Shane Thorne

wrestler australiano
Slapjack
ShaneThorneAxxess (cropped).jpg
Shane Thorne nell'aprile del 2018
NomeShane Veryzer[1]
NazionalitàAustralia Australia
Luogo nascitaPerth
24 settembre 1985 (35 anni)[2]
Ring nameShane Haste
Shane Thorne[3]
Slapjack
Altezza dichiarata188[2] cm
Peso dichiarato102[2] kg
AllenatoreDavis Storm
Naomichi Marufuji
Debutto22 febbraio 2003[2]
FederazioneWWE
Progetto Wrestling

Shane Veryzer (Perth, 24 settembre 1985) è un wrestler australiano sotto contratto con la WWE, dove lotta nel roster di SmackDown con il ring name Slapjack.

Veryzer ha fatto parte del tag team noto con il nome di TM-61 insieme al connazionale Nick Miller.[4]

CarrieraModifica

Gli esordi (2010–2013)Modifica

New Japan Pro-Wrestling (2013–2015)Modifica

WWE (2015–presente)Modifica

NXT e TM-61 (2015–2020)Modifica

Nel giugno 2015 Haste ed il collega Mikey Nicholls partecipano ad un provino per la WWE.[5] Nel febbraio 2016 viene annunciata la loro inclusione nel roster di NXT dopo un ultimo tour di addio con la Pro Wrestling Noah.[6]

Il 25 marzo la WWE conferma di aver messo sotto contratto i due wrestler australiani. Iniziano ad allenarsi al WWE Performance Center nel mese di aprile, in preparazione per il loro debutto ufficiale ad NXT.[1] Durante le riprese di NXT del 19 maggio, i due vengono rispettivamente rinominati Shane Thorne e Nick Miller, mentre il tag team The Mighty Don't Kneel (TMDK) viene rinominato in TM-61.[3] Haste e Nicholls debuttano nell'episodio di NXT del 25 maggio, dove vengono sconfitti da Johnny Gargano e Tommaso Ciampa.[7]

L'alleanza con il compagno storico Miller è terminata quando questi è stato rilasciato dalla WWE. A quel punto, Thorne ha cominciato a combattere in singolo perdendo numerosi match. Nella puntata di NXT dell'11 settembre 2019 Thorne è stato sconfitto da Johnny Gargano.

Nel marzo del 2020 Thorne ha iniziato ad apparire a Raw affiancato da Brendan Vink. Nella puntata di Raw del 23 marzo Vink e Thorne sono stati sconfitti dai Raw Tag Team Champions, gli Street Profits (Angelo Dawkins e Montez Ford), in un match non titolato. Nella puntata di NXT del 25 marzo Vink e Thorne sono stati sconfitti da Danny Burch e Oney Lorcan. Nella puntata di Raw del 6 aprile Vink è stato sconfitto da Humberto Carrillo. Nella puntata di Raw del 20 aprile Vink e Thorne sono stati sconfitti da Cedric Alexander e Ricochet. Nella puntata di NXT del 29 aprile Thorne è stato sconfitto da Dexter Lumis. Nella puntata di Raw del 4 maggio Thorne e Vink hanno sconfitto Cedric Alexander e Ricochet. Nella puntata di Raw dell'11 maggio Thorne, Vink e MVP sono stati sconfitti da Cedric Alexander, R-Truth e Ricochet. Nella puntata di NXT del 5 agosto Thorne è stato sconfitto da Bronson Reed.

Retribution e competizione singola (2020–presente)Modifica

Nella puntata di Raw del 3 agosto, le luci nel Performance Center iniziarono a lampeggiare e un gruppo mascherato appiccò il fuoco ad un generatore. Nella puntata di SmackDown del 7 agosto tali individui misteriosi attaccarono gli annunciatori e poi andarono tra il pubblico per attaccare anche loro, usando poi una motosega per tagliare le corde del ring. Nella puntata di Raw del 10 agosto il gruppo, noto come Retribution, attaccò nuovamente il Performance Center rompendo un finestrino con un blocco di calcestruzzo e rovesciando un'auto.

Il 20 settembre venne rivelato che Thorne, ora noto come Slapjack, venne riconosciuto come uno dei membri di tale stable. Nella puntata di Raw del 21 settembre Slapjack, Mace e T-Bar vennero sconfitti dall'Hurt Business (Bobby Lashley, MVP e Shelton Benjamin) per squalifica. Il 25 ottobre, a Hell in a Cell, Slapjack affrontò Bobby Lashley per lo United States Championship ma venne sconfitto. Il 21 marzo, nel Kick-off di Fastlane, la Retribution si sciolse dopo che Reckoning e Slapjack lasciarono il ring, mentre Mace e T-Bar attaccarono Mustafa Ali (leader del gruppo), dopo che questi aveva rimproverato nuovamente i suoi sottoposti, frustrato per aver perso nuovamente contro Riddle per lo United States Championship poco prima. In seguito, Slapjack passò al roster di SmackDown insieme a Reckoning, mentre Mace e T-Bar rimasero a Raw. Nella puntata speciale WrestleMania SmackDown del 9 aprile Slapjack partecipò all'André the Giant Memorial Battle Royal ma venne eliminato da Elias e Jaxson Ryker.

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

SoprannomiModifica

  • "Black Swan"[8]

Musiche d'ingressoModifica

  • Meat Your Metal dei Serval Attack (WWE; 2013–2 giugno 2014)
  • If You Want Blood (You've Got It) degli AC/DC (WWE; 25 maggio 2016–20 settembre 2020)
  • Shut 'Em Down di Def Rebel (WWE; 20 settembre 2020–21 marzo 2021; usata come membro della Retribution)

Titoli e riconoscimentiModifica

  • Explosive Pro Wrestling
    • EPW Championship (1)[11][12]
    • EPW Tag Team Championship (2)[12] – con Alex Kingston (1) e Mikey Nicholls (1)
    • ANZAC Day Cup (2009)[12]
    • Invitational Trophy (2007)[12]
    • Match of the Year (2009) Blitz Team vs. Chase Griffin e Dan Moore a Evolution[12]
    • Most Improved Wrestler (2006)[12]
    • Rookie of the Year (2003)[12]
    • Wrestler of the Year (2007, 2008)[12]
  • Pro Wrestling Noah
    • GHC Tag Team Championship (2) – con Mikey Nicholls
    • Global Tag League Fighting Spirit Award (2015) – con Mikey Nicholls[14]
  • Tokyo Sports
    • Best Tag Team Award (2013) – con Mikey Nicholls[16]
  • Westside Pro Wrestling
  • Altri riconoscimenti
    • The Grand Slam Club (2011)[12]

NoteModifica

  1. ^ a b John Clapp, Tag team specialists The Mighty Don’t Kneel sign with WWE, su WWE, 25 marzo 2016. URL consultato il 25 marzo 2016.
  2. ^ a b c d e f (JA) Shane Haste, su Pro Wrestling Noah. URL consultato il 28 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  3. ^ a b James Caldwell, Video – NXT tag team TMDK given new WWE names, su Pro Wrestling Torch, 19 maggio 2016. URL consultato il 20 maggio 2016.
  4. ^ Copia archiviata, su noah.co.jp. URL consultato il 16 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ Dave Meltzer, Fri. update: UFC vs. WWE, Ric Flair on NXT, New Japan tourney, PWG, Top NOAH team at WWE camp, su Wrestling Observer Newsletter, 5 giugno 2015. URL consultato il 5 giugno 2015.
  6. ^ Top Noah tag team heading to NXT after farewell tour, su Pro Wrestling Torch, 10 febbraio 2016. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  7. ^ Dale Plummer, NXT: With Bayley injured; Carmella, Alexa Bliss and Nia Jax face off for #1 contender spot, su Slam! Sports, Canadian Online Explorer, 25 maggio 2016. URL consultato il 26 maggio 2016.
  8. ^ a b (JA) 「The Second Navig. 2014」2月9日(日)清水マリンビル大会 試合後コメント, su Pro Wrestling Noah, 10 febbraio 2014. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  9. ^ (JA) 9月9日(火)18時30分岡山卸センター展示場大会、直前情報!, su Pro Wrestling Noah, 8 settembre 2014. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  10. ^ (JA) 「Winter Navig.2014」12月14日(日)高松シンボルタワー展示場大会 試合後コメント, su Pro Wrestling Noah, 15 dicembre 2014. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  11. ^ http://www.wrestling-titles.com/australia/epw/epw-h.html
  12. ^ a b c d e f g h i j k l Copia archiviata, su waprowrestling.weebly.com. URL consultato il 31 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2016).
  13. ^ http://www.profightdb.com/pwi/shane-haste-6203.html
  14. ^ (JA) ノア「グローバル・タッグリーグ戦2015」優勝決定戦, su Sports Navi, Yahoo!, 4 maggio 2015. URL consultato il 6 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  15. ^ The Rise & Prove Winners Get A Big Opportunity, su Ring of Honor. URL consultato il 23 maggio 2014.
  16. ^ (JA) オカダが2年連続でプロレス大賞MVPを受賞!史上4人目の快挙だが、本人は「当たり前の結果」, su Battle News, 10 dicembre 2013. URL consultato il 21 gennaio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica