Apri il menu principale

Serie A 1956 (hockey su pista)

edizione del torneo italiano
Serie A 1956
Competizione Serie A
Sport Roller hockey pictogram.svg hockey su pista
Edizione 32ª
Organizzatore FIHP
Date dal 22 aprile
al 22 settembre 1956
Luogo Italia Italia
Partecipanti 10
Formula girone unico all'italiana
Sito web FISR
Risultati
Vincitore Monza
(3º titolo)
Retrocessioni Forza e Costanza
Edera Trieste
Statistiche
Miglior marcatore Italia Claudio Brezigar (42)
Incontri disputati 56
Gol segnati 469 (8,38 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1955 1957 Right arrow.svg

La Serie A 1956 è stata la 32ª edizione (la 7ª a girone unico), del torneo di primo livello del campionato italiano di hockey su pista. La competizione ha avuto inizio il 22 aprile e si è conclusa il 22 settembre 1956.

Lo scudetto è stato conquistato dalla Monza per la terza volta nella sua storia.

Indice

StagioneModifica

NovitàModifica

La federazione decise l'ampliamento della serie A portando a 10 le squadre partecipanti dalla presente stagione. Al torneo parteciparono: Amatori Modena, DLF Trieste, Marzotto Valdagno, Monza, Novara, Pirelli, Triestina. Inoltre parteciparono le neopromosse Lazio e Forza e Costanza; per completare l'organico della massima serie venne ripescata l'Edera Trieste.

FormulaModifica

La formula del campionato fu la stessa della stagione precedente; la manifestazione fu organizzata con un girone all'italiana, con gare di andata e ritorno per un totale di 18 giornate: erano assegnati 2 punti per l'incontro vinto e un punto a testa per l'incontro pareggiato, mentre non ne era attribuito alcuno per la sconfitta. Al termine del campionato la prima squadra classificata venne proclamata campione d'Italia mentre la nona e la decima classificata retrocedettero in serie B.

AvvenimentiModifica

Il campionato iniziò il 22 aprile 1956. La squadra brianzola del Monza prese la testa solitaria della classifica alla quinta giornata di andata e riuscì a terminare il torneo in testa laureandosi così per la terza volta nella sua storia campione d'Italia. Al secondo posto si classificò l'Amatori Modena. Il torneo vide due defezioni: alla quinta giornata si ritirò l'Edera mentre all'ottava il Forza e Costanza. In particolare per l'Edera[A 1] la fine di questa stagione segnò anche la chiusura della sezione di hockey su pista. Claudio Brezigar della Triestina segnando 42 reti fu capocannoniere del torneo per la seconda volta consecutiva

Squadre partecipantiModifica

Ubicazione delle squadre della Serie A 1956
Club Stagione Città Impianto Stagione precedente
Amatori Modena dettagli Modena Pista da ballo del Rifugio Verde 2º in Serie A
DLF Trieste dettagli Trieste Pista di Viale Miramare 6º in Serie A
Edera Trieste dettagli Trieste Pista di Viale Miramare   8º in Serie A, retrocesso e successivamente ripescato
Forza e Costanza n.d. Brescia ?   2º in Serie B, promosso
Lazio n.d. Roma ?   1º in Serie B, promosso
Marzotto Valdagno dettagli Valdagno (VI) Pista Cavalchina 5º in Serie A
Monza dettagli Monza (MI) Pista di via Boccaccio 3º in Serie A
Novara dettagli Novara Pista in viale Buonarroti 7º in Serie A
Pirelli n.d. Milano ? 4º in Serie A
Triestina dettagli Trieste Pista di Viale Miramare   1º in Serie A, campione d'Italia

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Cannoniere
Amatori Modena
DLF Trieste
Edera Trieste
Forza e Costanza
Lazio
Marzotto Valdagno
Monza   Orazio Zorloni
Novara   Angelo Grassi
Pirelli
Triestina   Mario Cergol   Claudio Brezigar (42 reti)

RisultatiModifica

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
22 apr. 7-5 Amatori Modena-Edera n.d. 21 lug.
4-3 Lazio-DLF Trieste 11-3
1-3 Marzotto Valdagno-Triestina 6-6
6-0 Monza-Forza e Costanza n.d.
7-3 Novara-Pirelli 3-8
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
6 mag. 3-7 DLF Trieste-Monza 1-10 28 lug.
4-4 Forza e Costanza-Novara n.d.
4-3 Lazio-Amatori Modena 3-6
1-0 Pirelli-Marzotto Valdagno 5-0[A 2]
15-3 Triestina-Edera n.d.
Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
11 mag. 5-4 Amatori Modena-Triestina 3-5 4 ago.
2-4 Edera-Forza e Costanza n.d.
6-1 Marzotto Valdagno-DLF Trieste 1-3
8-4 Monza-Pirelli 4-1
3-4 Novara-Lazio 5-6
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
13 mag. 2-5 Forza e Costanza-DLF Trieste n.d. 11 ago.
9-6 Lazio-Edera n.d.
2-2 Marzotto Valdagno-Novara 0-5
4-6 Pirelli-Amatori Modena 5-9
1-2 Triestina-Monza 4-6
Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
16 mag. 7-6 Amatori Modena-Novara 6-4 25 ago.
5-7 Edera-Marzotto Valdagno n.d.
4-3 DLF Trieste-Pirelli 0-8
3-6 Forza e Costanza-Triestina n.d.
5-4 Monza-Lazio 3-6
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
23 giu. 1-6 DLF Trieste-Triestina 1-6 1 set.
9-2 Lazio-Marzotto Valdagno 5-1
5-4 Monza-Amatori Modena 4-4
9-3 Pirelli-Forza e Costanza n.d.
n.d. Novara-Edera n.d.
Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
1º lug. 4-2 Amatori Modena-Forza e Costanza n.d. 8 set.
3-6 Marzotto Valdagno-Monza 2-5
6-1 Novara-DLF Trieste 3-7
8-4 Triestina-Lazio 3-7
n.d. Edera-Pirelli n.d.
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
8 lug. 5-1 Amatori Modena-DLF Trieste 1-0 15 set.
1-4 Forza e Costanza-Marzotto Valdagno n.d.
5-4 Lazio-Pirelli 4-6
11-8 Triestina-Novara 2-5
n.d. Monza-Edera n.d.
Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
15 lug. 1-4 Marzotto Valdagno-Amatori Modena 2-3 22 set.
3-4 Novara-Monza 4-10
5-2 Pirelli-Triestina 4-6
n.d. Edera-DLF Trieste n.d.
n.d. Forza e Costanza-Lazio n.d.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Monza 25 14 12 1 1 79 44 +35
2. Amatori Modena 21 14 10 1 3 66 48 +18
3. Lazio 20 14 10 0 4 76 55 +21
4. Triestina 15 14 7 1 6 67 58 +9
5. Pirelli 12 14 6 0 8 61 58 +3
6. Novara 9 14 4 1 9 64 71 -7
7. DLF Trieste 6 14 3 0 11 29 77 -48
8. Marzotto Valdagno[A 3] 3 14 1 2 11 27 58 -31
  ---.[A 4] Forza e Costanza Ritirata - - - - - - -
  ---.[A 5] Edera Trieste Ritirata - - - - - - -

Legenda:

      Campione d'Italia.
      Retrocessa in Serie B.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

VerdettiModifica

Verdetto Club
  Campione d'Italia 1956 Monza (3º titolo)
  Retrocesse in Serie B Forza e Costanza
Edera Trieste

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Hockey Club Monza 1956.
Naz. Ruolo Sportivo
?   P Bruno Bolis
?   E Cesare Bosisio
?   E Aldo Gelmini
?   E Maurizio Gelmini
?   E Emilio Levati
?   E Gianni Pennati
?   E Vincenzo Villa
?   E Alberto Zaffaroni

Statistiche del torneoModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————
Monza
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª

Classifica in divenireModifica

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª
 
Amatori Modena 0 0 2 4 6 6 6 8 10 10 12 12 14 16 17 17 19 21
DLF Trieste 0 0 0 0 2 2 2 2 2 2 2 4 4 4 4 6 6 6
Edera Trieste[A 5]
Forza e Costanza[A 4]
Lazio 2 4 6 6 6 8 8 10 10 12 12 14 14 16 18 20 20 20
Marzotto Valdagno 0 0 2 3 3 3 3 3 3 4 4 4 4 4 4 4 4 4
Monza 0 2 4 6 8 10 12 12 14 14 16 18 20 20 21 23 23 25
Novara 2 2 2 3 3 3 5 5 5 5 5 5 7 7 7 7 9 9
Pirelli 0 2 2 2 2 2 2 2 4 6 8 8 8 10 10 10 12 12
Triestina 2 2 2 2 2 4 6 8 8 9 9 11 11 11 13 13 13 15

Record squadreModifica

Classifica cannonieriModifica

Gol Giocatore Squadra
42   Claudio Brezigar Triestina

NoteModifica

  1. ^ Gianfranco Capra e Mario Scendrate Hockey su pista in Italia e nel mondo, Novara, S.E.N. 1984.
  2. ^ A tavolino per rinuncia del Valdagno.
  3. ^ Il Marzotto Valdagno fu penalizzato di un punto per rinuncia.
  4. ^ a b Il Forza e Costanza si ritirò dal torneo all'ottava giornata di andata.
  5. ^ a b L'Edera Trieste si ritirò dal torneo alla quinta giornata di andata.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica