Shankill Road

Shankill Road
Divis Mountain from Shankill Road, Belfast. - panoramio.jpg
Le montagne Divis da Shankill Road
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Irlanda del Nord Irlanda del Nord
CittàBelfast
Codice postaleBT13
Collegamenti
Luoghi d'interesseMurales
Mappa

Shankill Road (in irlandese: Bóthar na Seanchille, che significa "vecchia chiesa"[1]) è una strada centrale a Belfast. Ha preso il nome dall'area protestante-britannica The Shankill, una delle roccaforti degli unionisti che sostengono l'appartenenza dell'Irlanda del Nord al Regno Unito (vedi conflitto nordirlandese).

StoriaModifica

I primi abitanti della zona si stabilirono in una forte ad anello alla confluenza dei fiumi Ballygomartin e Forth.[2] Shankill Road risale a un antico collegamento tra le contee di Antrim e Down e prese il nome nel 1831; il nome The Shankill è un'anglicizzazione dell'irlandese An tSeanchill, che significa "la vecchia chiesa"[3] - i primi documenti scritti del XIII secolo indicano che il cimitero di Shankill fu la prima chiesa cristiana nell'area più vasta di quella che oggi è Belfast; Secondo la tradizione, San Patrizio fondò la chiesa originaria nel 455 durante un pellegrinaggio al monte Slemish. In questo sito nel medioevo fu edificata una chiesa per la comunità, che giunse fino a Greencastle a nord e Malone a sud, dismessa durante la Riforma e poi rimasta in rovina per tre secoli. Il cimitero stesso è stato il cimitero principale di Belfast per secoli e ha più di 1500 anni. Probabilmente era già usato in epoca precristiana, come suggerisce la Bullaun Stone trovata nel 1855, che era probabilmente usata per i rituali dai druidi celtici. Nel 1869 fu aperto il cimitero cittadino e il cimitero di Shankill perse il suo status. Alcuni personaggi famosi sono sepolti qui, tra cui William Sterling e Isaac Nelson. La più antica lapide esistente risale al 1685.

All'inizio della seconda metà del XIX secolo, Shankill divenne un centro per la produzione di biancheria. Nel 1861 c'erano già 32 mulini, la maggior parte dei quali intorno a Shankill e Falls Road. Inoltre, molte persone erano venute in città per sfuggire alla carestia dal 1845 al 1849. Questi due fattori hanno creato un crescente bisogno di alloggi, che gli industriali del lino hanno incontrato con la costruzione di case a due piani con tre camere da letto, una cucina e servizi igienici in comune. Queste case erano di scarsa qualità; la maggior parte di esse è stata demolita entro 20 anni dalla costruzione. Oltre ai bassi salari industriali, le attività di costruzione non potevano tenere il passo con l'immigrazione e fino a tre famiglie dovevano vivere in una casa. Le persone che venivano a Shankill Road erano per lo più persone della contea di Antrim a nord, mentre Falls Road era popolata da cattolici provenienti da ovest. Questo quartiere ha portato a grandi conflitti nel XX secolo.

Nel 1890, la maggior parte di Shankill fu costruita, in modo da creare l'adiacente quartiere di Woodvale. Woodvale Park è stato inaugurato nel 1888 per fornire spazio aperto ai residenti della densamente popolata Shankill. All'inizio del secolo l'importanza delle industrie meccaniche e navali aumentò; Aziende come il cantiere navale Harland & Wolff hanno offerto ulteriori opportunità di lavoro.

Durante il secondo decennio del XX secolo, molti residenti di Shankill si unirono all'Ulster Volunteer Force per usare mezzi militanti per difendersi contro l'Home rule. L'UVF si unì alla 36th Ulster Division dell'esercito britannico all'inizio della prima guerra mondiale e fu utilizzato come West Belfast 9th Bataillon Royal Irish Rifles nella battaglia della Somme all'inizio di luglio 1916. Dei 760 uomini Shankill che hanno combattuto nel reggimento, solo 76 sono tornati.

Con la crisi economica degli anni '30, la disoccupazione divenne schiacciante. Di conseguenza, gli abitanti di Shankill e Falls Road si incontrarono per la prima e unica volta nell'ottobre 1932 per opporsi al governo dell'epoca. Durante la seconda guerra mondiale, oltre 100 persone furono uccise nel bombardamento notturno dell'aeronautica tedesca, il "Belfast Blitz".

Con la seconda metà del XX secolo è arrivato il declino delle industrie del lino, della costruzione navale e dell'ingegneria meccanica e la conseguente disoccupazione, nonché il conflitto nordirlandese. Negli anni '60, la popolazione di Shankill cadde da 76.000 a 26.000 e fino agli anni '90 furono frequenti i bombardamenti e le sparatorie. Oggi il quartiere è in fase di ampia ristrutturazione, ma rimane un centro dell'unionismo filo-britannico in Irlanda del Nord con marce regolari.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Shankill, County Antrim, su Northern Ireland Place-name Project.
  2. ^ (EN) What to do, su Shankill Tourism. URL consultato il 1º aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2014).
  3. ^ (EN) Shankill 455AD, su Greater Shankill Partnership. URL consultato il 1º aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Irlanda: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Irlanda