Serie A 2005-2006 (rugby a 15)

72º campionato italiano di rugby a 15 di seconda divisione
Serie A 2005-2006
Logo della competizione
Competizione Serie A
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 72ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 25 settembre 2005
al 21 maggio 2006
Luogo Italia
Partecipanti 24
Formula a gironi + play-off
Sede finale Stadio Flaminio (Roma)
Risultati
Vincitore Capitolina
Finalista Rugby Roma
Promozioni Capitolina
Retrocessioni
Statistiche
Incontri disputati 269
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A 2004-05 Serie A 2006-07 Right arrow.svg

La serie A 2005-06 fu il 72º campionato di seconda divisione di rugby a 15 in Italia.

Si tenne dal 25 settembre 2005 al 21 maggio 2006 tra 24 squadre divise in due gironi paritetici da 12 squadre ciascuno[2], le prime due classificate di ciascuno dei quali si contesero la promozione nel Super 10.

La formula prevedeva che le prime due classificate di ogni girone si incontrassero nei playoff (la prima di un girone contro la seconda dell'altro in doppio incontro, con la prima gara in casa della seconda classificata) e le vincenti di tale confronto si incontrassero nella finale promozione in gara unica.

A vincere i due gironi furono le concittadine Rugby Roma e Capitolina; alle loro spalle due franchise, rispettivamente i bresciani del Leonessa e i pratesi I Cavalieri. Le due squadre della Capitale dominarono anche le semifinali: Capitolina batté il Leonessa con ampio margine in entrambe le gare[3][4], mentre invece Roma perse l'andata a Prato[3] per poi ribaltare il risultato al Tre Fontane[4].

La finale, tenutasi allo stadio Flaminio, vide la Capitolina riscattare la sconfitta nel campionato precedente e prevalere 20-9 sui "cugini"[5] conquistando così la sua prima promozione in Super 10.

A retrocedere in serie B furono il CUS Padova, il Sannio e il Livorno, mentre invece il Bologna fu escluso dal torneo e messo fuori classifica[1][6]. Il club felsineo, infatti, in piena crisi societaria e con giocatori senza stipendio, riuscì ad arrivare alla quintultima giornata di campionato a pieno organico anche se con un solo pareggio all'attivo e tutte sconfitte; ma a Mogliano Veneto la squadra, già presentatasi in quattordici elementi, rimase in otto per abbandono del campo di sei giocatori, successivamente squalificati per un mese e mezzo[7] e l'arbitrò dichiarò terminata la partita, successivamente omologata con il punteggio di 8-0 per i veneti. Nelle ultime tre partite il Bologna non si presentò in campo e il giudice sportivo ne decretò l'esclusione dal campionato con conseguente eliminazione dalla classifica di tutti i risultati conseguiti contro di esso[1].

Squadre partecipantiModifica

Girone AModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
Benevento Antares Benevento Stadio Pacevecchia
Colorno Colorno Stadio Maini
CUS Padova Padova Impianti sportivi Piovego
Frascati Frascati Stadio di Cocciano
Leonessa ADMO Brescia Stadio Invernici
Modena Modena Stadio Collegarola
Partenope Napoli Stadio Collana
Pro Recco Recco Stadio Androne
Rugby Roma Futura Park Roma Stadio Tre Fontane
Sannio IVPC San Giorgio del Sannio
Segni Segni
Udine Hafro Udine Stadio Gerli

Girone BModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
Amatori Alghero Terra Sarda Alghero Stadio Maria Pia
Bologna Bologna Stadio Arcoveggio
Brescia Brescia Stadio Invernici
Capitolina HDI Roma Campo dell'Unione
CUS Firenze Giunti Firenze C.S. Padovani
CUS Verona Verona C.S. Gavagnin-Nocini
I Cavalieri CONSIAG Prato Stadio Chersoni
Lazio&Primavera net.com Roma C.S. Giulio Onesti
Livorno Livorno Stadio Montano
Lyons Piacenza Stadio Beltrametti
Piacenza Piacenza Stadio Beltrametti
San Marco Marchiol Mogliano Veneto Stadio Quaggia

FormulaModifica

Nella stagione regolare le 24 squadre furono ripartite su due gironi all'italiana da 12 squadre ciascuno, in ognuno dei quali esse si incontrarono con gare di andata e ritorno. Al termine della prima fase, le vincitrici dei due gironi s'incontrarono in partita di andata e ritorno per determinare la squadra promossa in Super 10 per la stagione successiva[2]. Le ultime due classificate di ciascuno dei due gironi retrocedettero in serie B[2]. Fece eccezione a tale regola il Bologna che, escluso dal campionato, fu assegnato alla serie C[1].

Stagione regolareModifica

Girone AModifica

25-9-2005 1ª/12ª giornata 18-12-2005
19-13 Colorno - Modena 13-13
55-0 Rugby Roma - CUS Padova 56-6
28-6 Pro Recco - Udine 23-30
36-22 Segni - Partenope 22-7
14-24 Sannio - Frascati 8-54
22-16 Leonessa - Benevento 16-10
 
16-10-2005 4ª/15ª giornata 22-1-2006
13-6 Partenope - CUS Padova 15-23
15-28 Frascati - Udine 13-37
32-38 Benevento - Segni 38-24
60-11 Modena - Sannio 24-9
31-15 Colorno - Pro Recco 20-15
12-12 Leonessa - Rugby Roma 23-27
 
6-11-2005 7ª/18ª giornata 26-3-2006
6-29 Partenope - Benevento 23-44
6-30 CUS Padova - Leonessa 16-57
7-21 Udine - Colorno 8-15
49-12 Rugby Roma - Segni 16-5
27-30 Sannio - Pro Recco 11-37
16-15 Frascati - Modena 15-34
 
4-12-2005 10ª/21ª giornata 9-4-2006
13-16 Colorno - Leonessa 20-22
0-37 Pro Recco - Rugby Roma 5-61
18-12 Modena - Benevento 3-39
25-5 Frascati - Partenope 10-53
10-35 Sannio - Segni 14-59
21-7 Udine - CUS Padova 29-23
2-10-2005 2ª/13ª giornata 8-1-2006
9-39 Partenope - Leonessa 0-44
26-33 Frascati - Colorno 12-53
3-28 Benevento - Rugby Roma 21-26
21-21 Modena - Pro Recco 17-12
61-7 Udine - Sannio 13-23
10-6 CUS Padova - Segni 6-22
 
23-10-2005 5ª/16ª giornata 19-2-2006
13-13 Segni - Colorno 3-14
28-5 Rugby Roma - Frascati 37-7
25-7 Pro Recco - Partenope 26-20
8-21 CUS Padova - Modena 35-18
6-13 Udine - Benevento 6-0[8]
59-17 Leonessa - Sannio 60-0
 
13-11-2005 8ª/19ª giornata 2-4-2006
24-17 Segni - Udine 10-21
35-14 Sannio - CUS Padova 14-35
15-19 Pro Recco - Benevento 6-40
12-47 Modena - Rugby Roma 15-46
54-16 Leonessa - Frascati 45-13
59-19 Colorno - Partenope 14-7
 
11-12-2005 11ª/22ª giornata 30-4-2006
29-14 Segni - Frascati 25-24
38-17 Leonessa - Modena 38-20
18-16 Benevento - Colorno 15-49
62-12 Rugby Roma - Udine 31-12
15-39 CUS Padova - Pro Recco 12-28
10-0 Partenope - Sannio 35-5
9-10-2005 3ª/14ª giornata 15-1-2006
15-27 Segni - Leonessa 13-37
10-29 Sannio - Colorno 7-50[9]
53-10 Rugby Roma - Partenope 40-3
34-7 Pro Recco - Frascati 24-32
32-11 Udine - Modena 6-34
18-29 CUS Padova - Benevento 23-53
 
30-10-2005 6ª/17ª giornata 5-3-2006
36-18 Benevento - Sannio 48-10
31-24 Modena - Segni 6-17
49-28 Frascati - CUS Padova 24-23
45-9 Leonessa - Pro Recco 44-12
15-11 Colorno - Rugby Roma 16-39
13-16 Partenope - Udine 5-18
 
27-11-2005 9ª/20ª giornata 9-4-2006
11-28 Udine - Leonessa 7-59
17-11 Benevento - Frascati 22-19
19-19 Partenope - Modena 17-16
14-10 Segni - Pro Recco 6-20
3-45 CUS Padova - Colorno 22-29
83-31 Rugby Roma - Sannio 66-19

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
  1. Rugby Roma 22 20 1 1 910 244 666 20 0 102
  2. Leonessa 22 20 1 1 815 279 536 17 0 99
3. Colorno 22 16 2 4 587 314 273 12 0 80
4. Benevento[8] 22 15 0 7 593 409 184 11 4 67
5. Udine 22 10 0 12 412 504 -92 14 0 54
6. Segni[10][11] 22 11 1 10 452 438 14 10 4 52
7. Pro Recco 22 9 1 12 434 522 -88 11 0 49
8. Modena 22 8 3 11 438 494 -56 7 0 45
9. Frascati 22 7 0 15 431 646 -215 8 0 36
10. Partenope 22 5 1 16 318 569 -251 6 0 28
  11. CUS Padova 22 4 0 18 339 688 -349 8 0 24
  12. Sannio[9] 22 2 0 20 300 922 -622 0 4 4

Girone BModifica

25-9-2005 1ª/12ª giornata 18-12-2005
47-0 Capitolina - Livorno 62-8
6-44[1] Bologna—Lyons 13-29[1]
53-10 Piacenza - CUS Firenze 10-32
49-5 I Cavalieri - Lazio&Primavera 25-33
34-35 CUS Verona - Brescia 12-49
30-24 Alghero - San Marco 8-27
 
16-10-2005 4ª/15ª giornata 22-1-2006
55-12 Capitolina - I Cavalieri 53-7
10-10[1] Bologna - CUS Verona 15-38[1]
25-31 San Marco - Piacenza 8-25
23-19 Livorno - Lazio&Primavera 20-40
16-32 Lyons - Brescia 20-15
10-9 Alghero - CUS Firenze 19-27
 
6-11-2005 7ª/18ª giornata 26-3-2006
20-13 Piacenza - Lyons 27-3
13-33 Lazio&Primavera - Brescia 18-37
10-26 Livorno - San Marco 16-27
3-17 CUS Verona - I Cavalieri 24-41
27-23[1] CUS Firenze - Bologna 46-3[1]
3-44 Alghero - Capitolina 7-55
 
4-12-2005 10ª/21ª giornata 9-4-2006
12-17 Brescia - Piacenza 13-13
12-12[1] Bologna - Livorno 0-6[1]
13-20 Lazio&Primavera - San Marco 33-30
29-19 I Cavalieri - Alghero 42-20
19-12 CUS Verona - CUS Firenze 22-45
12-62 Lyons - Capitolina 0-115
2-10-2005 2ª/13ª giornata 8-1-2006
18-23 Brescia - I Cavalieri 24-29
15-25[1] Bologna - Piacenza 0-45[1]
0-23 Lazio&Primavera - CUS Verona 23-19
7-47 San Marco - Capitolina 7-38
12-17 Livorno - Alghero 10-32
24-20 Lyons - CUS Firenze 12-18
 
23-10-2005 5ª/16ª giornata 19-2-2006
18-17[1] Brescia - Bologna 21-16[1]
14-10 Piacenza - Alghero 21-28
13-43 Lazio&Primavera - Capitolina 0-28
39-0 I Cavalieri - Livorno 40-20
18-19 CUS Verona - Lyons 15-18
36-19 CUS Firenze - San Marco 19-24
 
13-11-2005 8ª/19ª giornata 2-4-2006
28-36 Brescia - Capitolina 13-37
10-48[1] Bologna - San Marco 0-8[1]
31-32 Lazio&Primavera - Piacenza 7-47
35-18 I Cavalieri - CUS Firenze 9-9
42-31 CUS Verona - Livorno 34-10
28-12 Lyons - Alghero 10-15
 
11-12-2005 11ª/22ª giornata 30-4-2006
55-12[1] Capitolina - Bologna 6-0[1]
14-13 Piacenza - CUS Verona 31-13
32-5 San Marco - I Cavalieri 0-18
31-12 Livorno - Lyons 26-42
29-23 CUS Firenze - Brescia 15-25
44-24 Alghero - Lazio&Primavera 19-34
9-10-2005 3ª/14ª giornata 15-1-2006
25-19 Brescia - San Marco 33-32
6-32 Piacenza - Capitolina 17-46
15-10[1] Lazio&Primavera - Bologna 27-26[1]
26-17 I Cavalieri - Lyons 21-13
8-26 CUS Verona - Alghero 24-32
0-6[12]. CUS Firenze - Livorno 21-13
 
