Apri il menu principale

Serie B 1988-1989

edizione del torneo calcistico
Serie B 1988-1989
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 80ª (57ª di Serie B)
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dall'11 settembre 1988
al 18 giugno 1989
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Genoa
(6º titolo)
Altre promozioni Bari
Udinese
Cremonese
Retrocessioni Empoli
Sambenedettese
Taranto
Piacenza
Statistiche
Miglior marcatore Italia Salvatore Schillaci (23)
Genoa 1988-1989.jpg
I genoani vincitori del campionato
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1987-1988 1989-1990 Right arrow.svg

La Serie B 1988-1989 fu l'87ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio, la 80ª dall'istituzione del livello (il 57º a girone unico).

StagioneModifica

In una delle stagioni meno prolifiche di reti, il torneo di Serie B è vinto dal Genoa (che subì tredici gol in tutto il corso del campionato), che dopo cinque anni ritorna in serie A; a pari punti si piazza il Bari, rinforzato nella rosa con giocatori di spessore come Pietro Maiellaro. Al terzo posto l'Udinese, che centra la promozione nonostante un calo nel girone di ritorno. Per la quarta promozione la corsa è a quattro: entrambe le neopromosse calabresi Cosenza e Reggina, quest'ultima allenata da Nevio Scala, arrivano all'ultimo turno a pari punti con la Cremonese. La classifica degli scontri diretti è sfavorevole ai silani; il successivo spareggio si risolve in favore dei grigiorossi, che prevalgono ai calci di rigore (4-3).

In zona retrocessione, il Catanzaro e l'Ancona riescono a conquistare la salvezza all'ultima giornata, mentre il Monza (grazie anche alle reti del giovane Pierluigi Casiraghi) viene premiato dalla migliore classifica avulsa negli scontri diretti con Brescia ed Empoli; le rondinelle evitano la retrocessione diretta battendo il già salvo Messina, mentre i toscani conquistano il pari sul campo dei marchigiani. Nello spareggio i lombardi prevalgono ai calci di rigore, condannando gli empolesi alla seconda retrocessione consecutiva; finiscono anche i campionati di seconda serie della Sambenedettese, che saluta la serie B dopo otto stagioni; la rincorsa del girone di ritorno è vanificata al penultimo turno, quando viene sconfitta in casa dal Licata. Già retrocesse con qualche giornata di anticipo il Taranto ed il Piacenza.

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città Stadio Stagione 1987-88
Ancona dettagli Ancona Stadio Dorico 1º posto in Serie C1/A
Avellino dettagli Avellino Stadio Partenio 15º posto in Serie A
Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 6º posto in Serie B
Barletta dettagli Barletta Stadio Comunale 17º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 8º posto in Serie B
Catanzaro dettagli Catanzaro Stadio Nicola Ceravolo 5º posto in Serie B
Cosenza dettagli Cosenza Stadio San Vito 2º posto in Serie C1/B
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 6º posto in Serie B
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 16º posto in Serie A
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 14º posto in Serie B
Licata dettagli Licata (AG) Stadio Dino Liotta 1º posto in Serie C1/B
Messina dettagli Messina Stadio Giovanni Celeste 12º posto in Serie B
Monza dettagli Monza (MI) Stadio Brianteo 2º posto in Serie C1/A
Padova dettagli Padova Stadio Silvio Appiani 8º posto in Serie B
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 10º posto in Serie B
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Galleana 13º posto in Serie B
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 3º posto in Serie C1/B
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto (AP) Stadio Riviera delle Palme 14º posto in Serie B
Taranto dettagli Taranto Stadio Erasmo Iacovone 14º posto in Serie B
Udinese dettagli Udine Stadio Friuli 10º posto in Serie B

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Ancona   Giancarlo Cadè   Gianluigi Lentini (37)   Oliviero Garlini (5)
Avellino[1]   Enzo Ferrari (1ª-13ª)
  Eugenio Fascetti (14ª-38ª)
  Roberto Amodio (37)   Luigi Marulla (10)
Bari   Gaetano Salvemini   Massimo Carrera,
  Alessandro Mannini (37)
  Paolo Monelli (10)
Barletta   Gesualdo Albanese   Giuseppe Ferazzoli (36)   Evaristo Beccalossi,
  Francesco Vincenzi (6)
Brescia[2][3]   Vincenzo Guerini (1ª-16ª)
  Massimo Giacomini (17ª-28ª)
  Vincenzo Guerini (29ª-38ª e spareggio)
  Stefano Bonometti (36)   Gabriele Savino (10)
Catanzaro[4]   Tarcisio Burgnich (1ª-7ª)
  Gianni Di Marzio (8ª-38ª)
  Giacomo Zunico (38)   Massimo Palanca (12)
Cosenza   Bruno Giorgi   Claudio Lombardo (37)   Maurizio Lucchetti (6)
Cremonese   Bruno Mazzia   Michelangelo Rampulla (38)   Edi Bivi (14)
Empoli[5]   Luigi Simoni (1ª-33ª)
  Ferdinando Donati (34ª-38ª e spareggio)
  Francesco Baiano,
  Giulio Drago (38)
  Francesco Baiano (14)
Genoa   Franco Scoglio   Attilio Gregori,
  Roberto Onorati,
  Alessandro Quaggiotto (38)
  Marco Nappi (7)
Licata[6]   Giuseppe Papadopulo (1ª-17ª)
  Francesco Scorsa (18ª-38ª)
  Francesco La Rosa (37)   Francesco La Rosa (15)
Messina     Zdeněk Zeman   Lorenzo Mossini (38)   Salvatore Schillaci (23)
Monza   Pierluigi Frosio   Carmelo Mancuso,
  Giulio Nuciari,
  Giovanni Stroppa (37)
  Pierluigi Casiraghi,
  Maurizio Ganz (9)
Padova   Adriano Buffoni   Alberto Cavasin,
  Fulvio Simonini (38)
  Fulvio Simonini (13)
Parma   Giampiero Vitali   Pierluigi Di Già (37)   Lorenzo Minotti (7)
Piacenza[7]   Enrico Catuzzi (1ª-16ª)
  Attilio Perotti (17ª-38ª)
  Andrea Galassi (36)   Maurizio Iorio,
  Giuseppe Signori (5)
Reggina   Nevio Scala   Mauro Rosin (38)   Vincenzo Onorato (9)
Sambenedettese[8][9]   Angelo Domenghini (1ª-4ª)
  Piero Persico (5ª)
  Enzo Riccomini (6ª-38ª)
  Aladino Valoti (38)   Franco Ermini (6)
Taranto[10]   Fernando Veneranda (1ª-21ª)
  Roberto Clagluna (22ª-38ª)
  Silvio Paolucci (38)   Giorgio Roselli (6)
Udinese   Nedo Sonetti   Settimio Lucci,
  Angelo Orlando (37)
  Antonio De Vitis (15)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Genoa 51 38 16 19 3 35 13 +22
  2. Bari 51 38 16 19 3 38 21 +17
  3. Udinese 45 38 13 19 6 37 24 +13
  4. Cremonese[11][12] 44 38 13 18 7 40 30 +10
5. Reggina[11] 44 38 13 18 7 33 31 +2
6. Cosenza[11] 44 38 17 10 11 35 29 +6
7. Avellino 41 38 11 19 8 31 29 +2
8. Messina 38 38 13 12 13 46 42 +4
9. Licata 37 38 11 15 12 39 40 -1
10. Parma 37 38 8 21 9 29 31 -2
11. Catanzaro 35 38 8 19 11 24 26 -2
12. Barletta 35 38 8 19 11 40 43 -3
13. Ancona 35 38 6 23 9 28 35 -7
14. Padova 35 38 10 15 13 27 35 -8
15. Monza[13] 34 38 7 20 11 31 32 -1
16. Brescia[13] 34 38 9 16 13 27 29 -2
  17. Empoli[13][14] 34 38 8 18 12 29 33 -4
  18. Sambenedettese 31 38 7 17 14 21 30 -9
  19. Taranto 29 38 8 13 17 24 40 -16
  20. Piacenza 26 38 7 12 19 20 41 -21

Legenda:

      Promossa in Serie A 1989-1990.
      Retrocessa in Serie C1 1989-1990.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Genoa 1893 1988-1989.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Attilio Gregori (38)
  Vincenzo Torrente (34)
  Augusto Gentilini (33)
  Gennaro Ruotolo (35)
  Nicola Caricola (37)
  Gianluca Signorini (35)
  Stefano Eranio (35)
  Alessandro Quaggiotto (38)
  Marco Nappi (35)
  Roberto Onorati (38)
  Davide Fontolan (35)
Allenatore:   Franco Scoglio
Altri giocatori: Armando Ferroni (24), Massimo Briaschi (20), Franco Rotella (10), Ferdinando Signorelli (5), Vittorio Pusceddu (2).

RisultatiModifica

TabelloneModifica

Anc Ave Bar Bar Bre Cat Cos Cre Emp Gen Lic Mes Mon Pad Par Pia Reg Sam Tar Udi
Ancona –––– 3-1 0-0 0-0 0-0 0-0 2-0 1-1 0-0 0-2 1-0 0-0 0-0 1-0 1-1 1-0 1-1 1-1 0-0 0-0
Avellino 1-1 –––– 1-0 0-0 1-0 0-0 1-0 2-2 1-1 0-0 1-0 1-1 1-0 1-0 2-0 1-0 0-0 1-1 2-1 2-0
Bari 3-1 0-0 –––– 2-0 0-0 0-0 0-3 3-0 2-1 0-0 2-0 2-1 3-2 0-0 2-1 0-0 2-1 2-0 2-0 2-0
Barletta 1-0 1-1 0-0 –––– 1-1 4-1 2-0 2-2 0-0 2-2 0-0 2-2 1-0 1-1 0-3 3-1 1-1 4-1 3-1 0-0
Brescia 1-0 1-1 1-2 2-2 –––– 2-0 2-0 0-2 1-0 0-0 2-0 3-1 0-1 1-0 0-0 2-0 1-1 0-0 0-1 1-1
Catanzaro 3-0 1-1 0-0 0-0 0-0 –––– 3-0 0-1 2-0 0-1 0-0 0-0 1-0 0-0 1-1 0-2 1-2 1-0 2-0 5-2
Cosenza 2-1 2-1 0-1 0-0 3-0 0-0 –––– 0-1 2-0 0-0 2-0 2-1 1-1 2-0 0-0 1-0 3-1 1-0 1-0 0-0
Cremonese 0-0 1-1 0-0 2-0 0-0 0-0 3-1 –––– 1-0 0-2 4-2 2-0 1-1 3-0 0-0 1-0 0-0 1-0 2-0 2-3
Empoli 0-0 0-0 1-1 2-1 0-2 2-0 1-1 2-2 –––– 1-1 0-0 1-0 1-0 0-0 2-0 3-0 3-0 0-0 3-2 0-0
Genoa 1-1 2-0 0-0 1-0 1-1 0-0 1-0 1-0 2-2 –––– 3-0 0-0 1-0 0-0 0-0 1-0 3-0 1-0 1-0 2-0
Licata 1-1 2-1 1-2 0-0 2-1 0-0 2-0 1-1 3-2 0-0 –––– 4-2 4-3 3-1 1-1 2-0 1-1 1-0 1-1 0-0
Messina 2-3 1-0 3-0 4-1 0-0 3-0 1-1 1-1 2-0 1-0 2-1 –––– 2-1 2-0 1-0 4-1 2-1 1-1 2-0 0-0
Monza 0-0 3-1 0-0 2-1 2-0 0-0 1-2 1-1 0-0 0-0 0-0 1-0 –––– 0-0 1-1 3-0 2-2 0-0 2-1 0-0
Padova 3-1 2-1 1-1 1-4 1-0 1-0 0-1 2-0 1-0 1-2 1-0 1-0 2-2 –––– 1-0 0-0 1-1 2-0 1-1 0-0
Parma 2-2 2-1 0-0 0-0 0-0 1-1 1-1 1-1 2-0 1-1 0-3 1-0 1-1 1-1 –––– 0-1 3-0 0-0 0-0 0-0
Piacenza 2-2 0-1 1-1 1-1 2-1 0-1 0-1 1-0 0-0 0-2 0-0 1-1 1-0 3-1 1-3 –––– 0-1 0-0 2-0 0-0
Reggina 1-1 0-0 1-1 3-1 1-0 0-0 0-0 1-0 0-0 0-0 2-1 1-0 2-0 1-0 0-1 0-0 –––– 2-1 1-0 2-1
Sambenedettese 1-1 1-1 1-1 2-0 1-0 1-0 0-1 0-1 2-0 1-0 0-1 1-1 0-0 1-1 0-1 0-0 0-0 –––– 2-1 0-0
Taranto 1-0 0-0 0-0 1-0 2-1 1-1 0-1 0-0 1-1 1-0 1-1 3-1 1-1 0-0 1-0 1-0 0-2 0-2 –––– 0-0
Udinese 3-1 0-0 0-1 3-1 0-0 1-0 2-0 1-1 1-0 1-1 2-1 5-1 0-0 1-0 4-0 2-0 0-0 2-0 2-1 ––––

CalendarioModifica

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
11 set. 0-0 Ancona-Bari 1-3 29 gen.
2-1 Avellino-Taranto 0-0
2-2 Barletta-Cremonese 0-2
0-0 Cosenza-Genoa 0-1
0-0 Licata-Catanzaro 0-0
0-0 Monza-Empoli 0-1
2-0 Padova-Sambenedettese 1-1
1-0 Parma-Messina 0-1
2-1 Piacenza-Brescia 0-2
2-1 Reggina-Udinese 0-0
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
18 set. 2-1 Bari-Parma 0-0 5 feb.
2-0 Brescia-Cosenza 0-3
0-0 Catanzaro-Padova 0-1
1-1 Cremonese-Monza 1-1
0-0 Empoli-Licata 2-3
3-0 Genoa-Reggina 0-0
4-1 Messina-Piacenza 1-1
1-1 Sambenedettese-Ancona 1-1
1-0 Taranto-Barletta 1-3
0-0 Udinese-Avellino 0-2


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
25 set. 0-2 Ancona-Genoa 1-1 12 feb.
1-0 Avellino-Brescia 1-1
4-1 Barletta-Sambenedettese 0-2
0-1 Cosenza-Cremonese 1-3
1-0 Empoli-Messina 0-2
1-1 Licata-Taranto 1-1
0-0 Monza-Catanzaro 0-1
1-1 Parma-Padova 0-1
0-0 Piacenza-Udinese 0-2
1-1 Reggina-Bari 1-2
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
2 ott. 0-0 Avellino-Reggina 0-0 26 feb.
0-0 Bari-Piacenza 1-1
1-1 Brescia-Udinese 0-0
1-1 Catanzaro-Parma 1-1
1-0 Cremonese-Empoli 2-2
2-1 Messina-Licata 2-4
2-1 Monza-Barletta 0-1
1-2 Padova-Genoa 0-0
0-1 Sambenedettese-Cosenza 0-1
1-0 Taranto-Ancona 0-0


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
9 ott. 1-1 Ancona-Cremonese 0-0 5 mar.
0-0 Bari-Brescia 2-1
0-0 Cosenza-Barletta 0-2
0-0 Empoli-Sambenedettese 0-2
0-0 Genoa-Messina 0-1
3-1 Licata-Padova 0-1
2-1 Parma-Avellino 0-2
0-1 Piacenza-Catanzaro 2-0
2-0 Reggina-Monza 2-2
2-1 Udinese-Taranto 0-0
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
16 ott. 1-0 Avellino-Cosenza 1-2 12 mar.
1-1 Barletta-Reggina 1-3
0-0 Catanzaro-Bari 0-0
2-3 Cremonese-Udinese 1-1
2-0 Licata-Piacenza 0-0
2-3 Messina-Ancona 0-0
2-0 Monza-Brescia 1-0
1-0 Padova-Empoli 0-0
0-1 Sambenedettese-Parma 0-0
1-0 Taranto-Genoa 0-1


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
23 ott. 1-0 Ancona-Padova 1-3 19 mar.
2-0 Bari-Sambenedettese 1-1
2-0 Brescia-Catanzaro 0-0
3-1 Cosenza-Reggina 0-0
3-2 Empoli-Taranto 1-1
2-0 Genoa-Avellino 0-0
1-1 Messina-Cremonese 0-2
0-3 Parma-Licata 1-1
1-0 Piacenza-Monza 0-3
3-1 Udinese-Barletta 0-0
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
30 ott. 1-1 Avellino-Ancona 1-3 25 mar.
1-1 Barletta-Brescia 2-2
2-0 Catanzaro-Empoli 0-2
0-2 Cremonese-Genoa 0-1
1-2 Licata-Bari 0-2
1-2 Monza-Cosenza 1-1
1-0 Padova-Messina 0-2
0-0 Reggina-Piacenza 1-0
0-0 Sambenedettese-Udinese 0-2
1-0 Taranto-Parma 0-0


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
6 nov. 1-1 Ancona-Reggina 1-1 2 apr.
2-0 Bari-Barletta 0-0
2-0 Brescia-Licata 1-2
1-0 Catanzaro-Sambenedettese 0-1
2-0 Empoli-Parma 0-2
1-0 Genoa-Monza 0-0
1-1 Messina-Cosenza 1-2
0-1 Piacenza-Avellino 0-1
0-0 Taranto-Cremonese 0-2
1-0 Udinese-Padova 0-0
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
13 nov. 1-0 Avellino-Licata 1-2 9 apr.
3-1 Barletta-Piacenza 1-1
0-0 Cosenza-Catanzaro 0-3
0-0 Cremonese-Bari 0-3
0-0 Empoli-Udinese 0-1
1-1 Genoa-Brescia 0-0
0-0 Monza-Padova 2-2
2-2 Parma-Ancona 1-1
1-0 Reggina-Taranto 2-0
1-1 Sambenedettese-Messina 1-1


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
20 nov. 2-1 Bari-Empoli 1-1 16 apr.
1-1 Brescia-Reggina 0-1
0-1 Catanzaro-Genoa 0-0
0-0 Licata-Barletta 0-0
2-1 Messina-Monza 0-1
2-1 Padova-Avellino 0-1
1-1 Parma-Cosenza 0-0
2-0 Piacenza-Taranto 0-1
0-1 Sambenedettese-Cremonese 0-1
3-1 Udinese-Ancona 0-0
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
27 nov. 0-0 Ancona-Brescia 0-1 23 apr.
1-1 Avellino-Empoli 0-0
2-2 Barletta-Messina 1-4
1-0 Cosenza-Piacenza 1-0
0-0 Cremonese-Parma 1-1
3-0 Genoa-Licata 0-0
0-0 Monza-Sambenedettese 0-0
0-0 Reggina-Catanzaro 2-1
0-0 Taranto-Padova 1-1
0-1 Udinese-Bari 0-2


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
4 dic. 0-0 Bari-Genoa 0-0 7 mag.
0-1 Brescia-Taranto 1-2
0-0 Catanzaro-Barletta 1-4
1-1 Empoli-Cosenza 0-2
0-0 Licata-Udinese 1-2
1-0 Messina-Avellino 1-1
2-0 Padova-Cremonese 0-3
1-1 Parma-Monza 1-1
2-2 Piacenza-Ancona 0-1
0-0 Sambenedettese-Reggina 1-2
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
11 dic. 0-0 Ancona-Catanzaro 0-3 14 mag.
1-0 Avellino-Monza 1-3
1-1 Barletta-Padova 4-1
1-0 Brescia-Empoli 2-0
2-0 Cosenza-Licata 0-2
1-0 Cremonese-Piacenza 0-1
1-0 Genoa-Sambenedettese 0-1
0-1 Reggina-Parma 0-3
0-0 Taranto-Bari 0-2
5-1 Udinese-Messina 0-0


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
18 dic. 0-0 Bari-Avellino 0-1 21 mag.
0-1 Catanzaro-Cremonese 0-0
2-1 Empoli-Barletta 0-0
1-1 Licata-Reggina 1-2
2-0 Messina-Taranto 1-3
0-0 Monza-Ancona 0-0
0-1 Padova-Cosenza 0-2
0-0 Parma-Udinese 0-4
0-2 Piacenza-Genoa 0-1
1-0 Sambenedettese-Brescia 0-0
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
31 dic. 1-0 Ancona-Licata 1-1 28 mag.
0-0 Avellino-Catanzaro 1-1
0-3 Barletta-Parma 0-0
0-2 Brescia-Cremonese 0-0
0-1 Cosenza-Bari 3-0
2-2 Genoa-Empoli 1-1
3-1 Piacenza-Padova 0-0
1-0 Reggina-Messina 1-2
0-2 Taranto-Sambenedettese 1-2
0-0 Udinese-Monza 0-0


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
8 gen. 1-0 Barletta-Ancona 0-0 4 giu.
2-0 Catanzaro-Taranto 1-1
1-1 Cremonese-Avellino 2-2
3-0 Empoli-Reggina 0-0
3-0 Messina-Bari 1-2
18 gen.[15] 0-0 Monza-Licata 3-4
8 gen. 1-0 Padova-Brescia 0-1
1-1 Parma-Genoa 0-0
0-0 Sambenedettese-Piacenza 0-0
2-0 Udinese-Cosenza 0-0
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
15 gen. 2-0 Ancona-Cosenza 1-2 11 giu.
0-0 Avellino-Barletta 1-1
0-0 Bari-Padova 1-1
0-0 Brescia-Parma 0-0
0-0 Catanzaro-Messina 0-3
2-0 Genoa-Udinese 1-1
1-0 Licata-Sambenedettese 1-0
0-0 Piacenza-Empoli 0-3
1-0 Reggina-Cremonese 0-0
1-1 Taranto-Monza 1-2


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
22 gen. 2-2 Barletta-Genoa 0-1 18 giu.
1-0 Cosenza-Taranto 1-0
4-2 Cremonese-Licata 1-1
0-0 Empoli-Ancona 0-0
0-0 Messina-Brescia 1-3
0-0 Monza-Bari 2-3
1-1 Padova-Reggina 0-1
0-1 Parma-Piacenza 3-1
1-1 Sambenedettese-Avellino 1-1
1-0 Udinese-Catanzaro 2-5

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Lo spareggio promozione si è reso necessario per l'arrivo a pari punti di tre squadre: Cremonese, Reggina e Cosenza. La classifica avulsa eliminò dallo spareggio il Cosenza. Si disputò così lo spareggio tra Cremonese e Reggina in gara unica, il 25 giugno 1989 a Pescara.

Risultati Luogo e data
Cremonese 0-0 (4-3 d.c.r.) Reggina Pescara, 25 giugno 1989

Spareggio retrocessioneModifica

Lo spareggio retrocessione si è reso necessario per l'arrivo a pari punti di tre squadre: Monza, Brescia e Empoli. La classifica avulsa decretò la salvezza per il Monza. Si disputò così lo spareggio tra Brescia e Empoli in gara unica, il 24 giugno 1989 a Cesena.

Risultati Luogo e data
Brescia 0-0 (3-0 d.c.r.) Empoli Cesena, 24 giugno 1989

StatisticheModifica

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Giocatore Squadra
23   Salvatore Schillaci Messina
15   Antonio De Vitis Udinese
15   Francesco La Rosa Licata
14   Francesco Baiano Empoli
14   Edi Bivi Cremonese
13   Fulvio Simonini Padova

NoteModifica

  1. ^ Fascetti ad Avellino, esonerato Ferrari, repubblica.it, 6 dicembre 1988.
  2. ^ Guerini esonerato, il Brescia a Giacomini, repubblica.it, 3 gennaio 1989.
  3. ^ Brescia, in panchina torna Guerini, repubblica.it, 4 aprile 1989.
  4. ^ Il colpevole è Burgnich, repubblica.it, 27 ottobre 1988.
  5. ^ L'Empoli cambia, esonerato Simoni, repubblica.it, 16 maggio 1989.
  6. ^ Francesco Scorsa, La Stampa, n. 12, 15 gennaio 1989, p. 26.
  7. ^ Arriva Perotti, repubblica.it, 7 dicembre 1988.
  8. ^ Samb, Domenghini lascia, La Stampa, n. 221, 7 ottobre 1988, p. 29.
  9. ^ Enzo Riccomini, La Stampa, n. 225, 12 ottobre 1988, p. 22.
  10. ^ Taranto: fuori Veneranda, arriva Clagluna, repubblica.it, 7 febbraio 1989.
  11. ^ a b c Cremonese, Reggina e Cosenza terminarono a pari punti il campionato. Per determinare le squadre aventi diritto allo spareggio promozione si applicò la classifica avulsa, che decretò l'esclusione del Cosenza e lo spareggio tra Cremonese e Reggina.
  12. ^ Promossa in quanto vincente dello spareggio promozione.
  13. ^ a b c Monza, Brescia e Empoli terminarono a pari punti il campionato. Per determinare la squadra salva e relegare le altre due allo spareggio salvezza si applicò la classifica avulsa, che decretò la salvezza del Monza e il conseguente spareggio salvezza tra Brescia e Empoli.
  14. ^ Retrocessa in quanto perdente dello spareggio salvezza.
  15. ^ Partita programmata per l'8 gennaio ma sospesa al 75' per nebbia sul risultato di 4-1.

BibliografiaModifica

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1989. Modena, Edizioni Panini, 1989.
  • Calciatori 1988-89, Modena-Milano, Panini-L'Unità, 1994.
  • Calciatori 1988-89, Modena-Milano, Panini-La Gazzetta dello Sport, giugno 2012.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, Modena, Panini, 2004.
  • Alfio Tofanelli, Anno calcio 1988-1989 - Il libro di tutto il calcio notizia per notizia, Montecatini Terme (PT), TuttoB S.r.l., settembre 1989.