Serie A 1942-1943 (pallacanestro maschile)

Elette maschile FIP 1942-1943
Dettagli della competizione
SportBasketball pictogram.svg Pallacanestro
OrganizzatoreFIP
FederazioneItalia FIP
Squadre12
Verdetti
CampioneReyer Venezia
(2º titolo)
RetrocessioniGUF Pavia, GUF Palermo
Miglior marcatoreCarmelo Vidal
Cronologia della competizione
ed. successiva →     ← ed. precedente

Il campionato italiano maschile di pallacanestro 1942-1943 rappresenta la ventitreesima edizione del massimo campionato italiano di pallacanestro.

Il campionato è un girone all'italiana di dodici squadre, con partite d'andata e ritorno. La vittoria vale 2 punti, la sconfitta 0 ed è previsto il pareggio che vale 1 punto.

La Reyer Venezia vince il suo secondo scudetto consecutivo: ancora una volta alle sue spalle si classificano Virtus Bologna (2°) e Mussolini Roma. Il GUF Palermo, neopromosso, deve rinunciare al campionato dopo la prima giornata a causa della seconda guerra mondiale; la seconda retrocessa è il GUF Pavia.

Dopo l'Armistizio del 8 settembre 1943 e la caduta del regime, tutti i G.U.F. vengono soppressi e l'attività sportiva a livello nazionale viene sospesa. Pertanto tutte le società emanazione diretta dei G.U.F. automaticamente perdono il diritto sportivo, che in ogni caso di fatto perderà valore in generale. Infatti, con la ripresa delle attività e dei campionati nella stagione 1945/46, per due stagioni, le categorie FIP classiche (Serie A e Serie B) rimarranno accantonate per essere sostituite da tornei a "serie unica" e fasi regionali, interregionali di qualificazione e finali di classificazione. Inoltre molte società in questa fase di transizione, mutarono pure denominazione ovvero molte furono sciolte e ricostituite ex novo. In pratica, alla ripresa rimasero attive solo quattro società delle dodici partecipanti alla massima serie.

ClassificaModifica

Classifica finale 1942-1943 Pt G V N P PtF PtS
  1. Reyer Venezia 35 20 17 1 2 711 421
2. Virtus Bologna 34 20 17 0 3 668 379
  3. Mussolini Roma 30 20 15 0 5 635 425
4. Ginnastica Triestina 26 20 12 2 6 613 435
5. Dop.Borletti Olimpia Milano (-3) 23 20 13 0 7 585 402
  6. CRDA Monfalcone 18 20 9 0 11 578 522
  7. ILVA Trieste 18 20 8 2 10 539 583
  8. GUF Napoli 9 20 4 1 15 391 743
  9. GUF Livorno 8 19 4 0 15 392 617
  10. Giordana Genova 8 20 4 0 16 431 722
  11. GUF Pavia 6 19 3 0 16 436 730
  --- GUF Palermo - - - - - - -
  • Borletti Milano penalizzata di tre punti per tre rinunce.
  • GUF Palermo si ritirò dopo la prima giornata per i rischi connessi all'imminente invasione degli Alleati. Tutti i risultati furono annullati con conseguente esclusione dal campionato.

  tutte società che cessarono l'attività a fine stagione 1942/43

RisultatiModifica

Risultati MI MO GTS GE LI NA PV ITS RM VE BO
Borletti Milano   40-36 22-20 55-29 46-15 33-17 55-23 34-23 31-24 10-18 25-26
CRDA Monfalcone 27-34   16-19 39-7 37-23 45-27 51-12 33-30 21-40 11-15 17-18
Ginnastica Triestina 2-0 17-24   43-15 43-23 70-12 47-21 21-21 26-16 31-26 28-29
Giordana Genova 20-29 20-33 5-27   29-15 26-18 24-19 36-47 12-33 21-46 18-32
GUF Livorno 9-41 26-21 25-33 33-23   25-24 - 20-25 29-32 18-35 17-44
GUF Napoli 16-50 31-30 25-23 29-23 17-26   32-24 17-17 19-42 16-47 6-49
GUF Pavia 23-36 22-41 24-46 21-27 40-22 25-19   31-27 27-39 22-29 18-35
ILVA Trieste 2-0 29-39 29-32 55-31 31-15 27-19 44-34   21-40 23-54 19-36
Mussolini Roma 2-0 34-21 40-29 59-26 30-21 42-11 48-17 24-26   27-25 25-21
Reyer Venezia 38-25 40-23 32-32 41-22 35-13 69-14 48-19 37-28 26-23   28-24
Virtus Bologna 32-19 38-13 30-24 48-17 31-17 50-22 60-14 30-15 16-15 19-22  

VerdettiModifica

Formazione: Marcello De Nardus, Frezza, Aldo Bach, Enrico Garbosi, Guido Garlato, Luciano Montini, Giuseppe Stefanini, Sergio Stefanini. Allenatore: Carmelo Vidal.
  • Retrocesse: GUF Pavia, GUF Palermo; entrambe sparirono alla ripresa dei campionati.
  • Non ammesse al campionato 1945-1946: Mussolini Roma, CRDA Monfalcone, ILVA Trieste, GUF Livorno, GUF Napoli, Giordana Genova.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del basket '90. Modena, Panini, 1989.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro