Apri il menu principale

Severo Cominelli

calciatore italiano
Severo Cominelli
SeveroCominelli.jpg
Cominelli all'Atalanta
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1951
Carriera
Giovanili
1933-1934Nossese
Squadre di club1
1934-1941Atalanta194 (55)
1941-1943Ambrosiana-Inter46 (5)
1943-1944Atalanta13 (5)
1945-1947Inter70 (1)
1947-1949Atalanta57 (5)
1949-1951SPAL28 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Severo Cominelli (Ponte Nossa, 11 novembre 1915Bergamo, 20 aprile 1998[1]) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

Esordì a 19 anni nelle file dell'Atalanta, società che lo scoprì un anno prima nella squadra del suo paese, ricoprendo il ruolo di centrocampista esterno e diventando immediatamente titolare.

È stato per quasi sessant'anni il più grande marcatore della storia della squadra bergamasca (con la quale segnò 60 gol), fin quando nel 2007 venne superato nella speciale classifica da Cristiano Doni.[2]

La sua carriera si divise tra l'Atalanta e l'Inter negli anni a cavallo della Seconda guerra mondiale: con la società bergamasca scese in campo 251 volte, segnando 60 reti in nove stagioni (a cui vanno aggiunte le 13 presenze e le 5 reti della stagione 1943-1944), mentre con i milanesi sommò 116 presenze e 6 reti in quattro campionati.

Concluse l'attività sportiva nella SPAL, in Serie B, al termine della stagione 1949-1950, e fu messo in lista di trasferimento dalla società estense l'anno successivo[3].

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Atalanta: 1939-1940

NoteModifica

  1. ^ [1] archiviostorico.gazzetta.it
  2. ^ Il 1° e il 61° gol di Doni con l'Atalanta[collegamento interrotto], Goblr.com.
  3. ^ Le liste di trasferimento della Lega Nazionale, Il Corriere dello Sport, 25 agosto 1951, pag.3

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Statistiche su Interfc.it, su interfc.it. URL consultato il 21 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2014).
  • Dario Marchetti (a cura di), Severo Cominelli, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.