Shoeless Joe Jackson

giocatore di baseball statunitense
Joe "Shoeless" Jackson
ShoelessJoeJackson.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batteva mancino
Tirava mancino
Debutto in MLB 25 agosto 1908 con i Philadelphia Athletics
Ultima partita 27 settembre 1920 con i Chicago White Sox
Media battuta (AVG) .375
Fuoricampo (HR) 54
Valide (H) 1772
Punti battuti a casa (RBI) 785
Ruolo Battitore
Termine carriera 1920
Carriera
Squadre di club
1908-1909Philadelphia Athletics
1910-1914Cleveland Naps
1915Cleveland Indians
1916-1920Chicago White Sox
Statistiche aggiornate all'8 novembre 2010

Joseph Jefferson Jackson detto Shoeless Joe Jackson (Contea di Pickens, 16 luglio 1887Greenville, 5 novembre 1951) è stato un giocatore di baseball statunitense.

CarrieraModifica

 
Ty Cobb (a sinistra) e Shoeless Joe Jackson

Jackson è diventato celebre per essere stato uno degli otto giocatori professionisti squalificati a vita per via del cosiddetto scandalo dei Black Sox; il fatto che le sue statistiche rimanessero comunque alte nel corso delle World Series 1919, nonostante fosse stato provato che i Chicago White Sox avessero venduto le partite, ha influenzato parecchio la cultura popolare.[1] Nel 1999 Jackson fu inserito da The Sporting News‍ al 35º posto nella classifica dei migliori cento giocatori di tutti i tempi.[2] Joe Jackson era analfabeta e riusciva a malapena a scrivere il proprio nome, per questo il suo autografo è uno dei più rari del mondo del baseball.

SoprannomeModifica

Deve il suo soprannome Shoeless (letteralmente "senza scarpe") ad un episodio avvenuto durante una partita. Quel giorno Joe Jackson aveva indossato scarpe da gioco nuove, che gli avevano causato delle vesciche ai piedi; toltesi le scarpe e non riuscendo a mettere ai piedi nemmeno quelle vecchie, continuò la partita scalzo.[3]

Cultura di massaModifica

Oltre ai svariati libri realizzati su Shoeless Joe Jackson e sulla storia dello scandalo dei Black Sox, vanno segnalati i seguenti due film:

PalmarèsModifica

Chicago White Sox: 1917
3° (.356)

NoteModifica

  1. ^ Lo scandalo dei Black Sox, ilpost.it, 31 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Baseball's 100 Greatest Players, baseball-almanac.com. URL consultato il 15 novembre 2015.
  3. ^ History Files - Chicago Black Sox, Chicago Historical Society. URL consultato il 12 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2013).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100254937 · ISNI (EN0000 0000 8169 5457 · LCCN (ENn79038356 · NDL (ENJA00620871 · WorldCat Identities (ENlccn-n79038356