Apri il menu principale

Serie B 2016-2017 (calcio a 5)

Serie B 2016-2017
Competizione Serie B
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 27ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 1 ottobre 2016
al 27 maggio 2017
Luogo Italia Italia
Partecipanti 97
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Risultati
Promozioni Carrè Chiuppano
Civitella
Isernia
Leonardo
Lido di Ostia
Maritime
Odissea 2000
Sestu
Retrocessioni Active Network
Casoria
Cataforio
CDM Genova
Corigliano
CUS Macerata
CUS Pisa
Eta Beta
Hatria
Imolese
Manzano
Mattagnanese
Mediterranea Cagliari
Olympique Ostuni
Pavia
Rotal Mezzolombardo
Ruvo
San Biagio
Sant'Isidoro
Shaolin Soccer
Tigullio
Trento
Venafro
Virtus Fondi
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La Serie B 2016-2017 è stata la 19ª edizione del campionato nazionale di calcio a 5 di terzo livello e la 27ª assoluta della categoria. La stagione regolare ha preso avvio il 1 ottobre 2016 e si è conclusa l'8 aprile 2017, prolungandosi fino al 27 maggio per la disputa delle partite di spareggio.

RegolamentoModifica

Preso atto della iscrizione di 89 società aventi diritto e del ripescaggio in Serie A2 di 5 squadre, il Consiglio direttivo della Divisione Calcio a 5 ha provveduto a ripescare 11 società e ammettere Corigliano e Montesilvano che hanno rinunciato al campionato di Serie A. Il ridotto numero di rinunce pervenute negli uffici della Divisione ha permesso il ritorno a gironi da 14 squadre, eccetto nel recente raggruppamento G: la corrente edizione stabilisce il record di 97 società partecipanti[1]. L'allargamento della categoria costringe a rivedere i meccanismi di promozione e retrocessione. Sono promosse in Serie A2 le società prime classificate dei sette gironi e la società vincente i play-off. Per ogni girone, accedono ai play-off le squadre giunte tra la seconda e la quarta posizione e le 4 migliori quinte classificate. Retrocedono nei campionati regionali 25 squadre: la dodicesima, tredicesima e quattordicesima classificata di ogni girone e le quattro società perdenti i play-out. Ai play-out sono qualificate tutte le società giunte undicesime e la decima peggior classificata tra i sette gironi[2]. Il calendario è stato reso noto il 15 agosto 2016[3]. Il campionato si fermerà il 24 e il 31 dicembre per la sosta natalizia e il 18 marzo per la fase finale della Coppa Italia di categoria.

Girone AModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende otto società lombarde, quattro piemontesi e due sarde. Dopo tre stagioni in Serie A2, fa ritorno nella categoria il CLD Carmagnola mentre sei società provengono dai campionati regionali. Lecco, Rhibo Fossano e Sestu hanno vinto i rispettivi campionati mentre Città di Asti (nuova denominazione della Libertas Astense[4]) e Mediterranea Cagliari hanno raggiunto la promozione tramite i play-off. Per sopperire alla rinuncia del Castellamonte[5], ripartito dalla Serie C1[6], è stato ripescato il Pavia[7], all'esordio nella categoria al pari di Fossano e Mediterranea.

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Sestu 60 26 19 3 4 118 63 +55
  2. L84 Volpiano 54 26 17 3 6 124 78 +46
  3. Carmagnola 51 26 16 3 7 134 92 +42
  4.   Monza 49 26 14 7 5 106 79 +27
  5. Saints Pagnano 48 26 14 6 6 120 85 +35
6. Real Cornaredo 41 26 11 8 7 114 99 +15
7.   Fossano 38 26 12 2 12 104 102 +2
8. Lecco 37 26 12 1 13 94 105 -11
9. Città di Asti 34 26 10 4 12 103 102 +1
10. Domus Bresso 30 26 9 3 14 112 136 -24
  11. Bergamo 25 26 8 1 17 93 132 -39
  12.   Pavia[9] 22 26 6 4 16 101 119 -18
  13.   Mediterranea Cagliari 22 26 7 1 18 85 137 -52
  14.   San Biagio 12 26 4 0 22 75 154 -79

Verdetti finaliModifica

  •   Sestu promosso in Serie A2 2017-18.
  •   San Biagio, Mediterranea Cagliari e Pavia retrocessi nei campionati regionali.
  •   Monza non iscritto al campionato di Serie B 2017-18.

Girone BModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende otto società venete, tre romagnole, due trentine e una friulana. Dopo una sola stagione in Serie A2, fa ritorno nella categoria il Carrè Chiuppano mentre cinque squadre provengono dai campionati regionali: la Giacchabitat, assorbita durante l'estate dal Calcio Trento[4], il Manzano e la Vicinalis, toponimo latino della frazione Visnà di Vazzola, hanno vinto i rispettivi campionati mentre il Cornedo ha raggiunto la promozione tramite play-off. Per Manzano e Cornedo si tratta di un ritorno in Serie B: l'ultima partecipazione dei friulani risaliva alla stagione 2007-08 mentre i veneti mancavano addirittura dal 2003-04. Per sopperire alla rinuncia dei Diavoli[5], unitisi con il Gifema Camposampiero[10] e ripartiti dalla Serie C1, è stata ripescata l'Imolese[7], sezione di calcio a 5 dell'omonima squadra di calcio.

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Carrè Chiuppano 61 26 20 4 3 194 93 +101
  2. Villorba 59 26 19 2 5 151 96 +55
  3. Faventia 50 26 16 2 8 143 114 +29
  4.   Vicinalis 49 26 15 4 7 120 106 +14
  5. Fenice 48 26 16 0 10 90 83 +7
6.   Mestre 47 26 14 5 7 104 69 +35
7. Vicenza 35 26 10 5 11 105 108 -3
8. Belluno 34 26 9 7 10 90 87 +3
9. Cornedo 33 26 9 6 11 105 110 -5
10. Forlì 28 26 8 4 14 77 101 -24
  11. Trento 23 26 6 5 15 74 121 -47
  12. Manzano 22 26 6 4 16 72 128 -56
  13. Imolese 16 26 3 7 16 77 105 -28
  14.   Rotal Mezzolombardo 12 26 3 3 20 65 146 -81

Verdetti finaliModifica

  •   Carrè Chiuppano promosso in Serie A2 2017-18.
  •   Rotal Mezzolombardo, Imolese, Manzano e, dopo i play-out, Trento retrocessi nei campionati regionali.

Girone CModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende otto società toscane, due emiliane, due liguri e due sarde. Dai campionati regionali sono state promosse le debuttanti Montecalvoli (espressione dell'omonima frazione di Santa Maria a Monte) e Olimpia Regium mentre il San Lorenzo della Costa, scissosi dall'omonima squadra di calcio, ha assunto la denominazione "CDM Futsal Genova"[4]. Elmas e Coiano hanno rinunciato all'iscrizione in Serie B[5]; a completamento dell'organico è stata ripescata la Mattagnanese[7], con sede a Borgo San Lorenzo, anch'essa all'esordio nelle competizioni nazionali. In seguito alla fusione con i concittadini dell'Agla San Giusto, i Bulls Prato hanno adeguato la propria denominazione sociale in Bulls San Giusto[11].

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Leonardo 70 26 23 1 2 149 71 +78
  2. Ossi 57 26 18 3 5 143 88 +55
  3. Bagnolo 54 26 17 3 6 137 77 +60
  4.   Bulls San Giusto 46 26 14 4 8 102 67 +35
  5. Sangiovannese 45 26 14 3 9 112 95 +17
6. Pistoia 44 26 13 5 8 99 86 +13
7.   Montecalvoli 34 26 10 4 12 102 110 -8
8. Città di Massa[9] 30 26 7 9 10 72 81 -9
9. Olimpia Regium 30 26 9 3 14 98 117 -19
10. Poggibonsese 28 26 8 4 14 82 105 -23
  11.   Mattagnanese 27 26 8 3 15 78 101 -23
  12.   Tigullio 26 26 7 5 14 102 125 -23
  13. CDM Genova 17 26 4 5 17 75 159 -84
  14. CUS Pisa 11 26 3 2 21 69 138 -69

Verdetti finaliModifica

  •   Leonardo promossa in Serie A2 2017-18.
  •   CUS Pisa, Tigullio e, dopo i play-out, Mattagnanese retrocessi nei campionati regionali.
  •   Ossi ripescato in Serie A2; CDM Genova retrocessa ma successivamente ripescata.

Girone DModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende otto società marchigiane, tre abruzzesi, due umbre e il solo Torresavio Cesena a rappresentare la Romagna. La vittoria del campionato di Serie C1 riporta il CUS Macerata in Serie B a distanza di sedici anni dall'ultima apparizione (1999-00). Anche il Todi ha raggiunto la promozione vincendo il proprio campionato regionale mentre i fanesi dell'Eta Beta hanno centrato l'obiettivo tramite play-off, così come la Virtus Tifernum che tuttavia ha rinunciato al salto di categoria[5]. Le defezione degli umbri e dell'Aprutino sono state compensate dal ripescaggio della GLS Hatria (con sede a Atri) e dall'inserimento nel girone del Montesilvano[7], ripartito nuovamente dalla Serie B. Si registra infine l'unione di intenti tra Porto San Giorgio e Potenza Picena per dare vita al "PSG Potenza Picena"[12]: i dragoni cambiano i propri colori sociali e trasferiscono il campo di gioco al PalaOrselli di Potenza Picena[13]. Lieve modifica della denominazione sociale anche per Tenax Sport Club, divenuto "Tenax Castelfidardo".

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Civitella 68 26 22 2 2 156 65 +91
  2. PSG Potenza Picena 67 26 21 4 1 155 56 +99
  3. Angelana 58 26 18 4 4 125 79 +46
  4. Tenax 46 26 14 4 8 114 102 +12
5.   Todi 41 26 12 5 9 77 79 -2
6. Montesilvano 37 26 12 1 13 105 86 +19
7. CUS Ancona 36 26 10 6 10 85 88 -3
8. Buldog Lucrezia 34 26 10 4 12 82 100 -18
9.   TS Cesena 32 26 8 8 10 99 97 +2
10. Fano[9] 26 26 7 5 14 85 93 -8
  11.   Corinaldo 26 26 8 2 16 78 106 -28
  12.   Hatria 25 26 8 1 17 110 125 -15
  13.   Eta Beta 23 26 7 2 17 72 118 -46
  14.   CUS Macerata 3 26 1 0 25 59 208 -149

Verdetti finaliModifica

  •   Civitella promosso in Serie A2 2017-18.
  •   CUS Macerata e Hatria retrocessi nei campionati regionali.
  •   Angelana, Montesilvano e Todi non iscritti al campionato di Serie B 2017-18; Eta Beta retrocessa ma successivamente ripescata.

Girone EModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende sette società laziali, quattro campane, due abruzzesi e il solo Venafro, neopromosso, a rappresentare il Molise. Anche Tombesi (con sede a Ortona), i viterbesi dell'Active Network e i pometini della Mirafin hanno vinto il campionato regionale, mentre la Real Ottaviano ha ceduto il titolo sportivo allo Spartak Marigliano[14]. L'organico è affetto da cinque defezioni: Ardenza Ciampino, Orte e Polisportiva Feldi Eboli sono state ripescate in Serie A2[7] mentre Virtus Palombara e Anni Nuovi (vincitrice dei play-off di Serie C e fusasi durante l'estate con l'Ardenza Ciampino[4]) hanno rinunciato all'iscrizione[5]. A completamento, sono state ripescate LPG Casoria, finalista nazionale della Coppa Italia regionale, Gymnastic Studio (con sede a Fondi), Insieme Ferentino e Sagittario Pratola[7]. Eccetto il Venafro, veterano della categoria, le altre otto società provenienti dai campionati regionali sono tutte al debutto in Serie B. In riferimento al mancato svolgimento dell'incontro LPG Casoria - Gymanstic Studio del 25 febbraio 2017, il 1 marzo seguente il giudice sportivo penalizzava di 1 punto in classifica la società Gymanstic Studio per essersi rifiutata di giocare l'incontro[15].

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Lido di Ostia 61 26 18 7 1 115 49 +66
  2.   Sagittario Pratola 46 26 14 4 8 131 121 +10
  3. Brillante Torrino 44 26 13 5 8 134 93 +41
  4.   Gymnastic Studio[16] 42 26 13 4 9 95 78 +17
5. Tombesi 42 26 13 3 10 83 78 +5
6. Mirafin 41 26 12 5 9 132 97 +35
7.   Ferentino[9] 35 26 10 5 11 95 93 +2
8.   Alma Salerno[9] 35 26 10 5 11 95 95 0
9. Marigliano[9] 35 26 11 2 13 119 104 +15
10.   Saviano[9] 34 26 10 4 12 112 119 -7
  11. Active Network[9] 34 26 10 4 12 110 96 +14
  12.   Casoria[9] 34 26 8 10 8 92 83 +9
  13.   Virtus Fondi 31 26 9 4 13 78 88 -10
  14. Venafro 0 26 0 0 26 45 242 -197

Verdetti finaliModifica

  •   Lido di Ostia promosso in Serie A2 2017-18.
  •   Venafro, Virtus Fondi, Casoria retrocessi nei campionati regionali.
  •   Active Network retrocessa dopo i play-out ma successivamente ripescata.

Girone FModifica

PartecipantiModifica

Il girone comprende nove società pugliesi, tre molisane e due lucane. Atletico Cassano e Comprensorio Medio Basento hanno raggiunto la categoria vincendo il rispettivo campionato regionale mentre CUS Molise e Olympique Ostuni sono state ripescate a completamento dell'organico[7]. Gli universitari hanno beneficiato del ripescaggio avendo rilevato il titolo del retrocesso Win Adv Campobasso[4], facendo così ritorno in Serie B a undici anni dall'ultima partecipazione (2005-06). Si registra infine il cambio di denominazione sociale del San Rocco Ruvo in Futsal Ruvo[4].

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Isernia 75 26 25 0 1 192 46 +146
  2. Giovinazzo 64 26 20 4 2 128 80 +48
  3. C.M.B. 57 26 18 3 5 168 105 +63
  4. Barletta Futsal 48 26 14 6 6 111 89 +22
5. Atletico Cassano 43 26 12 7 7 106 98 +8
6. CUS Molise 33 26 9 6 11 86 91 -5
7. Canosa 32 26 10 2 14 96 107 -11
8.   Capurso 30 26 9 3 14 105 131 -26
9. Azzurri Conversano 29 26 8 5 13 72 124 -52
10. Manfredonia[9] 27 26 7 6 13 105 108 -3
  11.   Chaminade 27 26 8 3 15 92 128 -36
  12.   Olympique Ostuni 26 26 8 2 16 89 115 -26
  13.   Ruvo 18 26 5 3 18 77 151 -74
  14.   Shaolin Soccer 10 26 2 4 20 54 108 -54

Verdetti finaliModifica

  •   Isernia promosso in Serie A2 2017-18.
  •   Shaolin Soccer, Ruvo e Olympique Ostuni retrocessi nei campionati regionali.
  •   Barletta Futsal non iscritto al campionato di Serie B 2017-18; Ruvo retrocesso ma successivamente ripescato.

Girone GModifica

PartecipantiModifica

Il girone G comprende sette società calabresi, cinque siciliane e una lucana. La composizione del girone ha tenuto conto della rinuncia del Nissa e del ripescaggio in Serie A2 delle retrocesse Catania e Catanzaro, solo parzialmente rimpiazzati dal ripescaggio dell'Edilferr Cittanova e dall'inserimento del Corigliano, che ha rinunciato alla Serie A[7]. Tra le neopromosse, Regalbuto (mancava dalla stagione 2007-08) e Paola hanno vinto il rispettivo campionato regionale mentre Assoporto Melilli e Bernalda hanno raggiunto la promozione tramite play-off. Per motivi di sponsorizzazione il Villa Passanisi ha assunto la denominazione Maritime Futsal[4]; proprio la formazione megarese è stata protagonista di un mercato faraonico, culminato con gli acquisti del capocannoniere della Serie A Márcio Zanchetta e del campione d'Italia Filipe Follador. In seguito al mancato svolgimento dell'incontro Odissea 2000 - Corigliano, in programma il 7 gennaio 2017, il giudice sportivo ha comminato la sconfitta della squadra ospite col punteggio di 0-6 e la penalizzazione di un 1 punto in classifica per essersi rifiutata di giocare l'incontro[17].

Classifica[8]Modifica

Pos.

Squadra Pt G V N P GF GS DR
    1. Maritime 61 24 20 1 3 162 46 +116
  2. Odissea 2000[9] 55 24 18 1 5 104 65 +39
  3. Real Cefalù 55 24 18 1 5 129 73 +56
  4. Assoporto Melilli 42 24 13 3 8 117 96 +21
  5.   Polisportiva Futura 41 24 12 5 7 89 71 +18
6. Regalbuto 34 24 10 4 10 87 79 +8
7.   Paola 30 24 9 3 12 77 101 -24
8.   Bernalda 28 24 8 4 12 103 118 -15
9. Real Rogit 27 24 8 3 13 61 90 -29
  10.   Cittanova[9] 20 24 6 2 16 91 139 -48
  11. Cataforio[9] 20 24 6 2 16 74 105 -31
  12. Corigliano[9][16] 20 24 7 0 17 64 126 -62
  13.   Sant'Isidoro 18 24 5 3 16 85 134 -49

Verdetti finaliModifica

  •   Maritime e, dopo i play-off, Odissea 2000 promossi in Serie A2 2017-18.
  •   Sant'Isidoro, Corigliano e, dopo i play-out, Cataforio retrocessi nei campionati regionali.
  •   Cittanova non iscritto al campionato di Serie B 2017-18; Cataforio retrocesso ma successivamente ripescato.

Play-offModifica

FormulaModifica

Ai play-off sono qualificate tutte le squadre giunte in seconda, terza e quarta posizione e le quattro migliori quinte classificate tra i sette gironi. Le 25 società sono disposte in un tabellone la cui composizione è predeterminata tenendo conto della posizione in classifica ottenuta al termine della stagione regolare e, per quanto possibile, del criterio di vicinorietà. I play-off sono articolati in cinque turni a eliminazione diretta. Eccetto il quinto turno, organizzato con gare di andata e ritorno, tutti gli altri incontri sono disputati con gare di sola andata in casa della squadra meglio classificata. Accedono al turno successivo le squadre che ottengono il maggior punteggio (nel quinto turno, al meglio delle due gare). In caso di parità sono disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora la parità sussista anche al termine di questi, si procede all'effettuazione dei tiri di rigore[2]

Primo turnoModifica

Al primo turno dei play-off sono qualificate tutte le società giunte in terza e quarta posizione e le quattro migliori quinte classificate tra i sette gironi. Gli incontri sono disputati con gare di sola andata in casa della squadra meglio classificata, in programma il 22 aprile 2017.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Carmagnola 3 - 5 (dts)   Vicinalis
Faventia 5 - 6 (dts)   Monza
Bagnolo 4 - 2   Polisportiva Futura
Angelana 8 - 3 Fenice
Bulls San Giusto   3 - 4 (dts)   Gymnastic Studio
Tenax 4 - 2 Saints Pagnano
Brillante Torrino 1 - 0 Sangiovannese
C.M.B. 5 - 8 Assoporto Melilli
Real Cefalù 5 - 8 Barletta Futsal

Secondo turnoModifica

Al secondo turno sono qualificate le società giunte in seconda posizione e le nove vincenti del primo turno. Gli incontri sono in programma il 29 aprile 2017.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
L84 Volpiano 5 - 2   Vicinalis
Villorba 6 - 1   Monza
Ossi 6 - 5 Bagnolo
PSG Potenza Picena 7 - 4   Gymnastic Studio
Angelana 8 - 2 Tenax
Sagittario Pratola   1 - 3 Brillante Torrino
Giovinazzo 4 - 3 Assoporto Melilli
Odissea 2000 13 - 3 Barletta Futsal

Quarti di finaleModifica

Ai quarti di finale sono qualificate le otto società vincenti il secondo turno. Gli incontri sono in programma il 6 maggio 2017.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Villorba 7 - 9 (dts) L84 Volpiano
PSG Potenza Picena 3 - 5 (dts) Ossi
Angelana 2 - 6 Brillante Torrino
Giovinazzo 7 - 7 (2-3 dcr) Odissea 2000

SemifinaliModifica

Alle semifinale sono qualificate le quattro società vincenti il terzo turno. Gli incontri sono in programma il 13 maggio 2017.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Ossi 5 - 3 L84 Volpiano
Odissea 2000 3 - 2 (dts) Brillante Torrino

FinaleModifica

Alla finale sono qualificate le due società vincenti il quarto turno. Gli incontri sono in programma il 20 e il 27 maggio 2017.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Ossi 6 - 7 Odissea 2000 4 - 5 2 - 2

Play-outModifica

Ai play-out sono qualificate tutte le società giunte undicesime e la decima peggior classificata tra i sette gironi. Gli accoppiamenti sono stati definiti dalla Divisione Calcio a 5 all'inizio della stagione. Sono dichiarate vincenti le società che nelle due partite ottengono il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio le squadre che realizzano il maggior numero di reti. In caso di parità sono disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora la parità sussista anche al termine di questi, si procede all'effettuazione dei tiri di rigore[2]. Gli incontri sono disputati con gare di andata e ritorno, in programma il 22 e il 29 aprile 2017. La gara di ritorno si disputerà in casa della società della miglior classificata.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Trento 6 - 10 Bergamo 5 - 4 1 - 6
Corinaldo   14 - 8   Mattagnanese 4 - 3 10 - 5
Active Network 7 - 10   Cittanova 4 - 5 3 - 5
Cataforio 6 - 7   Chaminade 6 - 5 0 - 2

NoteModifica

  1. ^ Consiglio Direttivo - Comunicazioni, organici e gironi per la stagione 16/17, in Divisione Calcio a 5, 3 agosto 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2016).
  2. ^ a b c Comunicato Ufficiale N.28 2016/2017 (PDF) [collegamento interrotto], in Divisione Calcio a 5, 21 settembre 2016. URL consultato il 26 novembre 2016.
  3. ^ Il calendario della nuova stagione: 97 squadre in 7 gironi, si parte il 1º ottobre, in Divisione Calcio a 5, 15 agosto 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2016).
  4. ^ a b c d e f g Comunicato Ufficiale N.12 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 agosto 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato il 5 settembre 2018).
  5. ^ a b c d e Comunicato Ufficiale N.14 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 agosto 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato il 5 settembre 2018).
  6. ^ Il Castellamonte rinuncia alla Serie B 12alle12.it
  7. ^ a b c d e f g h Comunicato Ufficiale N.13 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 agosto 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato il 30 novembre 2016).
  8. ^ a b c d e f g Comunicato Ufficiale N.871 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 13 aprile 2017. URL consultato il 22 aprile 2017 (archiviato il 23 aprile 2017).
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n In base alla classifica avulsa
  10. ^ Ecco la Gifema Diavoli, storica fusione nel calcio a 5, in Il Mattino di Padova, 13 luglio 2016. URL consultato il 16 agosto 2016.
  11. ^ Ufficiale la fusione con l'Agla San Giusto: presentazione in grande stile, in Divisione Calcio a 5, 7 maggio 2016. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2016).
  12. ^ Comunicato Ufficiale N.169 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 7 novembre 2016. URL consultato il 28 aprile 2017.
  13. ^ I Dragoni sangiorgesi volano a Potenza Picena cronachefermane.it
  14. ^ Ufficiale: preso il titolo della Real Ottaviano, ma non sarà Spartak Marigliano. Si pensa ad un cambio di denominazione punto5.it
  15. ^ Comunicato Ufficiale N.691 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 1º marzo 2017. URL consultato il 5 marzo 2017.
  16. ^ a b 1 punto di penalizzazione
  17. ^ Comunicato Ufficiale N.424 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 12 gennaio 2017. URL consultato il 15 gennaio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  • Girone A, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2016).
  • Girone B, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  • Girone C, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  • Girone D, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  • Girone E, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  • Girone F, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  • Girone G, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 16 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2016).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio