Siderite

minerale
bussola Disambiguazione – siderite è il nome con cui venivano chiamati in passato i meteoriti ferrosi
Siderite
SideriteBresil2.jpg
Classificazione Strunz5.AB.05
Formula chimicaFeCO3
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Sistema cristallinotrigonale
Gruppo puntuale3 2/m
Gruppo spazialeR 3c
Proprietà fisiche
Durezza (Mohs)4-4,5;
Sfaldaturaperfetta;
FratturaConcoide;
LucentezzaDa vitrea a perlacea;
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La siderite è un minerale appartenente al gruppo della calcite. La siderite è un minerale composto da carbonato ferroso (FeCO3).

Siderite taglio

NomeModifica

Il nome, occasionalmente abbreviato con Sd,[1] deriva dalla parola greca σίδηρος (sideros, "ferro").

CaratteristicheModifica

È un minerale molto ricercato per l'estrazione del ferro, dal momento che è composto per il 48% di ferro e non contiene né zolfo né fosforo. I suoi cristalli sono magnetici e appartengono al sistema esagonale, e sono in forma trigonale, tipicamente con facce curve e striate. Il colore va dal giallo al marrone scuro o nero, quest'ultima colorazione è dovuta alla presenza di manganese (talvolta chiamato manganosiderite). La siderite si trova comunemente in vene idrotermali, ed è associata con barite, fluorite, galena, quarzo e altri. Nelle rocce sedimentarie, la siderite si forma comunemente a profondità ridotta e la sua composizione elementare è spesso collegata con l'ambiente deposizionale dei sedimenti che la racchiudono. Inoltre, una serie di studi recenti hanno usato la composizione isotopica dell'ossigeno di sphaerosiderite (un tipo associato con il terreno) come proxy per la composizione isotopica delle acque meteoriche poco dopo la deposizione.

 
un campione di Siderite esposto al Museo di scienze planetarie di Prato

Origine e giacituraModifica

È comune nei siti ricchi di ferro; bei cristalli sono stati rinvenuti nelle miniere di Brosso e Traversella. In Toscana, a Vorno (LU), è presente siderite romboedrica. È comune anche nella regione della Stiria in Austria e in Inghilterra meridionale (Cornovaglia), nelle miniere di Redruth e Camborne. Si trova in Brasile (Minas Gerais) e in Canada (Mont Saint Hilaire). È presente nei filoni di criolite di Ivigtut (Groenlandia). Depositi sedimentari di siderite oolitica sono diffusi in Romania (Felsobanja), in Germania (Harz Mountains), in Francia nella Valle di Ottange (Lorena) e a Isère, in Pennsylvania (Stati Uniti), in Scozia e in Sardegna. Filoni sideritici sono frequenti nelle Alpi Orobie. Siderite manganifera di origine sedimentaria è abbondante nelle prealpi bergamasche e nel bresciano. Depositi ricchi di siderite sono comuni nella Spagna del nord (Paesi Baschi), in Algeria e in Tunisia.

Forma in cui si presenta in naturaModifica

Si forma in filoni di origine idrotermale con temperatura medio-bassa. È spesso associata ad altri minerali: barite, magnesite, fluorite, galena, blenda e raramente alla criolite. Molto comuni i depositi sedimentari di siderite oolitica formatisi da acque povere di ossigeno su argille e carbone. Talora è anche ricca di manganese. Si presenta in cristalli romboedrici di colore variabile dal giallo ocra fino al bruno scuro, tendente al nero quando è ricca in manganese. Gli angoli dei cristalli possono essere incurvati o striati. La siderite può avere abito tabulare o presentarsi in aggregati selliformi. Frequenti le masse botroidali o sferoidali, concrezionarie o spastiche.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Donna L. Whitney, Bernard W. Evans, Abbreviations for names of rock-forming minerals (PDF), in American Mineralogist - An International Journal of Earth and Planetary Materials, vol. 95, n. 01, Mineralogical Society of America, gennaio 2010, pp. 185-187, ISSN 1945-3027 (WC · ACNP). URL consultato il 26 marzo 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Webmin, su webmineral.com.
  • Scheda sui carbonati, su paolomalesci.it. URL consultato il 29 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2006).
  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia