Shoofly pie
Wet-bottom Shoofly Pie.jpg
Origini
Altri nomimelassich riwwelboi, melassichriwwelkuche
Luogo d'origineStati Uniti Stati Uniti
RegionePennsylvania
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • melassa
  • pasta frolla
Variantichess pie, streuselkuchen
 

La shoofly pie (anche riportata con la grafia shoo-fly pie) anche conosciuta come melassich riwwelboi e melassichriwwelkuche,[1] è un dolce statunitense appartenente alla cucina dei Pennsylvania Dutch.

StoriaModifica

Un precursore della shoofly pie è la Jenny Lind cake, inventata intorno alla metà dell'Ottocento e a base di pan di zenzero.[2] Un altro antecedente della shoofly pie fu ideato nel 1876 e prendeva il nome di centennial cake (un nome ispirato al centesimo anniversario della firma della Dichiarazione di Indipendenza a Filadelfia).[3] Pochi anni dopo, negli anni ottanta dello stesso secolo, i fornai modificarono la ricetta della centennial cake aggiungendovi una crosta per permettere a chi la consumava di mangiarla più facilmente senza l'ausilio di piatti e posate. La neonata torta, che fu rinominata shoofly pie, veniva comunemente consumata con una tazza di caffè al mattino.[2][3] Durante il diciannovesimo secolo, la shoofly pie non veniva preparata usando le uova, motivo per cui veniva mangiata durante l'inverno, periodo dell'anno in cui le galline non deponevano le uova.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Melassichriwwelkuche, su padutchdictionary.com. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  2. ^ a b c (EN) William Woys Weaver, As American as Shoofly Pie: The Foodlore and Fakelore of Pennsylvania Dutch Cuisine, University of Pennsylvania, 2013, pp. 221, 256.
  3. ^ a b (EN) Anne Byrne, American Cake: From Colonial Gingerbread to Classic Layer, the Stories and Recipes Behind more than 125 of our Best-Loved Cakes, Rodale, 2016, p. 73.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica