She's the Man

film del 2006 diretto da Andy Fickman
She's the Man
ShesTheMan.PNG
Amanda Bynes travestita da Sebastian
Titolo originaleShe's the Man
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2006
Durata105 min
Generecommedia
RegiaAndy Fickman
SoggettoWilliam Shakespeare (commedia)
Ewan Leslie (storia)
SceneggiaturaEwan Leslie, Karen McCullah Lutz, Kirsten Smith
FotografiaGreg Gardiner
MontaggioMichael Jablow
MusicheNathan Wang
Interpreti e personaggi

She's the Man è un film del 2006 di Andy Fickman, ispirato alla commedia di William Shakespeare La dodicesima notte.

TramaModifica

Viola è una ragazza con una sfrenata passione per il calcio: è una delle migliori giocatrici della squadra femminile dell'università di Cornwall. Per scarso numero di componenti, però, la squadra viene scartata dal campionato. In più il suo fidanzato, portiere della squadra maschile, la umilia con un discorso maschilista, assieme al coach, sottolineando l'inferiorità della donna. Viola, infuriata, lo lascia e torna a casa amareggiata.

Ad aspettarla c'è la madre, che le ha appena preso il vestito per fare di lei una signorina dell'alta società americana, un mondo che Viola non sopporta. Intanto suo fratello gemello Sebastian sta partendo di nascosto per Londra con il suo gruppo musicale e chiede a Viola di inventarsi qualcosa per non essere scoperto dalla madre ed espulso dall'università in cui studia. Allora Viola, approfittando del fatto che tutti sostengono che assomiglia a Sebastian, decide di travestirsi da lui e va a studiare al college di Illyria, approfittando anche del fatto che nessuno a scuola lo ha mai visto in faccia e per depistare sua madre le fa credere che abbia deciso di frequentare il corso per fare la debuttante.

Completamente trasformata dall'amico parrucchiere Paul e dalle sue amiche, Viola si prepara a iniziare il suo anno all'Illyria come Sebastian. Qui conosce il suo compagno di stanza e capitano della squadra di calcio Duke Orsino, che all'inizio la trova strana a causa del suo comportamento ma in seguito inizia a trovarla simpatica aiutandola ad allenarsi a dovere in vista delle selezioni per i titolari a patto però a patto che Viola parli bene di lui a Olivia, la ragazza più popolare della scuola che piace a Duke e con cui lei fa laboratorio (ignorando il fatto che Olivia si sia interessata a Sebastian), e che li faccia uscire insieme. Inizialmente Viola accetta ma ben presto inizia a capire di provare qualcosa per Duke; qualcosa che va oltre l'amicizia soprattutto quando alla fiera cittadina i due si baciano allo "stand dei baci".

A complicare le cose si mettono in mezzo l'ex-ragazza di Sebastian e l'ex-ragazzo di Viola, che non vogliono accettare l'idea di essere stati lasciati, e Justin, uno studente snob interessato a Olivia che ha iniziato ad avere dei sospetti su Sebastian/Viola e che li conferma quando scopre che i due sono gemelli. Nel frattempo Olivia, che si è chiaramente presa una cotta per Sebastian, inizia a uscire con Duke solo per farlo ingelosire. Quando il vero Sebastian torna da Londra e va direttamente al campus dell'università, Olivia lo raggiunge e lo bacia; Duke che ha assistito alla scena crede che il suo compagno di stanza lo abbia tradito e quando quest'ultima si presenta lui la caccia in malo modo.

Il giorno della finale tra la Cornwall e l'Illyria, Sebastian, che ha preso il posto della sorella in campo, viene accusato da Justin di essere una ragazza, ma dopo aver mostrato le sue parti intime a tutto lo stadio la cosa viene smentita, facendo fare a Justin la figura dello stupido. Viola, che arriva sul campo subito dopo travestita da suo fratello, dice a Duke come sono andate veramente le cose, ma quest'ultimo, credendo che in realtà lei sia un maschio, non le crede fino a quando lei non mostra il seno. Finalmente la verità viene a galla e Viola ha finalmente la possibilità di giocare con la nuova squadra grazie al sostegno di Duke, dei suoi amici e del coach Pistonek (che non sopporta le discriminazioni sportive in base al sesso), contro quella del suo ex-ragazzo che riesce a battere umiliandolo, mentre Sebastian, dopo essere stato assieme ad Olivia, che lo aveva scambiato per Viola travestita, capisce di amarla e ottiene successo con la sua band. Alla fine Viola accetta di fare il suo debutto nella società accompagnata da Duke e si trasferisce ufficialmente all'Illyria, dove diventa una componente della squadra.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

Il film è stato girato a Vancouver al Thunderbird Stadium, al Granville Mall, come scuole sono state utilizzate il Vancouver College, la Point Grey Secondary School e il Robson Square Campus dell'Università della Columbia Britannica[1].

AccoglienzaModifica

Il film, costato all'incirca 20 milioni di dollari, ne ha incassati 33.741.133 nei soli Stati Uniti e 57.194.667 complessivamente nel resto del mondo.[2]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica