Si vive una volta sola

film del 2020 diretto da Carlo Verdone
Si vive una volta sola
Si vive una volta sola.png
Max Tortora, Rocco Papaleo, Carlo Verdone e Anna Foglietta in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2021
Durata105 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia
RegiaCarlo Verdone
SceneggiaturaCarlo Verdone, Giovanni Veronesi e Pasquale Plastino
ProduttoreLuigi e Aurelio De Laurentiis
Produttore esecutivoMaurizio Amati
Casa di produzioneFilmauro
Distribuzione in italianoPrime Video
FotografiaGiovanni Canevari
MontaggioPietro Morana
MusicheMichele Braga, Tommy Caputo
ScenografiaGiuliano Pannuti
CostumiTatiana Romanoff
Interpreti e personaggi

Si vive una volta sola è un film del 2021 diretto e interpretato da Carlo Verdone.

TramaModifica

Il professor Umberto Gastaldi, il suo aiuto dottor Pezzella, l'anestesista Lasalandra e la strumentista Lucia Santilli sono quattro professionisti di alto livello, scelti persino dal Vaticano per una delicata operazione al Papa.

I quattro sono tanto bravi nella loro professione quanto disastrati nelle loro vite private: Gastaldi litiga con una figlia-soubrette di cui si vergogna per le partecipazioni televisive a cui la ragazza prende parte seminuda con grande riscontro del pubblico; Pezzella è un uomo a cui piacciono la bella vita e le donne ma è sposato; Santilli è sempre alle prese con uomini che la lasciano e giocano coi suoi sentimenti e Lasalandra è il bersaglio degli scherzi degli altri tre.

Anche fuori dal lavoro, si ritrovano sempre tra di loro facendo scherzi sempre più pesanti al povero Lasalandra.

Durante un controllo di routine al quale l'equipe si sottopone periodicamente, Gastaldi scopre che a Lasalandra mancano ormai pochi mesi di vita. Non sa come dirlo, si confronta con gli altri due amici e, non riuscendo a dirglielo subito, partono alla volta della Puglia, per una vacanza dove pensano di avere una migliore occasione per parlare con l'amico malato.

ProduzioneModifica

Le riprese del film sono iniziate il 27 maggio 2019 e si sono concluse il 19 luglio seguente[1]; si sono svolte principalmente in Puglia, nelle zone di Bari, Monopoli, Polignano a Mare, Castro, Grotta Zinzulusa, Marittima di Diso e Otranto.

PromozioneModifica

Il trailer del film viene diffuso il 10 dicembre 2019[2].

DistribuzioneModifica

La data di uscita del film era stata fissata inizialmente per il 27 febbraio 2020, poi anticipata di un giorno e infine, a causa della chiusura delle sale cinematografiche per la pandemia di COVID-19, posticipata al 26 novembre 2020.[3][4] A causa delle nuove misure di contenimento della pandemia entrate in vigore nell'autunno 2020, il film è stato posticipato nuovamente al 20 gennaio 2021,[5] tuttavia le sale italiane sono rimaste chiuse.

Il film è stato quindi distribuito in tre sale cinematografiche a Roma a partire dal 28 aprile 2021[6] per poi arrivare sulla piattaforma streaming Prime Video dal 13 maggio successivo.

Premi e riconoscimentiModifica

Candidatura a migliore commedia

NoteModifica

  1. ^ 'Si vive una volta sola', torna Carlo Verdone: quattro amici e tanti guai, su video.repubblica.it, repubblica.it, 10 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  2. ^ 'Si vive una volta sola', guarda il trailer del nuovo film di Carlo Verdone, su rollingstone.it, Rolling Stone, 10 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  3. ^ Beatrice Pagan, CORONAVIRUS: CARLO VERDONE, USCITA RINVIATA PER IL SUO NUOVO FILM, su Movieplayer.it, 23 febbraio 2020. URL consultato il 23 febbraio 2020.
  4. ^ Marica Lancellotti, SI VIVE UNA VOLTA SOLA: LA DATA DI USCITA DEL NUOVO FILM DI CARLO VERDONE, su Movieplayer.it, 29 settembre 2020. URL consultato il 29 settembre 2020.
  5. ^ "Si vive una volta sola": ecco la nuova data d’uscita del film di Verdone, Ciak Magazine, 7 novembre 2020. URL consultato il 13 novembre 2020.
  6. ^ Andrea Francesco Berni, Si vive una volta sola: il film di Carlo Verdone è in programmazione in tre cinema di Roma!, su BadTaste.it, 28 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  7. ^ Nastri 2021 Le candidature (PDF), su nastridargento.it. URL consultato il 27 maggio 2021.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema