Apri il menu principale
Serramazzoni
comune
Serramazzoni – Stemma Serramazzoni – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Modena-Stemma.png Modena
Amministrazione
SindacoClaudio Bartolacelli (lista civica) dall'11-6-2018
Territorio
Coordinate44°25′N 10°48′E / 44.416667°N 10.8°E44.416667; 10.8 (Serramazzoni)Coordinate: 44°25′N 10°48′E / 44.416667°N 10.8°E44.416667; 10.8 (Serramazzoni)
Altitudine791 m s.l.m.
Superficie93,96 km²
Abitanti8 394[1] (30-9-2018)
Densità89,34 ab./km²
FrazioniVedi elenco
Comuni confinantiFiorano Modenese, Maranello, Marano sul Panaro, Pavullo nel Frignano, Polinago, Prignano sulla Secchia, Sassuolo
Altre informazioni
Cod. postale41028
Prefisso0536
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT036042
Cod. catastaleF357
TargaMO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona F, 3 314 GG[2]
Nome abitantiserramazzonesi
PatronoB.V. del Rosario
Giorno festivo8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Serramazzoni
Serramazzoni
Serramazzoni – Mappa
Posizione del comune di Serramazzoni all'interno della provincia di Modena
Sito istituzionale

Serramazzoni ("La Sèra" in dialetto serramazzonese[3]) è un comune italiano di 8 394 abitanti[1] della provincia di Modena in Emilia-Romagna. Fa parte dell'Unione dei Comuni del Frignano.

StoriaModifica

Per la prima volta viene citato negli Statuti di Modena del 1327 come Serra de Legorzano.

Località turisticheModifica

  • Cascate del Rio delle Borre
  • Via Vandelli
  • Sasso delle Streghe
  • Salsa della Cintora
  • Cascate del Bucamante
  • Castello di Monfestino
  • castello di Pompeano
  • Sassi di Varana
  • Pieve di Rocca S.Maria
  • Torre della Bastiglia

Simbolo del comune di Serramazzoni la Torre della Bastiglia faceva parte di un fortilizio del XIII secolo eretto a scopo di avvistamento e di appoggio al castello di Monfestino. La torre segnò per molto tempo il valore strategico di Ligorzano, soprattutto dall'XI al XIII secolo. Nei pressi della torre alcuni edifici residenziali presentano portali in sasso scolpito con architravi lavorati di buona fattura e con incisa la data 1578. Più in basso, lungo la Via Giardini, si può bere l’acqua freschissima della conosciutissima Fontanina, meta ambita di ogni ciclista e anche dello scrittore Alfredo Panzini che lì si fermò a dissetarsi per poi riprendere con la bicicletta la strada verso l’Abetone.

All'interno del territorio di Serramazzoni si trova il Museo nazionale della Rosa Antica.

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

Casa Bartolacelli, Stella, Faeto, Ligorzano, Monfestino, Montagnana, Montardone, Pazzano, Pompeano, Rocca Santa Maria, Riccò, San Dalmazio, Selva, Valle, Varana.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 maggio 1985 5 maggio 1990 Claudio Bartolacelli Democrazia Cristiana Sindaco [5]
6 maggio 1990 24 marzo 1992 Giorgio Gianaroli PSI Sindaco [5]
25 marzo 1992 26 ottobre 1992 Gaetano D'Auro Comm. pref. [5]
16 novembre 1997 25 maggio 2002 Claudio Bartolacelli Democrazia Cristiana, Partito Popolare Italiano Sindaco [5]
26 maggio 2002 6 maggio 2012 Luigi Ralenti centro-sinistra Sindaco [5]
6 maggio 2012 23 luglio 2012 Sabina Fornari lista civica Essere serra Sindaco [5][6]
24 luglio 2012 25 maggio 2013 Carmen Castaldo Comm. pref. [5]
26 maggio 2013 10 giugno 2018 Roberto Rubbiani lista civica Rubbiani sindaco Sindaco [5]
11 giugno 2018 in carica Claudio Bartolacelli lista civica Claudio Bartolacelli Sindaco Sindaco [5]

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 619.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/
  6. ^ Dimessasi pochi giorni dopo l'elezione perché indagata per concussione, corruzione ed abuso in atti d'ufficio. Verrà scagionata dalle accuse due anni dopo, nel 2014, quando il GIP Paola Losavio archivierà tutte le accuse., su lanuovaprimapagina.it. URL consultato il 30 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN245411310 · WorldCat Identities (EN245411310