30-10-2005 6ª/17ª giornata 5-3-2006
64-15 Capitolina - CUS Firenze 43-10
14-49[1] Bologna - I Cavalieri 7-36[1]
37-3 Piacenza - Livorno 27-5
42-3 San Marco - CUS Verona 13-20
36-6 Lyons - Lazio&Primavera 15-25
18-16 Alghero - Brescia 17-31
 
27-11-2005 9ª/20ª giornata 9-4-2006
64-3 Capitolina - CUS Verona 53-5
11-10 Piacenza - I Cavalieri 16-31
20-13 San Marco - Lyons 39-14
8-13 Livorno - Brescia 14-78
47-10 CUS Firenze - Lazio&Primavera 28-31
24-13[1] Alghero - Bologna 6-0[1]

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
  1. Capitolina 20 20 0 0 1024 173 851 20 0 100
  2. I Cavalieri 20 14 1 5 508 390 118 20 0 78
3. Piacenza 20 14 1 5 469 345 124 17 0 75
4. Brescia 20 11 1 8 553 420 133 12 0 58
5. San Marco 20 9 0 11 441 437 4 16 0 52
6. Amatori Alghero[13] 20 10 0 10 387 489 -102 7 4 43
7. CUS Firenze[12] 20 8 1 11 447 485 -38 9 4 39
8. Lazio&Primavera 20 7 0 13 378 618 -240 8 0 36
9. Lyons 20 7 0 13 338 563 -225 7 0 35
10. CUS Verona 20 5 0 15 354 575 -221 11 0 31
  11. Livorno 20 3 0 17 280 682 -402 5 0 17
  12. Bologna[1] 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Fase a play-offModifica

                     
  B2 I Cavalieri 13 15  
A1 Rugby Roma 3 32  
  Rugby Roma 9
  Capitolina 20
A2 Leonessa 13 6
  B1 Capitolina 43 28  

SemifinaliModifica

Brescia
7 maggio 2006, ore 15:30 UTC+2
Semifinale d'andata 1
Leonessa13 – 43
referto
CapitolinaStadio Invernici
Arbitro:  Falzone (Padova)

Prato
7 maggio 2006, ore 15:30 UTC+2
Semifinale d'andata 2
I Cavalieri13 – 3
referto
Rugby RomaStadio Chersoni
Arbitro:  Rebuschi (Rovigo)

Roma
14 maggio 2006
Semifinale di ritorno 1
Capitolina28 – 6LeonessaCampo dell'Unione
Arbitro:  Cason (Treviso)

Roma
14 maggio 2006
Semifinale di ritorno 2
Rugby Roma32 – 15I CavalieriStadio Tre Fontane
Arbitro:  Damasco (Napoli)

FinaleModifica

Roma
21 maggio 2006, ore 16 UTC+2
Rugby Roma9 – 20
referto
CapitolinaStadio Flaminio (6 000 spett.)
Arbitro:  Vancini (Milano)

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa Comunicato A/31/GS (DOC), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 3 maggio 2006. URL consultato il 18 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2006).
    «Il Giudice Sportivo […] In applicazione dell’art. 28/1 lett. f) del Reg. di Giustizia, essendo stata la società R. Bologna dichiarata rinunciataria a più di due gare del medesimo Campionato, esclude la società R. Bologna dal campionato di Serie A ed applica alla stessa la multa di euro 4000 (QUATTROMILA/00) […] Ed ordina altresì l’aggiornamento della classifica del Campionato in argomento».
  2. ^ a b c Volpe, p. 109-10.
  3. ^ a b Serie A maschile, playoff di andata: HDI Capitolina passa a Brescia, Consiag Prato ferma la Futura Park Rugby Roma, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 9 maggio 2006. URL consultato il 19 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2006).
  4. ^ a b Valerio Vecchiarelli, Rugby, domenica Roma torna grande. Finale Capitolina - Futura al Flaminio, in Corriere della Sera, 15 maggio 2006, p. 8. URL consultato il 18 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2015).
  5. ^ Valerio Vecchiarelli, Rugby, grande festa Capitolina, in Corriere della Sera, 22 maggio 2006, p. 7. URL consultato il 18 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2015).
  6. ^ Volpe, pag. 110.
  7. ^ Luca Fazzo, Giocano 2 minuti, se ne vanno, squalificati, in la Repubblica, 8 aprile 2006. URL consultato il 18 maggio 2012.
  8. ^ a b Comunicato A/20/GS (DOC), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 22 febbraio 2006. URL consultato il 19 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2006).
    «Il Giudice Sportivo, rilevato […] che […] la società Antares Benevento ha schierato i giocatori Rendace Franco […] e Viceré Valerio […] i quali non potevano prendervi parte in quanto impegnati nella nazionale U21 e quindi qualificati come “Nazionali” nella settimana del 19/2/2006 […] dichiara perdente la società Antares R. Benevento con il risultato di 0 a 6 a favore della società Hafro R. Udine, la punisce inoltre con la penalizzazione di quattro punti in classifica e con la multa di Euro 300,00».
  9. ^ a b Comunicato A/23/GS (DOC), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 15 marzo 2006. URL consultato il 19 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2006).
    «Il Giudice Sportivo, rilevato […] che […] la società Unione Rugby Sannio scendeva in campo con soli 15 giocatori […] solo 11 risultavano essere giocatori di Formazione Italiana, con ciò violando le disposizioni […] in cui si stabilisce che le società di serie A sono tenute ad inserire nella lista di ciascuna gara disputata almeno 13 giocatori di Formazione Italiana […] dichiara la società Unione Rugby Sannio […] perdente con il risultato del campo di 50 a 7 […] in favore della società Rugby Colorno F.C., la punisce inoltre con la penalizzazione di quattro punti in classifica e con la multa di € 300,00».
  10. ^ Volpe, p. 110.
    «Segni penalizzato con 4 punti nella stagione 2005-06 per non avere ottemperato alle disposizioni sull'attività obbligatoria giovanile nella stagione 2004-05, come da comunicato del giudice sportivo A/29/GS del 3 agosto 2005»
  11. ^ Giudice sportivo: punti di penalizzazione stagione sportiva 2005-2006, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 4 agosto 2005. URL consultato il 20 aprile 2020 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2007).
    «Il Giudice Sportivo della Federazione Italiana Rugby ha reso note le penalizzazioni comminate alle Società di Serie A, Serie B e Serie A Femminile e Serie C che, nel corso della Stagione Sportiva 2004/2005, non hanno assolto alle obbligatorietà dei Campionati Giovanili così come previsto dalla Circolare Informativa 2004/2005 […] AS RUGBY SEGNI -4 punti».
  12. ^ a b Comunicato A/03/GS (DOC), su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 12 ottobre 2005. URL consultato il 19 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2006).
    «Il Giudice Sportivo […] rilevato che […] nella gara CUS Firenze – Livorno Rugby ha partecipato per il CUS Firenze il giocatore Acosta Pablo Diego […] tesserato in data 29/9/2005; considerato che lo stesso Acosta era stato indicato nell’elenco squalificati del G.S. in data 5/8/2005 […] rilevato che dopo il tesseramento per il CUS Firenze avvenuto in data 29/9/2005, si è svolta solo una giornata di campionato in data 2/10/2005 […] che alla del 9/10/2005 […] il giocatore ACOSTA aveva ancora da scontare n. 1 (una) gara di squalifica e, quindi, non poteva regolarmente prendervi parte […] dichiara la società CUS Firenze perdente con il risultato di 0–6 in favore del Livorno Rugby, e la punisce inoltre con n. 4 (quattro) punti di penalizzazione in classifica e con la multa di € 300,00».
  13. ^ Comunicato A/03/GS (DOC), su federugby.it, 12 ottobre 2005. URL consultato il 19 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2006).
    «Il Giudice Sportivo […] che con il Com. n. A/29/GS […] del 3 agosto 2005 aveva invece irrogato alla società Amatori R. Alghero la complessiva sanzione di 8 punti di penalità, per la mancata partecipazione all’Attività U.13 e U11, da computarsi nel Camp. Naz. Serie “A” edizione 2005/2006 […] revoca la sola sanzione pari a 4 (quattro) punti di penalità relativi alla mancata partecipazione della società Amatori Rugby Alghero all’attività obbligatoria Under 11, resta confermata la sanzione di 4 punti di penalità per la categoria Under 13 e dispone l’aggiornamento della classifica relativa al Girone 2 del campionato di serie A».

BibliografiaModifica

  • Francesco Volpe e Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.
  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby