8-11 Udine – Alghero 24-10
24-15 Lazio - Colorno 8-8
16-11 Am. Milano - Piacenza 21-35
12-10-2008 2ª/13ª giornata 18-1-2009
6-46 Alghero - Colorno 6-44
31-16 I Cavalieri - Am. Milano 35-30
27-29 San Donà - Lazio 19-24
29-22 San Marco - Udine 19-7
13-24 Livorno - Firenze 1931 8-11
10-16 Piacenza - L'Aquila 5-49
 
1-11-2008 5ª/16ª giornata 22-2-2009
20-0[7] Udine – Firenze 1931 7-32
0-30 Lazio – L'Aquila 15-13
36-29 Am. Milano – Livorno 19-35
49-24 Colorno – San Marco 37-25
11-24 Alghero – San Donà 20-30
55-0 I Cavalieri – Piacenza 31-30
 
30-11-2008 8ª/19ª giornata 5-4-2009
23-9 San Marco – San Donà 38-15
3-26 Livorno - I Cavalieri 23-33
75-7 L'Aquila - Alghero 19-14
8-9 Firenze 1931 – Colorno 17-31
7-3 Udine - Am. Milano 0-18
25-19 Piacenza - Lazio 32-39
 
21-12-2008 11ª/22ª giornata 3-5-2009
13-13 Colorno – Am. Milano 36-15
26-32 Alghero - Lazio 22-32
33-17 I Cavalieri - Udine 54-7
42-18 San Donà – Firenze 1931 7-31
19-20 San Marco - L'Aquila 34-32
11-12 Piacenza - Livorno 33-12
19-10-2008 3ª/14ª giornata 25-1-2009
10-26 Firenze 1931 - L'Aquila 0-42
21-14 Udine - Livorno 8-15
17-13 Lazio - San Marco 35-16
40-22 Am. Milano - San Donà 20-29
13-37 Colorno - I Cavalieri 6-44
22-20 Alghero - Piacenza 13-23
 
15-11-2008 6ª/17ª giornata 8-3-2009
7-31 San Donà – I Cavalieri 14-50
49-22 L'Aquila - Am. Milano 24-17
14-33 Firenze 1931 – Lazio 14-22
20-32 Livorno – Colorno 21-29
17-11 San Marco - Alghero 16-12
26-13 Piacenza - Udine 18-26
 
7-12-2008 9ª/20ª giornata 19-4-2009
22-44 Am. Milano – Lazio 5-49
42-10 Colorno - Udine 7-13
14-10 Alghero - Firenze 1931 15-29
21-10 I Cavalieri – L'Aquila 13-72
19-15 San Donà - Livorno 18-29
30-24 San Marco - Piacenza 3-21

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
  1. I Cavalieri 22 20 0 2 772 328 444 18 0 98
  2. S.S. Lazio 22 18 1 3 577 396 181 13 0 87
  3. L'Aquila 22 17 0 5 730 318 412 15 0 83
4. Colorno 22 14 2 6 560 405 155 13 0 73
5. San Marco 22 12 0 10 436 455 −19 9 0 57
6. Livorno 22 7 0 15 421 511 −90 16 0 44
7. San Donà 22 9 0 13 429 550 −121 5 0 41
8. Piacenza 22 8 0 14 401 503 −102 8 0 40
9. Amatori Milano 22 6 2 14 452 573 −121 9 0 37
10. Udine 22 7 0 15 291 518 −227 9 0 37
  11. Firenze 1931[7] 22 8 0 14 365 480 −115 5 4 33
  12. Amatori Alghero 22 4 1 17 323 692 −369 1 0 19

Play-offModifica

                     
  1A2 Noceto 12 22  
1A1 I Cavalieri 13 26  
  I Cavalieri 25
  L'Aquila 18
3A1 L'Aquila 16 3
  2A1 S.S. Lazio 10 7  

SemifinaliModifica

Noceto
17 maggio 2009, ore 15:30 UTC+2
Semifinale 1 andata
Noceto12 – 13
referto
I CavalieriStadio Nando Capra
Arbitro:  Nereo Dordolo (Udine)

Roseto degli Abruzzi
17 maggio 2009, ore 15:30 UTC+2
Semifinale 2 andata
L'Aquila16 – 10
referto
S.S. LazioStadio Fonte dell’Olmo (3500 spett.)
Arbitro:  Stefano Marrama (Padova)

Prato
24 maggio 2009, ore 15:30 UTC+2
Semifinale 1 ritorno
I Cavalieri26 – 22NocetoStadio Lungobisenzio (2000 spett.)
Arbitro:  Giulio De Santis (Roma)

Roma
23 maggio 2009, ore 18 UTC+2
Semifinale 2 ritorno
S.S. Lazio7 – 3L'AquilaStadio Flaminio (4000 spett.)
Arbitro:  Carlo Damasco (Napoli)

FinaleModifica

Roma
30 maggio 2009, ore 17:30 UTC+2
I Cavalieri25 – 18
(d.t.s.)
referto
L'AquilaStadio Flaminio
Arbitro:  Paolo Ventura (Roma)

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Rinuncia Catania, Livorno nel girone 1 serie A, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 26 settembre 2008. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2008).
  2. ^ a b Comunicato federale n. 1 stagione sportiva 2008/2009 (PDF), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 24 luglio 2008. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2008).
  3. ^ Rugby, promozione Super 10: L'Aquila in finale, in la Repubblica, 23 maggio 2009. URL consultato il 10 maggio 2012.
  4. ^ Andrea Sacchini, L'Aquila supera 16-10 la Lazio. La promozione nel super 10 è più vicina, in PrimaDaNoi, 18 maggio 2009. URL consultato il 10 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).
  5. ^ Treviso campione d'Italia. L'Aquila KO, Prato promossa, in la Repubblica, 30 maggio 2009. URL consultato l'11 maggio 2012.
  6. ^ Comunicato federale n. 1 stagione sportiva 2009-2010, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 18 luglio 2019. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2009).
  7. ^ a b Comunicato A/05/GS (PDF), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 5 novembre 2008. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2009).
    «Il Giudice Sportivo, rilevato dal referto […] che in occasione della gara in oggetto la società Firenze Rugby 1931 presentava la lista gara con 20 giocatori di cui 15 giocatori di Formazione Italiana, con ciò violando le disposizioni […] della Circolare Informativa 2008/09, che stabiliscono che le società di serie A sono tenute ad inserire nella lista di ciascuna gara disputata almeno 17 giocatori di formazione Italiana […] dichiara la società Firenze Rugby 1931 perdente con il risultato di 20 a 0 in favore della società Udine Rugby F.C. e la punisce inoltre con la penalizzazione di quattro punti in classifica […]».


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby