Sette ore di violenza per una soluzione imprevista

film del 1974 diretto da Michele Massimo Tarantini
Sette ore di violenza per una soluzione imprevista
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1974
Durata93 min
Generepoliziesco
RegiaMichele Massimo Tarantini
SoggettoGiorgio Capitani, Lucio Chiavarelli, Paolo Levi
SceneggiaturaSauro Scavolini
ProduttoreVittorio Galiano, Marcello Romeo, Luciano Martino
Casa di produzioneDania Film
Distribuzione in italianoInterfilm
FotografiaFederico Zanni
MontaggioAntonietta Zita
MusicheAlessandro Alessandroni
ScenografiaGiacomo Calò Carducci
CostumiDafne Ciarrocchi
TruccoPietro Tenoglio
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sette ore di violenza per una soluzione imprevista è un film del 1974, diretto da Michele Massimo Tarantini.

TramaModifica

Il killer George Anderson, sotto ricatto da parte dell'avvocato Plastiropoulos che lo minaccia di diffondere dei negativi relativi ad alcune fotografie che testimoniano un delitto commesso in precedenza, accetta di eliminare Mike Papadopoulos, capocantiere dell'armatore Kavafis. Questi attena più volte alla vita di Anderson, il quale trova protezione nella giovane vedova di un pilota, Elena Karlatos, che si è innamorata di lui e scoprendo che è stato lo stesso Kavafis ad ordinare l'uccisione del capocantiere che lo ricattava a motivo di reiterate truffe ai danni di una compagnia assicurativa.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema