Sesto Giulio Cesare (console 91 a.C.)

console romano nel 91 a.C.

Sesto Giulio Cesare[1] (latino:Sextus Iulius Caesar) (... – ...; fl. I secolo a.C.) è stato un politico romano.

Sesto Giulio Cesare
Console della Repubblica romana
Nome originaleSextus Iulius Caesar
GensIulia
Consolato91 a.C.

BiografiaModifica

 
Moneta coniata da Sesto Giulio Cesare.

Figlio di un Gaio Giulio Cesare, fu zio (fratello del padre) di Gaio Giulio Cesare.[2]

Fu eletto console nel 91 a.C., poco prima dello scoppio della guerra sociale. Il suo nome appare su una pietra sul Campidoglio, ma la pietra è danneggiata in modo da rendere illeggibili i nomi degli antenati.

Durante il suo consolato si verificò un violentissimo terremoto nel modenese.[3][4]

NoteModifica

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1, Boston: Little, Brown and Company, Vol.1 pag.539 n.17 Archiviato il 17 marzo 2009 in Internet Archive.
  2. ^ Luciano Canfora, Giulio Cesare. Il dittatore democratico, Roma-Bari, Laterza, 2006 [1999], p. 246, ISBN 8842081566.
  3. ^ Plinio il Vecchio, Naturalis historia, 2.199.
  4. ^ Giulio Ossequente, Prodigiorum liber, 54.