Apri il menu principale

Serie A 1939-1940

edizione del torneo calcistico
Serie A 1939-1940
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 40ª (11ª di Serie A)
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 17 settembre 1939
al 2 giugno 1940
Luogo Italia Italia
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Ambrosiana-Inter
(5º titolo)
Retrocessioni Liguria
Modena
Statistiche
Miglior marcatore Italia Aldo Boffi (24)
Incontri disputati 240
Gol segnati 625 (2,6 per incontro)
Inter 1939-40.jpg
Una formazione dell'Ambrosiana-Inter, campione d'Italia 1939-1940.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1938-1939 1940-1941 Right arrow.svg

La Serie A 1939-1940 fu la 40ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (l'11º a girone unico), disputatosi tra il 17 settembre 1939 e il 2 giugno 1940. Il campionato fu vinto dell'Ambrosiana-Inter, al suo quinto titolo.

Capocannoniere del torneo fu Aldo Boffi (Milano) con 24 reti.

Indice

StagioneModifica

AntefattiModifica

A tener banco nelle cronache dell'estate del 1939 fu un "caso" che riguardò il calciatore più popolare dell'epoca: già reduce da una stagione in ombra, Meazza rimase escluso dalla rosa titolare dell'Ambrosiana per via di un embolo che colpì il suo piede sinistro[1]. Il campione dal «piede gelato» rimase dunque inattivo, e la società nerazzurra, che in campagna acquisti limitò gli ingressi al solo difensore del Brescia Poli, scelse di puntare semplicemente sulla riserva Guarnieri[2]. Nessun ingresso di rilievo neppure per il Bologna campione uscente, che pure aveva salutato Fedullo e Ceresoli.

 
Il Genova 1939-1940, prima formazione italiana ad adottare il sistema.

Il portiere rientrò nell'ambiziosa campagna acquisti del Genoa, voluta dall'allenatore Garbutt per sperimentare certe novità in fatto di tattica[3]: perciò furono acquistati il maturo centromediano Battistoni e Gabardo, due dei punti di forza del Liguria rivelazione; per queste cessioni, aggiunte a quella di Cassano al Napoli, l'allenatore biancocerchiato Baloncieri si dimise, in aperta polemica con la società[4]. Altri innesti furono effettuati da una Juventus bisognosa di svecchiare la rosa (reintegrato Rava, ingaggiò Capocasale e Bo), dal Milano desideroso di riscatto (Boniforti, Chizzo e soprattutto Pasinati) Torino e Roma, che scambiarono alcuni elementi (Michelini e Borsetti passarono ai granata, Brunella andò ai giallorossi).

In questo campionato, comparve per la prima volta sulle maglie dei calciatori la numerazione dall'1 all'11.[5][6]

Il campionatoModifica

 
Annibale Frossi, ala dell'Ambrosiana-Inter campione d'Italia

Fu nuovamente una outsider a movimentare la prima parte del torneo: il debuttante Venezia, infatti, rimase al vertice fino all'ottava giornata[7]; partì bene anche la Triestina, allenata dall'esordiente Monti, e favorita dal buon rendimento di Colaussi[8]. A destare la maggiore curiosità nelle prime giornate, però, fu soprattutto la prima squadra di Serie A schierata secondo il sistema, il Genova[3]. La squadra di Garbutt, eletto Battistoni difensore centrale, assimilò presto il modulo e si inserì nelle posizioni di testa[3], tra le quali si fecero strada in dicembre Bologna e Ambrosiana. Lo 0-0 nello scontro diretto premiò i petroniani, che chiusero in testa l'andata con un punto di vantaggio sui nerazzurri e sul Genova[7].

L'11 febbraio i liguri annichilirono la Lazio ed affiancarono il Bologna in testa, ma il match della settimana successiva, vinto a Novara, non fu omologato per un errore tecnico dell'arbitro Scarpi. A complicare la corsa del Genova, che aveva perso Battistoni per un grave infortunio, contribuì anche la sconfitta nello scontro diretto del 25 febbraio[3]. A rincorrere il Bologna pensò dunque l'Ambrosiana, impostata sulla difensiva dall'allenatore Cargnelli, che per ottenere i gol preferì l'estro di Demaría e del giovane Candiani al fosforo del maturo Ferrari[2]; otto vittorie consecutive garantirono la conquista del primato dei nerazzurri, che rischiarono però di complicare perdendo la penultima gara sul campo del pericolante Novara. Il 2 giugno, all'atto conclusivo, un gol di Ferraris II decise lo scontro diretto dell'Arena Civica, e i milanesi festeggiarono il quinto scudetto[7].

Anche la lotta per la salvezza si risolse all'ultima giornata, e fu nuovamente decisivo il quoziente reti, che evitò la retrocessione alla rientrante Fiorentina e al deludente Napoli, condannando oltre al Modena il Liguria, snaturato dopo la bella sorpresa dell'anno precedente[7]. Capocannoniere, per il secondo anno consecutivo, risultò il milanista Aldo Boffi, con il considerevole bottino di 24 reti[9].

Squadre partecipantiModifica

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Calciatore più presente[10] Cannoniere[10]
Ambrosiana-Inter   Tony Cargnelli   Aldo Campatelli (30)   Umberto Guarnieri (15)
Bari[11][12]   András Kuttik (1ª-10ª)
  Raffaele Costantino (11ª-21ª)
  Luigi Ferrero e   Raffaele Costantino (D.T.) (22ª-30ª)
  Primo Andrighetto (30)   Lino Begnini (9)
Bologna   Hermann Felsner     Ettore Puricelli,
    Raffaele Sansone (30)
    Ettore Puricelli,
  Carlo Reguzzoni (14)
Fiorentina[13]   Rudolf Soutschek (1ª-16ª)
  Giuseppe Galluzzi (17ª-30ª)
  Giacinto Ellena (30)   Romeo Menti (II) (9)
Genova 1893   William Garbutt   Mario Genta,
  Sergio Marchi,
  Giacomo Neri (30)
  Ugo Conti (13)
Juventus   Umberto Caligaris   Francesco Capocasale,
  Teobaldo Depetrini,
  Alfredo Foni (30)
  Guglielmo Gabetto (12)
Lazio   Géza Kertész   Alfredo Monza (II),
  Luciano Ramella (30)
  Silvio Piola,
  Silvestro Pisa (I) (9)
Liguria[14]   Ferenc Hirzer (1ª-9ª)
  Pietro Colombati (10ª-30ª)
  Alfredo Lazzaretti,
  Francesco Tortarolo (30)
  Angelo Bollano (7)
Milano[15]   József Viola e   József Bánás   Giuseppe Antonini,
  Aldo Boffi,
  Ezio Loik (30)
  Aldo Boffi (24)
Modena[16]   József Ging (1ª-14ª)
  Alfredo Notti (15ª-30ª)
  Astro Galli (28)   Vittorio Sentimenti (III) (10)
Napoli   Adolfo Baloncieri   Giovanni Venditto (25)   Carlo Alberto Quario (9)
Novara   Carlo Rigotti   Edoardo Galimberti (30)   Marco Romano (8)
Roma[17][18]   Guido Ara (1ª-26ª)
  Alfréd Schaffer (27ª-30ª)
    Miguel Ángel Pantó (29)     Miguel Ángel Pantó (10)
Torino[19]   Angelo Mattea (1ª-10ª)
  András Kuttik (11ª-30ª)
  Sergio Piacentini (29)   Danilo Michelini (10)
Triestina     Luis Monti   Emilio Rancilio,
  Guglielmo Trevisan (30)
  Guglielmo Trevisan (9)
Venezia   Giuseppe Girani     Giovanni Alberti,
  Manlio Bacigalupo (30)
    Giovanni Alberti (10)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR DR
  1. Ambrosiana-Inter 44 30 20 4 6 56 23 2,434 +33
2. Bologna 41 30 16 9 5 44 23 1,913 +21
3. Juventus 36 30 15 6 9 45 40 1,125 +5
4. Lazio 35 30 12 11 7 44 36 1,222 +8
5. Genova 1893 33 30 14 5 11 56 47 1,191 +9
6. Torino 33 30 13 7 10 47 41 1,146 +6
7. Roma 29 30 11 7 12 28 31 0,903 -3
8. Milano 28 30 10 8 12 46 38 1,210 +8
9. Novara 27 30 12 3 15 27 35 0,771 -8
10. Venezia 27 30 10 7 13 34 46 0,739 -12
11. Bari 27 30 9 9 12 33 46 0,717 -13
12. Triestina 26 30 10 6 14 38 43 0,883 -5
13. Fiorentina 24 30 9 6 15 37 48 0,771 -11
14. Napoli 24 30 9 6 15 26 41 0,634 -15
  15. Liguria 24 30 7 10 13 25 44 0,568 -19
  16. Modena 22 30 7 8 15 39 43 0,906 -4

Legenda:

      Campione d'Italia e qualificata in Coppa Mitropa 1940, rinunciò per motivi bellici.
      Qualificata in Coppa Mitropa 1940, rinunciò per motivi bellici.
      Retrocesse in Serie B 1940-1941.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti, le posizioni in classifica venivano determinate sulla base del quoziente reti (gol fatti÷gol subiti).

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione Sportiva Ambrosiana-Inter 1939-1940.
Formazione tipo[4] Giocatori (presenze)[20]
  Giuseppe Peruchetti (23)
  Bernardo Poli (18)
  Duilio Setti (26)
  Ugo Locatelli (29)
  Renato Olmi (23)
  Aldo Campatelli (30)
  Atilio Demaría (29)
  Enrico Candiani (22)
  Annibale Frossi (26)
  Pietro Ferraris (II) (28)
  Umberto Guarnieri (22)
Altri giocatori: Angelo Caimo (7), Carmelo Buonocore (11), Giuseppe Ballerio (4), Víctor Pozzo (6), Ezio Meneghello (4), Celso Battaia (1), Giovanni Ferrari (8), Giorgio Barsanti (7), Pietro Rebuzzi (I) (3), Vittorio Rovelli (2), Antonio Caracciolo (1), Giuseppe Meazza (0).

RisultatiModifica

TabelloneModifica

Amb Bar Bol Fio Gen Juv Laz Lig Mil Mod Nap Nov Rom Tor Tri Ven
Ambrosiana –––– 0-0 1-0 3-0 2-1 4-0 4-0 1-0 0-3 2-1 4-0 1-0 3-0 5-1 5-1 2-1
Bari 3-0 –––– 1-1 2-1 0-1 2-1 1-5 1-1 2-0 1-0 1-0 1-0 0-0 2-2 2-2 3-0
Bologna 0-0 3-1 –––– 3-2 5-3 1-0 3-1 2-0 1-0 1-0 1-1 3-0 1-0 3-1 2-0 2-0
Fiorentina 0-3 1-1 1-0 –––– 1-1 0-0 2-3 4-0 1-0 3-2 2-0 2-2 1-0 3-2 1-0 3-1
Genova 1893 2-2 3-0 1-2 3-0 –––– 3-2 4-0 2-0 1-1 0-3 2-0 5-3 0-0 1-0 1-0 3-1
Juventus 1-0 6-2 1-0 3-2 3-1 –––– 3-1 4-0 2-2 1-0 2-1 1-0 1-1 1-1 2-6 1-0
Lazio 1-1 0-1 2-2 1-1 4-1 4-0 –––– 2-2 2-2 1-1 2-0 1-0 1-0 1-1 2-0 1-0
Liguria 0-2 1-0 1-1 2-1 2-1 0-2 0-0 –––– 0-2 1-1 2-0 1-0 1-0 2-1 1-1 0-0
Milano 1-3 4-0 0-2 3-1 2-2 1-2 0-2 1-1 –––– 4-0 3-0 0-2 3-0 1-3 0-0 2-1
Modena 1-2 3-0 0-0 3-0 1-4 1-2 1-1 1-1 2-2 –––– 0-0 4-1 1-0 1-2 2-1 2-2
Napoli 0-1 1-1 1-1 2-1 3-1 0-0 1-1 3-2 1-4 1-0 –––– 2-1 0-1 3-1 3-1 2-0
Novara 1-0 1-0 0-0 2-1 3-1 1-0 0-0 1-0 1-0 1-0 0-1 –––– 1-0 0-1 2-1 2-0
Roma 1-2 4-2 2-0 0-0 2-0 3-1 1-0 2-2 3-1 1-0 1-0 3-1 –––– 0-0 1-0 0-2
Torino 0-1 2-2 2-1 2-1 3-1 1-2 0-1 3-0 2-1 4-3 1-0 1-0 4-0 –––– 3-1 0-0
Triestina 2-1 1-0 0-2 2-1 0-1 1-0 2-3 3-1 1-1 4-1 2-0 2-0 1-0 2-2 –––– 0-0
Venezia 2-1 2-1 1-1 2-0 2-6 1-1 2-1 2-1 0-2 0-4 2-0 3-1 2-2 2-1 3-1 ––––

CalendarioModifica

andata (1ª) Prima giornata ritorno (16ª)
17 set. 4-0 Ambrosiana-Juventus 0-1 21 gen.
1-0 Bari-Napoli 1-1
1-1 Fiorentina-Genova 0-3
0-0 Liguria-Venezia 1-2
1-1 Modena-Lazio 1-1
2-0 Roma-Bologna 0-1
2-1 Torino-Milano 3-1
2-0 Triestina-Novara 1-2


andata (3ª) Terza giornata ritorno (18ª)
1º ott. 4-0 Ambrosiana-Napoli 1-0 4 feb.
1-1 Bari-Liguria 0-1
2-3 Fiorentina-Lazio 1-1
1-1 Genova-Milano 2-2
0-0 Modena-Bologna 0-1
0-2 Roma-Venezia 2-2
1-0 Torino-Novara 1-0
1-0 Triestina-Juventus 6-2


andata (5ª) Quinta giornata ritorno (20ª)
15 ott. 3-0 Bari-Ambrosiana 0-0 18 feb.
1-0 Fiorentina-Bologna 2-3
5-3 Genova-Novara 1-3 8 mag.
0-2 Milano-Lazio 2-2 18 feb.
2-2 Modena-Venezia 4-0
2-2 Roma-Liguria 0-1
1-2 Torino-Juventus 1-1
2-0 Triestina-Napoli 1-3


andata (7ª) Settima giornata ritorno (22ª)
29 ott. 0-0 Bari-Roma 2-4 10 mar.
3-1 Fiorentina-Venezia 0-2
3-2 Genova-Juventus 1-3
1-0 Lazio-Novara 0-0
0-2 [21] Milano-Bologna 0-1
1-1 Modena-Liguria 1-1
1-0 Torino-Napoli 1-3
2-1 Triestina-Ambrosiana 1-5


andata (9ª) Nona giornata ritorno (24ª)
19 nov. 2-2 Bari-Triestina 0-1 24 mar.
4-0 Fiorentina-Liguria 1-2
2-0 Genova-Napoli 1-3
4-0 Lazio-Juventus 1-3
2-1 Milano-Venezia[21] 2-0
1-0 Modena-Roma 0-1
0-0 Novara-Bologna 0-3
0-1 Torino-Ambrosiana 1-5


andata (11ª) Undicesima giornata ritorno (26ª)
10 dic. 1-0 Bari-Modena 0-3 21 apr.
1-0 Bologna-Juventus 0-1
1-0 Fiorentina-Roma 0-0
2-2 Genova-Ambrosiana 1-2
2-0 Lazio-Napoli 1-1
1-1 Milano-Liguria 2-0
2-0 Novara-Venezia 1-3
3-1 Torino-Triestina 2-2


andata (13ª) Tredicesima giornata ritorno (28ª)
31 dic. 2-2 Bari-Torino 2-2 19 mag.
1-1 Bologna-Napoli 1-1
1º gen. 3-2 Fiorentina-Modena 0-3
31 dic. 1-0 Genova-Triestina 1-0
1-0 Juventus-Venezia 1-1
1-1 Lazio-Ambrosiana 0-4
3-0 Milano-Roma 1-3
1-0 Novara-Liguria 0-1


andata (15ª) Quindicesima giornata ritorno (30ª)
14 gen. 0-0 Bologna-Ambrosiana 0-1 2 giu.
1-1 Fiorentina-Bari 1-2
1-0 Genova-Torino 1-3
4-0 Juventus-Liguria 2-0
2-0 Lazio-Triestina 3-2
4-0 Milano-Modena 2-2
1-0 Novara-Roma 1-3
2-0 Venezia-Napoli 0-2
andata (2ª) Seconda giornata ritorno (17ª)
24 set. 2-0 Bologna-Triestina 2-0 28 gen.
3-0 Genova-Bari 1-0
1-1 Juventus-Roma 1-3
1-1 Lazio-Torino 1-0
3-1 Milano-Fiorentina 0-1
3-2 Napoli-Liguria 0-2
1-0 Novara-Modena 1-4
2-1 Venezia-Ambrosiana 1-2


andata (4ª) Quarta giornata ritorno (19ª)
8 ott. 3-1 Bologna-Torino 1-2 11 feb.
1-0 Juventus-Modena 2-1
4-1 Lazio-Genova 0-4
0-2 Liguria-Ambrosiana 0-1
4-0 Milano-Bari 0-2
0-1 Napoli-Roma 0-1
2-1 Novara-Fiorentina 2-2
3-1 Venezia-Triestina 0-0


andata (6ª) Sesta giornata ritorno (21ª)
22 ott. 3-0 Ambrosiana-Roma 2-1 25 feb.
5-3 Bologna-Genova 2-1
3-2 Juventus-Fiorentina 0-0
0-1 Lazio-Bari 5-1
1-1 Liguria-Triestina 1-3
1-0 Napoli-Modena 0-0
1-0 Novara-Milano 2-0
2-1 Venezia-Torino 0-0


andata (8ª) Ottava giornata ritorno (23ª)
5 nov. 2-1 Ambrosiana-Modena 2-1 17 mar.
3-1 Bologna-Lazio 2-2
2-2 Juventus-Milano 2-1
2-1 Liguria-Torino 0-3
2-1 Napoli-Fiorentina 0-2
1-0 Novara-Bari 0-1
1-0 Roma-Triestina 0-1
2-6 Venezia-Genova 1-3


andata (10ª) Decima giornata ritorno (25ª)
3 dic. 3-0 Ambrosiana-Fiorentina 3-0 31 mar.
3-1 Bologna-Bari 1-1
1-0 Juventus-Novara 0-1
2-1 Liguria-Genova 0-2
1-4 Napoli-Milano 0-3
0-0 Roma-Torino 0-4
4-1 Triestina-Modena 1-2
2-1 Venezia-Lazio 0-1


andata (12ª) Dodicesima giornata ritorno (27ª)
17 dic. 0-3 Ambrosiana-Milano 3-1 12 mag.
6-2 Juventus-Bari 1-2
0-0 Liguria-Lazio 2-2
1-2 Modena-Torino 3-4
2-1 Napoli-Novara 1-0
2-0 Roma-Genova 0-0
2-1 Triestina-Fiorentina 0-1
1-1 Venezia-Bologna 0-2


andata (14ª) Quattordicesima giornata ritorno (29ª)
7 gen. 1-0 Ambrosiana-Novara 0-1 26 mag.
3-0 Bari-Venezia 1-2
1-1 Liguria-Bologna 0-2
1-4 Modena-Genova 3-0
0-0 Napoli-Juventus 1-2
1-0 Roma-Lazio 0-1
2-1 Torino-Fiorentina 2-3
1-1 Triestina-Milano 0-0

StatisticheModifica

SquadreModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————————————
VenVenVenBolognaBolognaAmbrosiana
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª

Classifica in divenireModifica

[22] 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª
Ambrosiana 2 2 4 6 6 8 8 10 12 14 15 15 16 18 19 19 21 23 25 26 28 30 32 34 36 38 40 42 42 44
Bari 2 2 3 3 5 7 8 8 9 9 11 11 12 14 15 16 16 16 18 19 19 19 21 21 22 22 24 25 25 27
Bologna 0 2 3 5 5 7 9 11 12 14 16 17 18 19 20 22 24 26 26 28 30 32 33 35 36 36 38 39 41 41
Fiorentina 1 1 1 1 3 3 5 5 7 7 9 9 11 11 12 12 14 15 16 16 17 17 19 19 19 20 22 22 24 24
Genova 1893 1 3 4 4 6 6 8 10 12 12 13 13 15 17 19 21 23 24 26 26 26 26 28 28 30 30 31 33 33 33
Juventus 0 1 1 3 5 7 7 8 8 10 10 12 14 15 17 19 19 19 21 22 23 25 27 29 29 31 31 32 34 36
Lazio 1 2 4 6 8 8 10 10 12 12 14 15 16 16 18 19 21 22 22 23 25 26 27 27 29 30 31 31 33 35
Liguria 1 1 2 2 3 4 5 7 7 9 10 11 11 12 12 12 14 16 16 18 18 19 19 21 21 21 22 24 24 24
Milano 0 2 3 5 5 5 5 6 8 10 11 13 15 16 18 18 18 19 19 20 20 20 20 22 24 26 26 26 27 28
Modena 1 1 2 2 3 3 4 4 6 6 6 6 6 6 6 7 9 9 9 11 12 13 13 13 15 17 17 19 21 22
Napoli 0 2 2 2 2 4 4 6 6 6 6 8 9 10 10 11 11 11 11 13 14 16 16 18 18 19 21 22 22 24
Novara 0 2 2 4 4 6 6 8 9 9 11 11 13 13 15 17 17 17 18 20 22 23 23 23 25 25 25 25 27 27
Roma 2 3 3 5 6 6 7 9 9 10 10 12 12 14 14 14 16 17 19 19 19 21 21 23 23 24 25 27 27 29
Torino 2 3 5 5 5 5 7 7 7 8 10 12 13 15 15 17 17 19 21 22 23 23 25 25 27 28 30 31 31 33
Triestina 2 2 4 4 6 7 9 9 10 12 12 14 14 15 15 15 15 17 18 18 20 20 22 24 24 25 25 25 26 26
Venezia 1 3 5 7 8 10 10 12 12 13 13 13 13 13 15 17 17 18 19 19 20 22 22 22 22 24 24 25 27 27

Classifiche di rendimentoModifica

Rendimento andata-ritornoModifica
Andata Ritorno
Bologna 20 Ambrosiana 25
Ambrosiana 19 Bologna 21
Genova 1893 19 Juventus 19
Lazio 18 Torino 18
Milano 18 Lazio 17
Juventus 17 Modena 16
Bari 15 Roma 15
Novara 15 Genova 1893 14
Torino 15 Napoli 14
Triestina 15 Bari 12
Venezia 15 Fiorentina 12
Roma 14 Liguria 12
Fiorentina 12 Novara 12
Liguria 12 Venezia 12
Napoli 10 Triestina 11
Modena 6 Milano 10
Rendimento casa-trasfertaModifica
Casa Trasferta
Bologna 28 Ambrosiana 17
Ambrosiana 27 Lazio 14
Juventus 25 Bologna 13
Novara 24 Milano 13
Genova 1893 23 Juventus 11
Roma 23 Torino 11
Fiorentina 22 Genova 1893 10
Torino 22 Bari 6
Bari 21 Modena 6
Lazio 21 Roma 6
Triestina 21 Venezia 6
Venezia 21 Liguria 5
Napoli 20 Triestina 5
Liguria 19 Napoli 4
Modena 16 Novara 3
Milano 15 Fiorentina 2

Primati stagionaliModifica

  • Maggior numero di vittorie: Ambrosiana (20)
  • Minor numero di sconfitte: Bologna (5)
  • Miglior attacco: Ambrosiana e Genova (56 reti fatte)
  • Miglior difesa: Ambrosiana e Bologna (23 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Ambrosiana (+33)
  • Maggior numero di pareggi: Lazio (11)
  • Minor numero di vittorie: Liguria e Modena (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Modena, Napoli e Novara (15)
  • Peggiore attacco: Liguria (25 reti fatte)
  • Peggior difesa: Fiorentina (48 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Liguria (-19)
  • Partita con più reti: Genova-Novara 5-3 (3ª giornata), Bologna-Genova 5-3 (6ª giornata), Venezia-Genova 2-6 (8ª giornata), Juventus-Bari 6-2 (12ª giornata) e Juventus-Triestina 2-6 (18ª giornata)
  • Miglior sequenza di partite utili: Bologna (13, dalla 6ª alla 18ª giornata)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 625 gol (di cui 11 su autorete) da 141 diversi giocatori, per una media di 2,60 gol a partita[10]. Due gare, Milano-Bologna (7ª giornata) e Venezia-Milano (24ª giornata), furono date vinte in entrambi i casi agli ospiti (0-2) in seguito a giudizio sportivo. Di seguito, la classifica dei marcatori[22].

Gol Rigori Giocatore Squadra
24 3   Aldo Boffi Milano
15   Umberto Guarnieri Ambrosiana
14    Ettore Puricelli Bologna
14 3   Carlo Reguzzoni Bologna
13   Ugo Conti Genova 1893
12   Guglielmo Gabetto Juventus
12 5    Atilio Demaría Ambrosiana
11 5   Bruno Arcari (IV) Genova 1893
10 3    Miguel Ángel Pantó Roma
10 2    Giovanni Alberti Venezia
10 -   Danilo Michelini Torino
10 5   Vittorio Sentimenti (III) Modena

NoteModifica

  1. ^ Chiesa, p. 51.
  2. ^ a b Chiesa, pp. 48-49.
  3. ^ a b c d Chiesa, p. 49.
  4. ^ a b Chiesa, p. 50.
  5. ^ Per la prima volta il numero sulla maglia dei calciatori
  6. ^ NUMERI, NOMI E SPONSOR SULLE MAGLIE, su riccardocassero.it.
  7. ^ a b c d Chiesa, p. 48.
  8. ^ Chiesa, p. 52.
  9. ^ Chiesa, p. 53.
  10. ^ a b c Melegari, 2002, 426.
  11. ^ Raffaele Costantino nuovo allenatore della U.S. Bari, Il Littoriale, n. 292, 6 dicembre 1939, p. 2.
  12. ^ Costantino Dir. Tecnico e Ferrero allenatore della U.S. Bari, Il Littoriale, n. 60, 9 marzo 1940, p. 3.
  13. ^ Soutchek sostituito temporaneamente nella direzione tecnica della Fiorentina, Il Littoriale, n. 20, 23 gennaio 1940, p. 2.
  14. ^ Notiziario, da «La Stampa», n. 278, 23 novembre 1939, p. 5
  15. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  16. ^ Ging lascia il Modena e Notti temporaneamente lo sostituisce, Il Littoriale, n. 9, 10 gennaio 1939, p. 6.
  17. ^ Storia della stagione su asrtalenti.altervista.it
  18. ^ Ara ha lasciato la Roma, Il Littoriale, n. 110, 7 maggio 1940, p. 1.
  19. ^ Kutik nuovo allenatore del Torino, Il Littoriale, n. 293, 7 dicembre 1940, p. 3.
  20. ^ Melegari, 2004, p. 103.
  21. ^ a b A tavolino per delibera del D.D.S..
  22. ^ a b Campionato 1939-40 su rsssf.com

BibliografiaModifica

  • Carlo F. Chiesa. Il grande romanzo dello scudetto. Terza puntata: Il Bologna chiude il suo ciclo, da Calcio 2000, aprile 2002, pp. 40-59.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • La Stampa, annate 1939 e 1940.
  • Il Littoriale, annate 1939 e 1940.

Collegamenti esterniModifica