Serie A1 2009-2010 (rugby a 15)

76º campionato italiano di rugby a 15 di seconda divisione
Serie A1 2009-2010
Logo della competizione
Competizione Serie A1
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 76ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 27 settembre 2009
al 22 maggio 2010
Luogo Italia
Partecipanti 12
Formula girone unico + play-off
Sede finale Stadio Enrico Chersoni (Prato)
Risultati
Vincitore S.S. Lazio
Promozioni S.S. Lazio
Retrocessioni
Statistiche
Incontri disputati 132
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A1 2008-09 Serie A1 2010-11 Right arrow.svg

La serie A1 2009-10 fu il 76º campionato di seconda divisione di rugby a 15 in Italia.

Si tenne dal 27 settembre 2009 al 22 maggio 2010 tra 12 squadre a girone unico con una coda di play-off tra le prime tre classificate e la prima della serie A2.

La sua composizione fu influenzata da alcune defezioni: avendo infatti Calvisano e Capitolina rinunciato alla disputa del Super 10 2009-10, il campionato di prima divisione[1], i due posti lasciati liberi nella categoria superiore furono rimpiazzati dalla mancata retrocessione del GRAN Parma, ultimo la stagione precedente[1], e dalla promozione per ripescaggio della finalista di serie A sconfitta, L'Aquila[1]. Per effetto di ciò rimasero due posti liberi in serie A, riempiti da Firenze 1931, retrocesso ma ripescato[1], e da Badia (quarto in A2 2008-09)[1].

La stagione regolare fu vinta da Noceto di strettissimo margine su Mogliano e S.S. Lazio: le tre squadre giunsero, infatti, a un punto l'una dall'altra. La serie A2 fu altresì vinta dai siciliani del San Gregorio che spareggiarono nei play-off contro Noceto, che nel doppio confronto ebbe la meglio. La Lazio ebbe, invece, ragione di Mogliano e, nella finale tenutasi al Chersoni di Prato, i biancocelesti romani batterono Noceto e conquistarono promozione in Eccellenza e titolo di campione di serie A[2]. A retrocedere furono altresì Badia e Piacenza.

Squadre partecipantiModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
Amatori Milano Milano Stadio Giuriati (fino a dicembre /2009)
Arena Civica (da gennaio 2010)
Badia Zhermack (materiali odontoiatrici) Badia Polesine Nuovi impianti sportivi comunali
Brescia Banco di Brescia Brescia Stadio Invernici
Colorno BluGeo (depurazione idrica) Colorno Stadio Maini
Firenze 1931 Giunti (editoria) Firenze Stadio Padovani
S.S. Lazio Mantovani (costruzioni) Roma C.S. Giulio Onesti
Livorno Livorno Stadio Montano
Mogliano Marchiol (materiale elettrico) Mogliano Veneto Stadio Quaggia
Noceto Vi.Bu. (utensileria) Noceto Stadio Nando Capra
Piacenza Piacenza Stadio Beltrametti
San Donà Orved (confezionatrici sotto vuoto) San Donà di Piave Stadio Torresan
Udine Udine Stadio Gerli

FormulaModifica

Il campionato, come nelle edizioni precedenti, si tenne a girone unico; a essere interessati ai play-off e ai play-out furono le prime tre classificate e le ultime due. Per quanto riguarda i play-off la loro composizione fu la seguente:

  • la seconda e la terza classificata di serie A1 si incontrarono in gara doppia nella prima semifinale
  • la vincitrice della serie A1 e quella di A2 si incontrarono nella seconda semifinale, sempre in gara doppia.
  • le vincitrici delle due semifinali si incontrarono per il titolo di campione d'Italia di serie A e la promozione in Super 10[3].
  • le ultime due della serie A1 spareggiarono in gara doppia contro la nona e la decima classificata della serie A2: le perdenti furono retrocesse in serie B, le vincenti furono riassegnate alla serie A1 della stagione successiva[3].

Stagione regolareModifica

27-9-2009 1ª/12ª giornata 10-1-2010
19-20 Am. Milano - Badia 17-18
25-19 Firenze 1931 - Piacenza 43-7
22-16 Colorno - Mogliano 13-16
16-30 Udine - Livorno 3-13
43-15 S.S. Lazio - Brescia 19-17
12-23 San Donà - Noceto 6-13
 
18-10-2009 4ª/15ª giornata 31-1-2010
27-23 Noceto - Am. Milano 24-11
31-15 Livorno - Badia 11-29
21-12 San Donà - Firenze 1931 20-23
20-28 Brescia - Colorno 3-39
24-20 Piacenza - Lazio 6-71
40-17 Mogliano - Udine 27-11
 
8-11-2009 7ª/18ª giornata 28-3-2010
10-12 Am. Milano - Firenze 1931 19-43
21-29 Badia - Piacenza 33-16
20-14 Lazio - Colorno 16-20
3-19 Udine - San Donà 20-24
24-6 Noceto - Brescia 30-21
6-13 Livorno - Mogliano 13-31
 
13-12-2009 10ª/21ª giornata 25-4-2010
19-0 Lazio - Am. Milano 45-21
32-22 Udine - Badia 11-11
29-15 Firenze 1931 - Livorno 10-23
8-19 Colorno - Noceto 8-34
42-10 San Donà - Piacenza 67-13
20-25 Brescia - Mogliano 6-36
4-10-2009 2ª/13ª giornata 17-1-2010
33-20 Mogliano - Am. Milano 27-19
22-29 Badia - Firenze 1931 16-25
20-35 Piacenza - Colorno 0-20[4]
9-5 Noceto - Udine 20-13
13-19 Livorno - Lazio 20-24
22-22 Brescia - San Donà 5-32
 
25-10-2009 5ª/16ª giornata 21-2-2010
41-30 Am. Milano - Piacenza 40-26
12-32 Badia - Mogliano 17-29
20-21 Firenze 1931 - Colorno 17-32
55-22 Udine - Brescia 6-8
22-10 Lazio - San Donà 35-12
13-13 Noceto - Livorno 20-17
 
29-11-2009 8ª/19ª giornata 11-4-2010
16-23 Brescia - Am. Milano 25-21
43-9 Lazio - Badia 33-13
22-16 Firenze 1931 - Udine 24-18
30-17 Colorno - Livorno 36-5
11-25 Piacenza - Noceto 0-61
24-8 San Donà - Mogliano 17-20
 
20-12-2009 11ª/22ª giornata 2-5-2010
18-15 Am. Milano - Udine 30-26
14-45 Badia - Colorno 21-82
21-8 Mogliano - Firenze 1931 13-7
0-25 Piacenza - Brescia 12-73
13-18 Noceto - Lazio 16-12
10-12 Livorno - San Donà 14-23
11-10-2009 3ª/14ª giornata 24-1-2010
13-6 Am. Milano - Livorno 19-22
8-22 Badia - Noceto 10-42
46-17 Firenze 1931 - Brescia 12-10
20-0 Colorno - San Donà 5-10
21-13 Udine - Piacenza 16-39
12-24 Lazio - Mogliano 20-15
 
1-11-2009 6ª/17ª giornata 7-3-2010
14-16 San Donà - Am. Milano 16-11
13-8 Brescia - Badia 19-18
13-13 Firenze 1931 - Lazio 12-20
30-10 Colorno - Udine 18-22
36-26 Piacenza - Livorno 9-25
12-9 Mogliano - Noceto 0-22
 
6-12-2009 9ª/20ª giornata 18-4-2010
8-17 Am. Milano - Colorno 26-23
17-18 Badia - San Donà 18-29
30-16 Noceto - Firenze 1931 20-16
38-14 Mogliano - Piacenza 34-9
14-27 Udine - Lazio 20-49
25-20 Livorno - Brescia 15-21

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
  1. Noceto 22 19 1 2 516 244 272 6 0 84
  2. Mogliano 22 18 0 4 510 318 192 11 0 83
  3. S.S. Lazio 22 17 1 4 610 321 289 12 0 82
4. Colorno 22 15 0 7 566 334 232 14 0 74
5. San Donà 22 13 1 8 450 340 110 7 0 61
6. Firenze 1931 22 12 1 9 464 403 61 11 0 61
7. Amatori Milano 22 8 0 14 425 514 −89 9 0 41
8. Livorno 22 7 1 14 370 441 −71 9 0 39
9. Brescia 22 7 1 14 404 539 −135 6 0 36
10. Udine 22 5 1 16 393 492 −99 12 0 34
  11. Badia 22 4 1 17 370 627 −257 6 0 24
  12. Piacenza[4] 22 3 0 19 320 825 −505 2 4 10

PlayoffModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A playoff 2009-2010 (rugby a 15).

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Comunicato stampa FIR: Consiglio federale, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 18 luglio 2009. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2009).
  2. ^ Daniele Bonezzi, Rugby, finale serie A: Vibu Noceto battuto dalla Lazio, in Sport Parma, 23 maggio 2010. URL consultato il 22 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2014).
  3. ^ a b Serie A 2007-2008, la composizione dei gironi, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 3 agosto 2007. URL consultato il 21 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2007).
  4. ^ a b Comunicato A/15/GS, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 20 gennaio 2010. URL consultato il 23 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2020).
    «Il Giudice Sportivo, vista la comunicazione di rinuncia alla gara in oggetto inviata in data 16 Gennaio 2010 dalla Società Piacenza Rugby Club 1947 SRL ASD […] dichiara la Società Piacenza Rugby Club rinunciataria e perdente con il risultato di 20 a 0 in favore della Società Rugby Colorno Soc. Coop. Sport. […] la punisce inoltre con la penalizzazione di quattro punti in classifica […]».


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby