Serie A2 1991-1992 (rugby a 15)

58º campionato italiano di rugby a 15 di seconda divisione
Serie A2 1991-1992
Competizione Serie A2
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 58ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 20 ottobre 1991
al 17 maggio 1992
Luogo Italia
Partecipanti 12
Formula girone unico con play-off promozione
Risultati
Vincitore Casale
Secondo Calvisano
Promozioni
Retrocessioni
Statistiche
Incontri disputati 132
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A2 1990-91 Serie A2 1992-93 Right arrow.svg

La serie A2 1991-92 fu il 58º campionato di seconda divisione di rugby a 15 in Italia.

Si tenne dal 20 ottobre 1991 al 17 maggio 1992 tra 12 squadre e fu vinto dal Casale[1]; insieme alla squadra veneta fu promosso il Calvisano[1]; entrambe le squadre disputarono inoltre i playoff scudetto della serie A1 1991-92 ma furono eliminate al primo turno[2].

Le squadre dal terzo al sesto posto di A2 spareggiarono contro quelle dal settimo al decimo posto di A1 per tentare di salire in categoria superiore[1], mentre per la retrocessione furono le ultime due della classifica a scendere in serie B, nell'occasione Belluno e l'aquilana Paganica[1].

Squadre partecipantiModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
Belluno Belluno Safforze
Brescia Ecotecnica (igienizzazione) Brescia Stadio Aldo Invernici
Calvisano Fly Flot (calzature) Calvisano Stadio San Michele
Casale Bat (progettazione vetro-acciaio) Casale sul Sile Stadio Eugenio
CUS Roma Roma Stadio Tor di Quinto
Mirano Blue Dawn Mirano Stadio di Rugby
Noceto Savi Noceto Stadio Nando Capra
Paganica L'Aquila
Partenope Original Marines (abbigliamento) Napoli Stadio Arturo Collana
S.S. Lazio Sweet Sweet Way (dolciaria) Roma C.S. Giulio Onesti
Thiene Cotonificio Olcese Thiene
Zagara Catania Stadio Goretti

Prima faseModifica

RisultatiModifica

  1ª/12ª giornata  
14-8 Calvisano - S.S. Lazio 15-8
52-6 CUS Roma - Noceto 30-19
22-15 Partenope - Brescia 17-19
6-25 Paganica - Mirano 9-43
12-40 Thiene - Casale 6-30
22-3 Zagara - Belluno 14-54
 
  4ª/15ª giornata  
9-0 Casale - S.S. Lazio 23-10
9-22 Mirano - Belluno 29-23
16-12 Brescia - Thiene 18-13
20-19 Noceto - Calvisano 13-18
17-21 Partenope - Zagara 7-19
48-9 CUS Roma - Paganica 41-3
 
  7ª/18ª giornata  
21-12 Belluno - Casale 10-54
19-19 Mirano - Brescia 27-18
63-6 Calvisano - Paganica 32-9
42-6 S.S. Lazio - Noceto 13-24
6-12 Thiene - Partenope 18-15
20-19 Zagara - CUS Roma 21-28
 
  10ª/21ª giornata  
22-16 Calvisano - Belluno 31-18
16-38 Noceto - Casale 19-30
16-32 Paganica - S.S. Lazio 13-44
12-9 Partenope - Mirano 16-19
16-0 CUS Roma - Brescia 13-18
25-18 Thiene - Zagara 12-28
  2ª/13ª giornata  
25-9 Casale - CUS Roma 6-17
9-13 Belluno - Thiene 40-10
15-3 Mirano - Calvisano 7-9
20-3 Brescia - Paganica 26-12
18-10 S.S. Lazio - Zagara 8-3
15-22 Noceto - Partenope 12-24
 
  5ª/16ª giornata  
20-10 Calvisano - CUS Roma 9-18
9-9 Paganica - Partenope 0-6 (a tav.)[3]
15-3 S.S. Lazio - Mirano 16-37
17-0 Belluno - Brescia 15-39
6-8 Thiene - Noceto 6-18
34-24 Zagara - Casale 15-41
 
  8ª/19ª giornata  
18-19 Casale - Mirano 27-12
9-15 Brescia - Calvisano 0-24
18-15 Noceto - Zagara 25-13
6-34 Paganica - Thiene 3-49
12-15 Partenope - S.S. Lazio 6-12
32-12 CUS Roma - Belluno 27-15
 
  11ª/22ª giornata  
24-18 Casale - Partenope 3-33
42-3 Belluno - Paganica 26-19
28-3 Mirano - CUS Roma 18-28
25-18 Brescia - Noceto 4-26
15-15 S.S. Lazio - Thiene 12-13
18-21 Zagara - Calvisano 12-23
  3ª/14ª giornata  
15-15 Calvisano - Casale 12-16
65-6 S.S. Lazio - Belluno 40-19
9-20 Paganica - Noceto 12-43
15-9 Partenope - CUS Roma 12-17
21-16 Thiene - Mirano 10-30
12-9 Zagara - Brescia 12-10
 
  6ª/17ª giornata  
44-13 Casale - Paganica 52-9
21-10 Mirano - Zagara 22-35
9-6 Brescia - S.S. Lazio 6-3
15-14 Noceto - Belluno 23-12
27-13 Partenope - Calvisano 7-51
25-18 CUS Roma - Thiene 0-12
 
  9ª/20ª giornata  
24-15 Casale - Brescia 11-7
37-26 Belluno - Partenope 25-27
15-16 Mirano - Noceto 15-18
29-26 Calvisano - Thiene 14-24
30-6 S.S. Lazio - CUS Roma 10-26
84-3 Zagara - Paganica 37-12

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
  1. Casale 22 16 1 5 566 322 244 0 0 33
  2. Calvisano 22 15 1 6 472 302 170 0 0 31
  3. CUS Roma 22 14 0 8 474 326 148 0 0 28
  4. Noceto 22 13 0 9 398 434 -36 0 0 26
  5. Mirano 22 11 2 9 438 354 84 0 0 24
  6. S.S. Lazio 22 11 1 10 422 291 131 0 0 23
7. Zagara 22 11 0 11 473 426 47 0 0 22
8. Partenope 22 10 1 11 362 368 -6 0 0 21
9. Brescia 22 10 1 11 302 337 -35 0 0 21
10. Thiene 22 9 1 12 361 403 -42 0 0 19
  11. Belluno 22 8 0 14 456 532 -76 0 0 16
  12. Paganica[3] 22 0 1 21 184 820 -636 0 1 0

Play-off A1/A2Modifica

  Play-off
           
A1/7  Rugby Roma 28 28
A2/6  S.S. Lazio 22 3
A1/8  Lyons 21 19
A2/5  Mirano 7 10  
  A1/9  Amatori Catania 38 25
A2/4  Noceto 3 15
A1/10  Parma 24 6 31
A2/3  CUS Roma 15 21 19

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Volpe, pag. 101.
  2. ^ Volpe, pag. 73.
  3. ^ a b Paganica 1 punto di penalizzazione e sconfitta 6-0 a tavolino a causa della rinuncia alla disputa dell'incontro contro la Partenope.

BibliografiaModifica

  • Francesco Volpe e Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.

Voci correlateModifica


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby