Serie B 2012-2013 (calcio a 5)

Serie B 2012-2013
Competizione Serie B
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 23ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 6 ottobre 2012
al 25 maggio 2013
Luogo Italia Italia
Partecipanti 70
Formula Girone all'italiana e play-off
Risultati
Promozioni Aesernia
Atletico Arzignano Cornedo
Carmagnola
Forlì
Orte
Odissea 2000
Salinis
Scanzano
Retrocessioni Carioca
Fiumicino
Real Team Matera
Monopoli
Real Dem
Sangiovannese
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2011-2012 2013-2014 Right arrow.svg

La Serie B 2012-2013 è stato il quindicesimo campionato nazionale di terzo livello e la ventitreesima edizione assoluta della categoria; si è svolto tra il 6 ottobre 2012 e il 6 aprile 2013, prolungandosi fino al 25 maggio con la disputa delle partite di spareggio. Preso atto della rinuncia di numerose società tra quelle aventi diritto a partecipare alla categoria, il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 ha ridotto l'organico della corrente edizione, operando dodici ripescaggi fino al raggiungimento delle 70 unità[1]. Il riassetto della categoria ha modificato anche la composizione dei gironi, nel tentativo di renderli maggiormente omogenei dal punto di vista geografico. Il meccanismo di promozione alla categoria superiore è rimasto inalterato rispetto alla scorsa stagione: oltre alle vincitrici dei sei gironi salgono in serie A2 anche le due vincitrici dei play-off, a cui accedono le squadre classificatesi tra il secondo e il quinto posto dei sei gironi. Dopo un primo turno preliminare ad eliminazione diretta in cui le squadre dello stesso girone si affrontano in gare di andata e ritorno, segue un secondo turno articolato in triangolari dai quali solo le prime classificate si qualificano alle due finali promozione, giocate in gare di andata e ritorno[2]. È stata invece rinnovata la formula delle retrocessioni, abolendo i play-out: solo l'ultima classificata di ogni girone retrocede nelle categorie regionali.

Girone AModifica

PartecipantiModifica

Il girone A comprende sette società provenienti dalla Toscana, tre dal Piemonte e due dall'Emilia-Romagna. Rispetto all'edizione precedente la composizione del girone risulta completamente rivoluzionata con l'inserimento di formazioni toscane ed emiliano-romagnole invece di quelle lombarde e sarde; la continuità è rappresentata dalla presenza della CLD Carmagnola, unica società presente anche nel precedente campionato. Dalle categorie regionali sono state promosse[3] Futsal Bologna (nuova denominazione dello Studio4[4]), Castellamonte e Futsal Terranuovese, vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1, mentre il San Lorenzo della Costa vincitore della serie C della Liguria ha rinunciato all'iscrizione proseguendo la propria attività[5] a livello regionale. Anche Rosta Torino Cesana (fusosi durante l'estate con lo Sporting Rosta[6]), San Vincenzo Genova Futsal e Real Casalgrandese sono ripartite dalle categorie regionali mentre L'Arena è stata incorporata dalla Reggiana. Al loro posto è stato ripescato[7] il retrocesso Pistoia nonché il Bra e la Sangiovannese, finaliste dei play-off nazionali di serie C1.

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Carmagnola 60 22 19 3 0 115 31 +84
  2. Prato 43 22 14 1 7 85 64 +21
  3. Atlante Grosseto[9] 41 22 12 5 5 86 72 +14
  4. Imola 41 22 13 2 7 91 60 +31
  5.   Bra 39 22 12 3 7 96 76 +20
6.   Castellamonte 38 22 12 2 8 104 79 +25
7. Poggibonsese 27 22 7 6 9 72 72 0
8. CUS Pisa 26 22 7 5 10 68 80 -12
9.   Bologna 2003 23 22 7 2 13 79 89 -10
10. Pistoia 18 22 6 0 16 73 126 -53
11.   Terranuovese 16 22 5 1 16 70 123 -53
  12. Sangiovannese 8 22 2 2 18 82 149 -67

Verdetti[10]Modifica

  •   CLD Carmagnola promosso in serie A2 2013-14.
  •   Sangiovannese retrocessa in serie C1 2013-14.
  •   Terranuovese non si iscrive al campionato di serie B, ripartendo dalla serie C1 regionale.

Girone BModifica

PartecipantiModifica

Il girone B comprende cinque società provenienti dal Veneto, quattro dalla Lombardia, due dal Trentino-Alto Adige e il solo Palmanova a rappresentare il Friuli-Venezia Giulia. Il girone risulta geograficamente più omogeneo rispetto all'edizione precedente, con l'esclusione delle formazione marchigiane e l'inserimento di quelle lombarde. Alle confermate Bubi Merano, CAME Dosson, Carrè Chiuppano e Jesolo si sono aggiunte il Real Cornaredo e le formazioni bressesi dello "Sport Club Domus" e della "Polisportiva Circolo Giovanile", provenienti dal girone A. Dalle categorie regionali sono state promosse[3] l'Arzignano (assente dalla stagione 1998-99), l'HDI Assicurazioni Trento e il Palmanova (assente dalla stagione 2005-06), vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1, mentre il San Damiano vincitore del campionato della Lombardia ha rinunciato alla serie B, proseguendo la propria attività[5] nei campionati regionali. L'Atletico Arzignano, vincitore dei play-off nazionali di serie C1, durante l'estate si è fusa[6] con il Real Cornedo, assumendo la denominazione "Atletico Arzignano Cornedo". Il posto lasciato vacante dal ripescaggio in serie A2 del Lecco è stato riempito dal ripescaggio[7] della formazione cardanese del Football Club Carioca. Lo Sporting Club Domus sconta in questa stagione i 10 punti di penalizzazione comminati dalla Commissione Disciplinare Nazionale per aver fatto giocare nel campionato 2010/11 un giocatore privo dell'idoneità all'attività agonistica[11].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   Atletico Arzignano Cornedo[12] 54 22 17 4 1 135 46 +89
  2. Came Dosson 53 22 17 2 3 110 59 +51
  3. Real Cornaredo 47 22 15 2 5 160 78 +82
  4.   Jesolo 41 22 13 2 7 91 95 -4
  5. PCG Bresso 39 22 12 3 7 89 81 +8
6. Arzignano 38 22 11 5 6 79 55 +24
7. HDI Trento 30 22 9 3 10 76 82 -6
8. Domus Bresso[13] 19 22 9 2 11 78 98 -20
9. Carrè Chiuppano 16 22 5 1 16 73 125 -52
10. Bubi Merano[9] 12 22 4 0 18 66 110 -44
11. Palmanova 12 22 3 3 16 91 159 -68
  12.   Carioca 9 22 2 3 17 65 125 -60

Verdetti[10]Modifica

  •   Atletico Arzignano Cornedo promosso in serie A2 2013-14; la società non si iscrive al campionato di competenza, sciogliendosi; HDI Trento ripescato in serie A2 2013-14; Sporting Club Domus rinuncia all'iscrizione all'iscrizione al campionato di serie B, ripartendo dalla serie C2 regionale; Jesolo non si iscrive al campionato di serie B 2013-14, cessando l'attività sportiva.
  •   Football Club Carioca retrocesso in serie C1 2013-14.

Girone CModifica

PartecipantiModifica

Il girone C comprende quattro società marchigiane, altrettante pugliesi, due società abruzzesi, e una romagnola (l'esperto Forlì). Il girone privilegia la dorsale adriatica piuttosto che quella appenninica come nella precedente stagione: l'unica formazione confermata rispetto al 2011-12 è l'esperto Forlì. Dalle categorie regionali sono state promosse[3] Buldog TNT Lucrezia, Salinis e Vis Lanciano, vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1 nonché alla prima apparizione nei campionati nazionali. Il CUS Chieti retrocesso dalla serie A2 è stato ripescato nella medesima categoria mentre "ACLI San Giuseppe Jesi", "Fratelli Cambise" (ripartite dalle categorie regionali[5]) e "BFTM Numana Cameranese" (scioglimento della società) hanno rinunciato all'iscrizione. A completamento dell'organico è stata ripescata la retrocessa Barletta Calcio a 5 e il Futsal Barletta[7].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Forlì 57 20 19 0 1 108 41 +67
  2. Salinis 40 20 13 1 6 116 83 +33
  3. Barletta Futsal 33 20 10 3 7 89 68 +21
  4. CUS Ancona[9] 32 20 10 2 8 83 85 -2
  5. Porto San Giorgio 32 20 10 2 8 80 74 +6
6. Barletta[9] 30 20 9 3 8 72 73 -1
7.   Portos 30 20 9 3 8 78 67 +11
8. Manfredonia 27 20 7 6 7 64 60 +4
9.   Vis Lanciano 20 20 6 2 12 63 100 -37
10. Buldog Lucrezia 16 20 5 1 14 51 78 -27
  11. Real Dem 1 20 0 1 19 36 111 -75

Verdetti[10]Modifica

  •   Forlì e, dopo i play-off, Salinis promossi in serie A2 2013-14.
  •   Real Dem retrocessa nei campionati regionali.
  •   Futsal Portos e Vis Lanciano non si iscrivono al campionato di serie B 2013-14, dismettendo la sezione maschile delle rispettive società.

Girone DModifica

PartecipantiModifica

Il girone D comprende sette società pugliesi e due rispettivamente provenienti dalla Campania e dal Molise. Al posto delle formazioni abruzzesi, marchigiane e del Nord della Puglia ora aggregate al girone C, sono state incluse in questo girone Azzurri Conversano, Futsal Bisceglie 1990 (nuova denominazione della ripescata[7] "A.S.D. Olimpiadi"[6]), Sammichele e Virtus Monopoli provenienti dal girone F. Fa ritorno nella categoria dopo tre campionati consecutivi in serie A2 il retrocesso CSG Putignano; dalle categorie regionali sono state promosse[3] l'Aesernia vincitrice del campionato di serie C1 del Molise e la Traiconet Monte di Procida vincitrice dei play-off nazionali di serie C1. Tra le società che non hanno presentato domanda di iscrizione[7], il Venafro è ripartito dalle categorie regionali mentre "Futsal Afragola 2004" (vincitrice della serie C1 della Campania), "Biancazzurro Fasano" e "Orange Passion" (entrambe retrocesse dalla serie A2) hanno cessato l'attività[5].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Aesernia 51 20 17 0 3 93 40 +53
  2.   Sporting Sala Consilina 47 20 15 2 3 98 48 +50
  3. Bisceglie 39 20 12 3 5 75 57 +18
  4. Real Molfetta 33 20 9 6 5 73 56 +17
  5.   Monte di Procida 31 20 10 1 9 67 61 +6
6. Azzurri Conversano 28 20 8 4 8 81 94 -13
7. Sammichele 22 20 6 4 10 58 81 -23
8. CSG Putignano 21 20 5 6 9 58 75 -17
9.   Campobasso[9] 18 20 5 3 12 51 63 -12
10. Giovinazzo 18 20 5 3 12 62 85 -23
  11.   Monopoli 5 20 1 2 17 41 97 -56

Verdetti[10]Modifica

  •   Aesernia promossa in serie A2 2013-14.
  •   Virtus Monopoli retrocessa nei campionati regionali.
  •   Five Campobasso e Real Molfetta non si iscrivono al campionato di serie B 2013-14, ripartendo dai campionati regionali.

Girone EModifica

PartecipantiModifica

Il girone E comprende sette società laziali, tre sarde e due umbre. Nell'organico del girone si registrano ben sette defezioni: il Domus Chia (retrocessa dalla serie A2) e il Quartiere Marina (vincitrice della serie C1 della Sardegna) hanno presentato domanda di iscrizione per le categorie regionali; il Sinnai ha dismesso la squadra maschile, proseguendo l'attività nel calcio a 5 femminile; la Civis Colleferro è ripartita dal settore giovanile[14]; Castro Frosinone (retrocesso dalla serie A2), Basilea C5 e Grifo Caminetti hanno invece cessato l'attività[5]. Dalle categorie regionali sono state promosse[3] Futsal Isola e Real Torgianese, vincitrici dei rispettivi campionati di serie C1, nonché il Gala Five Orvietana vincitore play-off nazionali serie C1. Il Castelfontana 2007 ha ceduto il proprio titolo sportivo al rinato Torrino[6] mentre Elmas, Finplanet Fiumicino (che in seguito alla retrocessione nella massima serie ha rinunciato all'iscrizione in serie A2) e Pro Capoterra sono state ripescate a completamento dell'organico[7].

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Orte 53 20 17 2 1 107 39 +68
    2. Paolo Agus 45 20 14 3 3 110 42 +68
  3. Isola 41 20 13 2 5 102 63 +39
  4.   Real Torgianese 34 20 10 4 6 74 51 +23
  5. Carlisport Ariccia[9] 29 20 8 5 7 85 68 +17
6.   Elmas 29 20 9 2 9 74 85 -11
7. L'Acquedotto 28 20 9 1 10 82 89 -7
8. Pro Capoterra 21 20 7 0 13 51 100 -49
9. Torrino 17 20 5 2 13 69 110 -41
10.   Prato Rinaldo[12] 14 20 4 3 13 62 91 -29
11.   Gala Five-Orvietana[12] 5 20 2 0 18 56 134 -78
  - Fiumicino[15] - - - - - - - -

Verdetti[10]Modifica

  •   Orte promosso in serie A2 2013-14.
  •   Paolo Agus ripescata in serie A2 2013-14; Torrino in seguito alla fusione con la Brillante Roma si iscrive al campionato di serie A2 2013-14; Pro Capoterra non si iscrive al campionato di serie B 2013-14, ripartendo dai campionati regionali; Gala Five-Orvietana non si iscrive al campionato di serie B 2013-14, cessando l'attività sportiva.
  •   Finplanet Fiumicino esclusa dal campionato dopo la quarta rinuncia (9ª giornata)[16]. Tutte le gare in precedenza disputate dalla società non sono state considerate valide ai fini della classifica.

Girone FModifica

PartecipantiModifica

Il girone F comprende sette società calabresi, tre lucane e due siciliane. Dalle categorie regionali sono stati promossi[3] il Calabria Ora Futsal (con sede a Cosenza) e il Città di Melilli in quanto vincitori dei rispettivi campionati di serie C1, il Viagrande vincitore della Coppa Italia di serie C1 (assente dalla stagione 2003-04) e l'Odissea 2000 Rossano C5 vincitrice della fase nazionale dei play-off di serie C1. "L'Eden Policoro" vincitrice della serie C1 della Basilicata non ha presentato domanda di iscrizione, così come il "Gran Mareluna Bagheria" e il "Reggio Vibo Valentia". Le tre società non hanno presentato domanda di istanza al presidente federale[5], cessando di fatto l'attività sportiva. A completamento dell'organico sono quindi state ripescate[7] l'Atletico Catanzaro Stefano Gallo '79 (nata durante l'estate dalla fusione di "Atletico Catanzaro" e "Catanzarese Stefano Gallo '79"[17]) e il Fabrizio C5 nonché le retrocesse Fata Morgana e Mirto C5.

Classifica[8]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Scanzano 60 22 19 3 0 115 48 +67
  2. Viagrande 47 22 15 2 3 125 79 +46
  3. Odissea 2000 44 22 13 5 4 85 64 +21
  4. Policoro 40 22 13 1 8 103 75 +28
  5. Fabrizio 37 22 11 4 7 97 80 +17
6. Atletico Catanzaro SG 33 22 9 6 7 96 93 +3
7.   Melito 30 22 9 3 10 77 73 +4
8. Mirto 26 22 7 5 10 91 94 -3
9.   Calabria Ora 20 22 6 2 14 118 135 -17
10. Fata Morgana 17 22 5 2 15 82 114 -32
11.   Città di Melilli 16 22 5 1 16 79 129 -50
  12. Real Team Matera 9 22 3 0 19 41 125 -84

Verdetti[10]Modifica

  •   Libertas Scanzano e, dopo i play-off, Rossano promossi in serie A2 2013-14.
  •   Real Team Matera retrocesso ma successivamente ripescata in serie B; Viagrande e Fabrizio ripescate in serie A2 2013-14; Calabria Ora (cessione del titolo sportivo all'Atletico Belvedere) e Città di Melilli non iscritte al campionato di serie B 2013-14, cessano l'attività sportiva.

Play-offModifica

Primo turno[18][19]Modifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Bra   5 - 9 Prato 3 - 5 2 - 4
Imola 8 - 10 Atlante Grosseto 7 - 7 1 - 3
PCG Bresso 8 - 9 Came Dosson 6 - 4 2 - 5
Jesolo   5 - 8 Real Cornaredo 2 - 2 3 - 6
Porto San Giorgio 7 - 14 Salinis 3 - 2 4 - 12
CUS Ancona 3 - 9 Barletta Futsal 3 - 3 0 - 6[20]
Monte di Procida   3 - 8   Sporting Sala Consilina 3 - 1 0 - 7
Real Molfetta 8 - 3 Bisceglie 6 - 2 2 - 1
Carlisport Ariccia 10 - 7 Paolo Agus 4 - 3 6 - 4 (dts)
Real Torgianese   6 - 13 Isola 4 - 8 2 - 5
Fabrizio 6 - 11 Viagrande 2 - 7 4 - 4
Policoro 4 - 18 Odissea 2000 2 - 9 2 - 9

Secondo turnoModifica

1ª giornata[21]Modifica

27 aprile 2013

  • Barletta Futsal - CAME Dosson 4-1
  • Odissea 2000 Rossano - Real Molfetta 8-1
  • Prato - Real Cornaredo 11-4
  • Sporting Sala Consilina - Viagrande 5-3

2ª giornata[22]Modifica

4 maggio 2013

  • CAME Dosson - Coop. Atlante Grosseto 4-3
  • Real Cornaredo - Salinis 4-6
  • Real Molfetta - Innova Carlisport Ariccia 2-8
  • Viagrande - Futsal Isola 7-6

3ª giornata[23]Modifica

11 maggio 2013

  • Futsal Isola - Sporting Sala Consilina 5-4
  • Innova Carlisport Ariccia - Odissea 2000 Rossano 2-3
  • Salinis - Prato 6-4
  • Coop. Atlante Grosseto - Barletta Futsal 10-3

Triangolare 1Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Salinis 6 2 0 0 12 8 +4
Prato 3 1 0 1 15 10 +5
Real Cornaredo 0 0 0 2 8 17 -9

Triangolare 3Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
  Sporting Sala Consilina 3 1 0 1 9 8 +1
Isola 3 1 0 1 11 11 0
Viagrande 3 1 0 1 10 11 -1

Triangolare 2Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Atlante Grosseto 3 1 0 1 13 7 +6
Came Dosson 3 1 0 1 5 7 -2
Barletta Futsal 3 1 0 1 7 11 -4

Triangolare 4Modifica

Squadra P.ti V P S GF GS DR
Odissea 2000 6 2 0 0 11 3 +8
Carlisport Ariccia 3 1 0 1 10 5 +5
Real Molfetta 0 0 0 2 3 16 -13

Terzo turnoModifica

Andata[24]Modifica

Grosseto
18 maggio 2013, ore 16:00 CET
Atlante Grosseto5 – 6
(2-2)
referto
Salinis

Marcianise
18 maggio 2013, ore 16:00 CET
Sporting Sala Consilina  3 – 3
(1-0)
referto
Odissea 2000

Ritorno[25]Modifica

Margherita di Savoia
25 maggio 2013, ore 19:30 CET
Salinis10 – 3
(1-1)
referto
Atlante Grosseto

Rossano
25 maggio 2013, ore 16:00 CET
Odissea 20007 – 1
(2-0)
referto
  Sporting Sala Consilina

NoteModifica

  1. ^ Serie B, ecco i sei gironi della prossima stagione: 70 squadre, via sabato 6 ottobre Archiviato il 18 marzo 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  2. ^ Play-off, ecco il tabellone: il primo turno scatta sabato 20 aprile Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  3. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.900 2011/2012 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  4. ^ Svelato il nuovo logo del Bologna Futsal Archiviato il 26 luglio 2014 in Internet Archive. bolognafutsal.it
  5. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.21 2012/2013 Archiviato il 19 marzo 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  6. ^ a b c d Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.19 2012/2013 Archiviato il 19 marzo 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  7. ^ a b c d e f g Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.20 2012/2013 Archiviato il 19 marzo 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  8. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.630 Archiviato il 18 aprile 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  9. ^ a b c d e f In base alla classifica avulsa.
  10. ^ a b c d e f Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.811 2012/2013 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  11. ^ FIGC, Comunicato Ufficiale N.87/CDN 2011/2012 figc.it
  12. ^ a b c 1 punto di penalizzazione.
  13. ^ 10 punti di penalizzazione.
  14. ^ Qualcosa di Civis Colleferro c'è ancora: "È la scuola calcio" Archiviato il 1º febbraio 2014 in Internet Archive. calcioa5anteprima.com
  15. ^ Esclusa dal campionato dopo 4 rinunce.
  16. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N. 264 2012/2013 Archiviato il 19 gennaio 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  17. ^ Calcio a 5: parte l'avventura dell'Atletico Catanzaro Stefano Gallo uscatanzaro.net
  18. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.658 2012/2013 Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  19. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.669 2012/2013 Archiviato il 14 maggio 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  20. ^ A tavolino, a causa della mancata presentazione del CUS Ancona
  21. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.676 2012/2013 Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  22. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.694 2012/2013 Archiviato il 12 maggio 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  23. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.723 2012/2013 Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  24. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.747 2012/2013 Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  25. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.768 2012/2013 Archiviato il 19 marzo 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it

Collegamenti esterniModifica

  • Girone A, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2013).
  • Girone B, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2013).
  • Girone C, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2013).
  • Girone D, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2013).
  • Girone E, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2013).
  • Girone F, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 21 agosto 2013 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2013).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio