Apri il menu principale

Serie B 1971-1972

edizione del torneo calcistico
Serie B 1971-1972
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 63ª (40ª di Serie B)
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 26 settembre 1971
al 18 giugno 1972
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Ternana
(1º titolo)
Altre promozioni Lazio
Palermo
Retrocessioni Livorno
Sorrento
Modena
Statistiche
Miglior marcatore Italia Giorgio Chinaglia (21)
Associazione Calcio Ternana 1971-1972.jpg
La Ternana del gioco corto di Corrado Viciani, vincitrice del campionato e promossa per la prima volta in Serie A.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1970-1971 1972-1973 Right arrow.svg

La Serie B 1971-1972 fu la 70ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio, la 63ª dall'istituzione del livello (il 40º a girone unico).

StagioneModifica

AvvenimentiModifica

La sorpresa Ternana, dopo aver concluso al comando il girone d'andata assieme al Palermo, si confermò al primo posto, stavolta in solitaria, anche alla fine del campionato, conquistando per la prima volta la Serie A. Fu una promozione storica, poiché contestualmente segnò l'approdo assoluto di una formazione dell'Umbria nella massima categoria calcistica italiana.

 
Il capocannoniere Chinaglia (21 gol), il tecnico Maestrelli e Abbondanza festeggiano la promozione della Lazio, seconda classificata.

Con una squadra costituita da giocatori nella media e priva di solisti capaci di fare la differenza, l'allenatore Corrado Viciani riuscì a far fare il salto di qualità al collettivo rossoverde grazie al suo credo calcistico del gioco corto: un sistema tattico ispirato ai dettami del calcio totale olandese all'epoca in ascesa, basato su possesso palla, pressing alto, passaggi corti e sovrapposizioni, che proprio con i ternani trovò una delle prime applicazioni degne di nota in Italia.[1]

Dietro agli umbri raggiunsero la massima serie anche la Lazio di Tommaso Maestrelli, trascinata dalle reti del capocannoniere Giorgio Chinaglia e destinata a salire ai vertici del calcio nazionale nel successivo biennio, e i succitati palermitani di Benigno De Grandi, terzi classificati, che tornarono nel massimo campionato dopo due anni; biancocelesti e rosanero ebbero la meglio in volata di un Como cui non bastò un'ottima seconda parte di torneo, fermandosi a due punti dalla zona promozione.

In coda alla classifica, caddero in Serie C il Modena, il Livorno e la matricola Sorrento, quest'ultima nonostante un girone di ritorno con un ritmo da salto di categoria; si salvarono invece le altre due neopromosse, il blasonato Genoa e la Reggiana, con i granata che riuscirono peraltro a inserirsi nella lotta per la Serie A.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Comunale 7º posto in Serie B
Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 4º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 5º posto in Serie B
Catania dettagli Catania Stadio Cibali 16º posto in Serie A, retrocesso
Cesena dettagli Cesena Stadio "Fiorita" 16º posto in Serie B
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 10º posto in Serie B
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 14º posto in Serie A, retrocesso
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 1º posto in Serie C, girone B, promosso
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 15º posto in Serie A, retrocessa
Livorno dettagli Livorno Stadio Comunale 14º posto in Serie B
Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia 9º posto in Serie B
Monza dettagli Monza Stadio Gino Alfonso Sada 15º posto in Serie B
Novara dettagli Novara Stadio Comunale 11º posto in Serie B
Palermo dettagli Palermo Stadio La Favorita 13º posto in Serie B
Perugia dettagli Perugia Stadio Santa Giuliana 6º posto in Serie B
Reggiana dettagli Reggio Emilia Stadio Comunale Mirabello 1º posto in Serie C, girone A, promossa
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Comunale 8º posto in Serie B
Sorrento dettagli Sorrento (NA) Stadio San Paolo 1º posto in Serie C, girone C, promosso
Taranto dettagli Taranto Stadio Salinella 17º posto in Serie B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 12º posto in Serie B

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore[2] Calciatore più presente Cannoniere
Arezzo   Dino Ballacci   Luigi Tonani (38)   Giampaolo Incerti (9)
Bari   Lauro Toneatto   Vittorio Spimi (38)   Mario Fara (8)
Brescia   Andrea Bassi (1ª-32ª)
  Giuliano Piovanelli (33ª-38ª)
  Ernesto Galli (36)   Mauro Nardoni (9)
Catania   Luigi Valsecchi e   Salvador Calvanese (1ª-3ª)
  Carmelo Di Bella (4ª-38ª)
  Giorgio Bernardis (38)   Fulvio Francesconi (10)
Cesena   Luigi Radice   Fabrizio Berni,
  Francesco Brignani (38)
  Mauro Listanti (14)
Como   Eugenio Bersellini   Luigi Paleari,
  Luigino Vallongo (35)
  Luigino Vallongo (13)
Foggia   Héctor Puricelli   Paolo Garzelli,
  Giuseppe Pavone (37)
  Nello Saltutti (11)
Genoa   Arturo Silvestri   Sergio Rossetti (35)   Sidio Corradi (9)
Lazio   Tommaso Maestrelli   Giuseppe Massa,
  Giuseppe Wilson (38)
  Giorgio Chinaglia (21)
Livorno   Domenico Rosati (1ª-10ª)
  Costanzo Balleri (11ª-28ª)
  Dino Bonsanti (29ª-38ª)
  Guido Onor (36)   Marco Achilli,
  Giorgio Blasig (5)
Modena   Armando Cavazzuti (1ª-4ª)
  Leandro Remondini (5ª-28ª)
  Leonardo Costagliola (29ª-38ª)
  Angelo Lodi (35)   Flavio Ronchi (5)
Monza   Franco Viviani   Renato Dehò,
  Franco Fontana (37)
  Arturo Ballabio (6)
Novara   Carlo Parola   Carlo Jacomuzzi,
  Giovanni Picat Re,
  Felice Pulici (38)
  Carlo Jacomuzzi (11)
Palermo   Benigno De Grandi   Spartaco Landini,
  Ido Sgrazzutti (38)
  Enzo Ferrari (12)
Perugia   Guido Mazzetti   Domenico Casati,
  Leonardo Grosso,
  Claudio Tinaglia,
  Giovanni Urban (36)
  Giovanni Urban (13)
Reggiana   Ezio Galbiati   Giorgio Vignando (38)   Flaviano Zandoli (11)
Reggina   Egizio Rubino (1ª-12ª)
  Maino Neri (13ª-28ª)
  Olmes Neri (29ª-38ª)
  Bruno Jacoboni (37)   Gianni Merighi (7)
Sorrento   Nicola D'Alessio Monte (1ª-15ª)
  Pasquale Atripaldi (16ª-38ª)
  Giuseppe Bruscolotti,
  Dante Lodrini (36)
  Paolino Bozza (6)
Taranto   Mario Caciagli   Mario Biondi,
  Ambrogio Pelagalli (38)
  Bruno Beretti (9)
Ternana   Corrado Viciani   Romano Marinai (37)   Antonio Cardillo,
  Piero Cucchi (8)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Ternana 50 38 18 14 6 43 28 +15
  2. Lazio 49 38 18 13 7 48 28 +20
  3. Palermo 48 38 17 14 7 35 22 +13
4. Como 46 38 14 18 6 35 24 +11
5. Reggiana 45 38 14 17 7 42 23 +19
6. Cesena 43 38 13 17 8 36 25 +11
6. Perugia 43 38 15 13 10 35 29 +6
8. Catania 41 38 14 13 11 34 27 +7
8. Foggia 41 38 13 15 10 39 33 +6
8. Genoa 41 38 14 13 11 35 34 +1
11. Bari 40 38 12 16 10 36 31 +5
12. Brescia 38 38 11 16 11 29 25 +4
13. Taranto 36 38 11 14 13 29 31 -2
13. Novara 36 38 14 8 16 40 45 -5
15. Arezzo 33 38 8 17 13 28 37 -9
16. Reggina 29 38 8 13 17 23 41 -18
17. Monza 28 38 6 16 16 20 37 -17
  18. Livorno 26 38 7 12 19 21 42 -21
  19. Sorrento 25 38 8 9 21 23 42 -19
  20. Modena 22 38 5 12 21 22 49 -27

Legenda:

      Promosso in Serie A 1972-1973.
      Retrocesso in Serie C 1972-1973.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione Calcio Ternana 1971-1972.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Gianfranco Geromel (37)
  Paolo Pandrin (28)
  Fernando Benatti (32)
  Giorgio Mastropasqua (36)
  Angelino Rosa (36)
  Romano Marinai (37)
  Antonio Cardillo (35)
  Ermenegildo Valle (36)
  Gianfranco Zeli (20)
  Mario Russo (36)
  Piero Cucchi (30)
Allenatore:   Corrado Viciani
Altri giocatori: Salvatore Iacolino (29), Rolando Marchetti (19), Pietro Fontana (18), Giovanni Brutto (18), Massimo Migliorini (16), Graziano De Luca (6), Antonio Quirini (5).

RisultatiModifica

TabelloneModifica

Are Bar Bre Cat Ces Com Fog Gen Laz Liv Mod Mon Nov Pal Per Reg Reg Sor Tar Ter
Arezzo –––– 1-0 0-0 2-0 1-1 0-0 0-0 1-1 2-2 1-0 1-0 3-0 1-0 1-1 1-1 1-1 0-1 1-2 1-0 0-0
Bari 2-0 –––– 1-1 2-2 1-1 0-2 1-1 1-1 0-0 2-1 3-2 1-0 2-1 2-0 0-3 1-0 3-0 0-1 2-0 3-0
Brescia 2-0 1-2 –––– 0-0 1-0 0-0 0-0 2-1 4-0 1-1 1-0 2-1 3-0 0-1 0-0 1-1 3-1 2-0 0-1 1-0
Catania 1-1 0-0 1-0 –––– 1-0 2-2 0-0 0-0 1-2 0-2 3-0 0-0 2-0 1-1 2-0 0-0 4-1 1-0 1-0 1-0
Cesena 2-0 0-0 2-0 1-0 –––– 0-1 0-0 2-2 1-0 2-0 1-0 2-0 5-1 1-1 2-0 1-1 1-0 3-0 0-0 0-2
Como 0-0 1-0 0-0 0-1 2-0 –––– 0-0 2-2 1-1 1-0 2-0 2-1 0-0 1-0 1-1 0-1 1-0 3-1 2-0 2-2
Foggia 2-1 2-2 0-0 4-1 2-0 0-0 –––– 2-1 1-0 3-1 4-1 1-1 1-0 0-0 4-2 1-1 1-0 3-0 1-1 0-1
Genoa 1-3 0-0 1-0 1-0 1-0 1-1 1-0 –––– 0-2 2-1 1-0 0-0 0-1 3-0 1-0 2-1 3-1 0-0 1-0 0-1
Lazio 2-0 1-1 1-0 1-0 1-1 3-1 2-0 2-0 –––– 3-1 2-1 2-0 5-2 2-2 4-1 1-0 2-1 2-0 1-1 1-1
Livorno 1-0 2-1 0-0 1-0 0-1 0-0 0-1 0-0 0-1 –––– 1-1 1-0 1-3 0-0 1-1 0-0 0-0 0-1 1-0 0-0
Modena 2-2 0-0 0-2 1-2 0-0 0-1 1-0 1-1 0-0 0-1 –––– 2-0 2-0 0-1 0-2 0-0 0-0 1-0 0-1 1-2
Monza 1-1 0-0 0-0 0-2 1-1 0-0 2-0 0-1 0-0 2-2 2-0 –––– 1-0 1-1 1-0 1-0 0-0 1-1 1-0 0-0
Novara 2-0 1-1 2-0 1-2 2-2 0-1 1-0 1-0 1-0 3-0 3-3 1-1 –––– 2-0 1-0 0-0 1-0 1-0 2-1 3-1
Palermo 0-0 2-0 1-0 1-0 2-0 2-2 1-0 2-0 0-0 1-0 4-0 1-0 2-1 –––– 1-0 1-0 1-0 1-0 3-0 0-0
Perugia 1-0 1-0 1-1 1-0 0-0 1-0 1-1 0-2 1-0 2-0 1-1 2-0 1-0 3-1 –––– 0-0 1-0 1-0 2-0 1-0
Reggiana 2-0 0-0 0-0 0-0 1-1 2-0 4-1 3-0 1-0 2-0 3-0 4-1 2-2 1-0 1-1 –––– 2-0 3-0 2-1 1-1
Reggina 3-0 1-0 1-1 0-2 1-1 1-0 0-0 1-0 1-1 2-1 0-0 1-0 1-0 0-0 0-0 0-1 –––– 2-2 0-0 1-2
Sorrento 0-0 0-2 4-0 1-0 0-1 1-2 0-1 1-2 0-1 2-0 0-0 0-0 0-0 0-0 0-0 2-0 2-0 –––– 0-2 1-2
Taranto 1-0 0-0 1-0 1-1 0-0 0-0 4-2 1-1 0-0 0-0 0-1 2-1 1-0 0-0 1-1 1-1 4-1 2-0 –––– 2-0
Ternana 2-2 2-0 0-0 0-0 0-0 1-1 2-0 1-1 1-0 3-1 2-1 1-0 3-1 1-0 2-1 2-0 1-1 2-1 2-0 ––––

CalendarioModifica

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
26 set. 1-0 Bari-Reggiana 0-0 13 feb.
1-1 Catania-Arezzo 0-2
3-0 Foggia-Sorrento 1-0
1-0 Genoa-Cesena 2-2
1-0 Lazio-Brescia 0-4 12 feb.
0-0 Livorno-Como 0-1 13 feb.
1-2 Modena-Ternana 1-2
1-0 Perugia-Novara 0-1
0-0 Reggina-Palermo 0-1
2-1 Taranto-Monza 0-1
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
3 ott. 1-1 Arezzo-Perugia 0-1 20 feb.
0-1 Brescia-Taranto 0-1
1-0 Cesena-Catania 0-1[3]
2-2 Como-Genoa 1-1
2-2 Monza-Livorno 0-1
1-0 Novara-Reggina 0-1
4-0 Palermo-Modena 1-0
4-1 Reggiana-Foggia 1-1
0-2 Sorrento-Bari 1-0
1-0 Ternana-Lazio 1-1


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
10 ott. 2-0 Bari-Arezzo 0-1 27 feb.
1-0 Catania-Ternana 0-0
0-0 Foggia-Como 0-0
0-0 Genoa-Monza 1-0
5-2 Lazio-Novara 0-1
0-2 Modena-Brescia 0-1
3-1 Perugia-Palermo 0-1
1-1 Reggina-Cesena 0-1
2-0 Sorrento-Livorno 1-0
1-1 Taranto-Reggiana 1-2
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
17 ott. 0-0 Brescia-Perugia 1-1 5 mar.
1-0 Cesena-Lazio 1-1
2-0 Como-Modena 1-0
1-0 Livorno-Arezzo 0-1
0-0 Monza-Bari 0-1
2-1 Novara-Taranto 0-1
1-0 Palermo-Catania 1-1
3-0 Reggiana-Genoa 1-2[4]
2-2 Reggina-Sorrento 0-2
2-0 Ternana-Foggia 1-0


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
24 ott. 0-1 Arezzo-Reggina 0-3 12 mar.
1-1 Bari-Brescia 2-1
0-0 Catania-Monza 2-0[5]
2-0 Foggia-Cesena 0-0
0-1 Genoa-Ternana 1-1
3-1 Lazio-Como 1-1
0-0 Livorno-Reggiana 0-2
2-0 Modena-Novara 3-3
1-0 Perugia-Sorrento 0-0
0-0 Taranto-Palermo 0-3
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
31 ott. 2-1 Brescia-Genoa 0-1 19 mar.
1-0 Cesena-Modena 0-0
0-1 Como-Catania 2-2
2-0 Monza-Foggia 1-1
3-0 Novara-Livorno 3-1
2-0 Palermo-Bari 0-2
1-1 Reggiana-Perugia 0-0
0-1 Sorrento-Lazio 0-2
1-0 Taranto-Arezzo 0-1
1-1 Ternana-Reggina 2-1


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
7 nov. 2-2 Arezzo-Lazio 0-2 26 mar.
2-1 Bari-Novara 1-1
0-0 Catania-Reggiana 0-0
0-0 Foggia-Brescia 0-0
0-0 Livorno-Ternana 1-3
2-0 Modena-Monza 0-2
2-0 Palermo-Genoa 0-3
0-0 Perugia-Cesena 0-2
1-0 Reggina-Como 0-1
0-2 Sorrento-Taranto 0-2
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
14 nov. 1-0 Arezzo-Modena 2-2 2 apr.
0-0 Brescia-Catania 0-1[6] 1° apr.
2-0 Cesena-Livorno 1-0 2 apr.
2-0 Como-Taranto 0-0
0-0 Genoa-Sorrento 2-1
2-2 Lazio-Palermo 0-0
1-0 Monza-Perugia 0-2
1-0 Novara-Foggia 0-1
2-0 Reggiana-Reggina 1-0
2-0 Ternana-Bari 0-3


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
21 nov. 1-1 Bari-Cesena 0-0 9 apr.
1-0 Catania-Sorrento 0-1
2-1 Foggia-Arezzo 0-0
0-1 Genoa-Novara 0-1
2-0 Lazio-Monza 0-0
0-0 Livorno-Palermo 0-1
0-0 Modena-Reggiana 0-3
1-0 Perugia-Como 1-1
1-1 Reggina-Brescia 1-3
2-0 Taranto-Ternana 0-2
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
28 nov. 1-1 Arezzo-Genoa 3-1 16 apr.
1-1 Brescia-Livorno 0-0
2-0 Catania-Novara 2-1
0-0 Cesena-Taranto 0-0
1-0 Como-Bari 2-0
27 nov. 0-0 Monza-Reggina 0-1
28 nov. 1-0 Palermo-Foggia 0-0
1-0 Reggiana-Lazio 0-1
0-0 Sorrento-Modena 0-1[7]
2-1 Ternana-Perugia 0-1


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
5 dic. 2-0 Como-Cesena 1-0 23 apr.
4-2 Foggia-Perugia 1-1
0-1 Livorno-Lazio 1-3
1-2 Modena-Catania 0-3[3]
2-0 Novara-Brescia 0-3
2-0 Reggiana-Arezzo 1-1
1-0 Reggina-Genoa 1-3
0-0 Sorrento-Monza 1-1
0-0 Taranto-Bari 0-2
1-0 Ternana-Palermo 0-0
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
12 dic. 1-0 Arezzo-Novara 0-2 30 apr.
3-0 Bari-Reggina 0-1
2-0 Brescia-Sorrento 0-4
0-2 Cesena-Ternana 0-0
1-0 Genoa-Foggia 1-2
1-0 Lazio-Catania 2-1[8]
0-1 Modena-Taranto 1-0
11 dic. 0-0 Monza-Como 1-2
12 dic. 1-0 Palermo-Reggiana 0-1
2-0 Perugia-Livorno 1-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
a tav.[9] 0-2 Catania-Livorno 0-1 7 mag.
19 dic. 2-0 Cesena-Monza 1-1
2-2 Foggia-Bari 1-1
1-0 Genoa-Modena 1-1
4-1 Lazio-Perugia 0-1
1-0 Novara-Sorrento 0-0
0-0 Palermo-Arezzo 1-1
0-0 Reggiana-Brescia 1-1
0-0 Reggina-Taranto 1-4
1-1 Ternana-Como 2-2
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
26 dic. 1-1 Bari-Genoa 0-0 14 mag.
8 gen.[10] 2-0 Brescia-Arezzo 0-0
26 dic. 1-0 Como-Palermo 2-2
1-1 Livorno-Modena 1-0
0-0 Novara-Reggiana 2-2
1-0 Perugia-Catania 0-2[6]
0-0 Reggina-Foggia 0-1
0-1 Sorrento-Cesena 0-3
0-0 Taranto-Lazio 1-1
1-0 Ternana-Monza 0-0


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
2 gen. 0-0 Arezzo-Ternana 2-2 21 mag.
2-1 Bari-Livorno 1-2
0-1 Brescia-Palermo 0-1
0-0[6] Catania-Genoa 0-1
1-1 Foggia-Taranto 2-4
0-0 Modena-Lazio 1-2
1° gen. 1-0 Monza-Novara 1-1
2 gen. 1-0 Perugia-Reggina 0-0
1-1 Reggiana-Cesena 1-1
1-2 Sorrento-Como 1-3
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
9 gen. 0-0[11] Catania-Bari 2-2 28 mag.
2-0 Cesena-Brescia 0-1
0-0 Como-Arezzo 0-0
1-0 Genoa-Taranto 1-1
2-1 Lazio-Reggina 1-1
0-1 Livorno-Foggia 1-3
0-2 Modena-Perugia 1-1
1-0 Monza-Reggiana 1-4
2-1 Palermo-Novara 0-2
2-1 Ternana-Sorrento 2-1


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
16 gen. 0-0 Brescia-Como 0-0 4 giu.
1-0 Foggia-Lazio 0-2
0-0 Livorno-Genoa 1-2
2-2 Novara-Cesena 1-5
1-0 Palermo-Monza 1-1
1-0 Perugia-Bari 3-0
1-1 Reggiana-Ternana 0-2
0-0 Reggina-Modena 0-0
0-0 Sorrento-Arezzo 2-1
1-1 Taranto-Catania 0-1[3]
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
23 gen. 3-0 Arezzo-Monza 1-1 11 giu.
3-2 Bari-Modena 0-0
1-1 Cesena-Palermo 0-2
0-0 Como-Novara 1-0
4-1 Foggia-Catania 0-0
2-0 Lazio-Genoa 2-0
3-0 Reggiana-Sorrento 0-2
2-1 Reggina-Livorno 0-0
1-1 Taranto-Perugia 0-2
0-0 Ternana-Brescia 0-1


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
30 gen. 1-1 Arezzo-Cesena 0-2 18 giu.
4-1[12] Catania-Reggina 2-0
0-1 Como-Reggiana 0-2
1-0 Genoa-Perugia 2-0
1-1 Lazio-Bari 0-0
1-0 Livorno-Taranto 0-0
1-0 Modena-Foggia 1-4
0-0 Monza-Brescia 1-2
3-1 Novara-Ternana 1-3
1-0 Palermo-Sorrento 0-0

StatisticheModifica

SquadreModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
BariTerTernanaPalermoTernanaTernanaTernanaTer
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Rigori Giocatore Squadra
21 9   Giorgio Chinaglia Lazio
14 3   Mauro Listanti Cesena
13 9   Luigino Vallongo Como
13 2   Giovanni Urban Perugia
12 3   Enzo Ferrari Palermo
12   Giuseppe Massa Lazio
11 3   Carlo Jacomuzzi Novara
11 1   Nello Saltutti Foggia
11   Flaviano Zandoli Reggiana
10   Fulvio Francesconi Catania
10   Giampietro Spagnolo Reggiana

NoteModifica

  1. ^ Roberto Beccantini, La Ternana anni 70 di Viciani, piccola Ajax de noantri, in La Gazzetta dello Sport, 11 luglio 2013.
  2. ^ La Raccolta completa degli Album Panini, 1975-76, pag. 16
  3. ^ a b c Giocata a Siracusa.
  4. ^ Giocata a Pisa.
  5. ^ Giocata ad Alessandria.
  6. ^ a b c Giocata a Messina.
  7. ^ Giocata a Firenze.
  8. ^ Giocata a Salerno.
  9. ^ Partita disputata il 19 dicembre e sospesa all'88° per invasione di campo sul punteggio di 0-1; risultato a tavolino.
  10. ^ Recupero della partita disputata il 26 dicembre e sospesa al 29° per nebbia sul punteggio di 0-1.
  11. ^ Giocata a Reggio Calabria.
  12. ^ Giocata a Ragusa.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Edizioni Panini, 1972 e 1973.