Apri il menu principale

Shimazu Toyohisa[1] (島津 豊久?; luglio 157021 ottobre 1600), chiamato anche Houjumaru (豊寿丸?), Tadatoyo (忠豊?), Ten'rei Shōun Tadatoyo (天岑昌運?) o Matashichirou (又七郎?), fu figlio di Shimazu Iehisa, nipote di Shimazu Yoshihiro e samurai membro del clan Shimazu.

Indice

BiografiaModifica

Toyohisa governava il castello di Sadowara e assistette suo zio durante la battaglia di Kyūshū (1587) contro il clan Toyotomi, dove subì un’imboscata durante una sua carica, ma venne salvato da Yoshihiro.

Servì nuovamente sotto lo zio nella campagna di Odawara (1590) e alle invasioni giapponesi della Corea (1592-1598). Partecipò inoltre alla battaglia di Sekigahara (1600) e durante la ritirata al termine dello scontro Toyohisa fu ucciso mentre difendeva le truppe Shimazu dalle cariche nemiche, permettendo allo zio Yoshihiro di fuggire.

Sua moglie era figlia di Shimazu Tadanaga, cugino e karō di Shimazu Yoshihisa. È sepolto nel cimitero di Tenshouji.

Nella cultura di massaModifica

Shimazu Toyohisa è il personaggio principale nel manga e anime di Kōta Hirano, Drifters, dove combatte al fianco di Oda Nobunaga, Nasu no Yoichi, e altre figure storiche in un mondo di fantasia.

NoteModifica

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Shimazu" è il cognome.

BibliografiaModifica

  • (EN) Stephen Turnbull, The Samurai, Osprey Publishing, 2016, ISBN 1472813723.

Collegamenti esterniModifica