Apri il menu principale

Servicio Nacional Aeronaval

Servicio Nacional Aeronaval
Servizio nazionale aeronavale
Stemma Servicio Nacional Aeronaval - Senan.png
Emblema del Servicio Nacional Aeronaval
Descrizione generale
NazionePanama Panama
Tipopolizia giudiziaria
polizia tecnico amministrativa marittima
sicurezza della navigazione
RuoloCorpo nazionale di soccorso in mare
Simboli
CoccardaRoundel of Panama.svg Roundel of Panama – Low Visibility.svg
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Servicio Nacional Aeronaval (in lingua italiana: Servizio nazionale aeronavale), conosciuta anche con l'acronimo SENAN, è l'organismo cui compete la salvaguardia della vita umana ed il coordinamento di ricerca e salvataggio (SAR) in mare nonché la gestione amministrativa, la sicurezza della navigazione, la lotta al narcotraffico, la difesa delle acque territoriali e della zona economica esclusiva panamense.

La sua forza nel 2012 poteva contare circa 3 000 persone in attività, con 20 navi e circa 15 aerei.

DirezioniModifica

  • Dirección Nacional de Recursos Humanos (Si occupa della supervisione di tutti gli aspetti amministrativi delle risorse umane attraverso i suoi dipartimenti):
    • Departamento de Medicina naval
    • Departamento de gestión de personal
    • Departamento de reclutamiento y selección
    • Departamento de bienestar laboral
  • Dirección Nacional de Logística y Servicios Generales (Si occupa della pianificazione del coordinamento e dell'esecuzione della prestazione dei servizi e della somministrazione delle risorse richieste da qualsiasi unità o del SENAN)
  • Dirección Nacional de Administración y Finanzas
  • Dirección Nacional de Docencia
  • Dirección Nacional de Acción Integral
  • Dirección Nacional de Mantenimiento Aéreo
  • Dirección Nacional de Mantenimiento Naval (Planifica la gestione, la supervisione e della manutenzione dei mezzi navali)
  • Dirección Nacional de Operaciones Aeronavales
  • Dirección Nacional de Telemática
  • Dirección Nacional de Vigilancia Territorial

Gruppo navaleModifica

  • Nr. 1 Nave di appoggio logistico ex classe Balsam  
    • A-401 Independencia
  • Nr. 1 Nave da sbarco truppe ex-YFU 81, classe Skilak  
    • A-402 General Esteban Huertas
  • Nr. 2 Pattugliatori costieri classe Saettia Mark II  
    • P-901[1] (ex CP 902 Diciotti)
    • P-902 (ex CP 903 Dattilo)
  • Nr. 4 Pattugliatori costieri classe 200/S  
    • PC-220 Pdte. Guillermo Endara ex CP 266; motto: UT INCEPIT FIDELIS SIC PERMANET[2]
    • PC-221 Pdte. Ernesto Pérez Ballares ex CP 270; motto: "MARINOS DE DIOS POR MI PATRIA"[2]
    • PC-222 Pdta. Mireya Moscoso ex CP 272; motto: "HASTA LA VICTORIA"[2]
    • PC-223 Pdte. Martín Torrijos ex CP 275; motto: "PERSEVERANZA E LAVORO"[2]
  • Nr. 2 Pattugliatori di linea tipo Vosper 103 ft  
    • P-301 Panquiaco
    • P-302 Ligia Elena
  • Nr. 5 Pattugliatori d'altura classe Noviembre ex classe Point  
    • P-204 3 de Noviembre (ex Point Barrow)
    • P-206 28 de Noviembre (ex Point Huron)
    • P-207 10 de Noviembre (ex Point Francis)
    • P-208 4 de Noviembre (ex Point Winslow)
    • P-209 Teniente de Fragata Carlos Jácome (ex 5 de Noviembre, ex Point Hannon)
  • Nr. 1 Pattugliatore d'assalto tipo Mark IV  
    • P-843 Bocas del Toro
  • Nr. 1 Pattugliatore d'assalto tipo Mark II  
    • P-814 Coclè
  • Nr. 3 Pattugliatori di appoggio tipo Limas  
  • Nr. 4 Navi da interdizione marittima BIM (bote de interdicción marítima)  
  • Nr. 15 Navi da pattugliamento costiero BPC (bote patrullero costero)   e  

Polizia aeronavaleModifica

La Policía Aeronaval è responsabile della formazione, dell'addestramento, del coordinamento e della supervisione delle operazioni aeronavali per lo svolgimento dei suoi compiti istituzionali. La Policía Aeronaval è costituita dalle compagnie di Policía Aeroportuaria (Polizia aeroportuale), Portuaria (Portuale), e Insular (Insulare) e delle unità di Sicurezza delle Installazioni del Comando Generale.

Fanteria di marinaModifica

La infantería Aeronaval è responsabile della formazione, dell'addestramento, del coordinamento e della supervisione delle operazioni di fanteria per lo svolgimento della su missione istituzionale, coadiuvando la Dirección Nacional de Operaciones Aeronavales per lo sviluppo delle politiche strategiche inerenti ai suoi compiti, secondo le direttive emanate dalla Dirección General.

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[3]
Note Immagine
Aerei per impieghi speciali
Beechcraft King Air 350   Stati Uniti aereo da ricognizione B350 1[4] 1 Super King Air 350 consegnato a dicembre 2018, che avrà capacità di intelligence, sorveglianza e ricognizione, oltre a svolgere operazioni di ricerca e salvataggio.[4]
Aerei da addestramento
ENAER T-35 Pillán   Cile aereo da addestramento T-35B 4[3]
Aerei da trasporto
CASA C-212 Aviocar   Spagna aereo da trasporto C-212-300 3[3]
Piper PA-31 Navajo   Stati Uniti aereo da trasporto leggero PA-31 2[3]
Cessna 208 Caravan   Stati Uniti aereo da trasporto C-208 3[3]
de Havilland Canada DHC-6 Twin Otter   Canada aereo da trasporto DHC-6 2[3]
Beechcraft King Air 100   Stati Uniti aereo da trasporto leggero B100 1[3]
Elicotteri
Bell UH-1 Huey   Stati Uniti elicottero utility Bell 205
UH-1H
1[3]
6[5]
6 UH-1H donati dagli USA e consegnati a luglio 2019.[5]
AgustaWestland AW109   Stati Uniti elicottero utility AW109 1[3]
AgustaWestland AW139   Stati Uniti elicottero utility AW139 7[3]
Bell 212   Stati Uniti elicottero utility Bell 212 6[3]
Bell 407   Stati Uniti elicottero utility Bell 407 1[3]
MD Helicopters MD 500   Stati Uniti elicottero utility MD 500 1[3]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ Unidad de Patrullaje Marítimo
  2. ^ a b c d Servicio Nacional Aeronaval - Unidad de Patrullaje Marítimo.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 25. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  4. ^ a b "PANAMA RECEIVES KING AIR 350 AIRCRAFT", su janes.com, 12 dicembre 2018, URL consultato il 12 dicembre 2018.
  5. ^ a b "PANAMA RECEIVES SIX HUEYS FROM US", su janes.com, 2 luglio 2019, URL consultato il 4 luglio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica