Sidi Barrani

(Reindirizzamento da Sidi El Barrani)
Sidi Barrani
città
سيدي برّاني
Sidi Barrani – Veduta
Localizzazione
StatoEgitto Egitto
GovernatoratoMatruh
Territorio
Coordinate31°36.39′N 25°55.32′E / 31.6065°N 25.922°E31.6065; 25.922 (Sidi Barrani)Coordinate: 31°36.39′N 25°55.32′E / 31.6065°N 25.922°E31.6065; 25.922 (Sidi Barrani)
Altitudine13 m s.l.m.
Abitanti14 393 (2006)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Egitto
Sidi Barrani
Sidi Barrani

Sīdī Barrānī (in arabo: سيدي برّاني‎), Madīnat Barrānī (città di Barrānī) è un villaggio egiziano vicino al Mar Mediterraneo, a circa 95 km dal confine con la Libia e a 240 km da Tobruch. L'origine del nome è incerta, significando Sidi, in arabo, "signore" mentre barrānī significa "forestiero". Prende il nome dal Sidi es-Saadi el Barrani, un Senussi sceicco che era un capo della sua Zawiya.[1]

Indice

StoriaModifica

Sidi Barrani si trova vicino alla città romana di Zygra, nella provincia romana della Lybia inferior.

Nelle sue vicinanze fu combattuta nel 1916 la battaglia di Agagiya.

Sidi Barrani è spesso ricordata dal punto di vista storico per descrivere l'estensione iniziale dell'invasione dell'Egitto ad opera delle forze italiane provenienti dalla Libia nel settembre del 1940. Una serie di forti e linee difensive vennero stabilite dalla 10ª Armata Italiana tra questa località e la vicina Sollum.

I volontari dell'American Field Service che erano con l'VIII Armata britannica e svolgevano il servizio di soccorso, si stanziarono nel giugno del 1942 in un'area a 42 km ad est di Sidi Barrani. La cittadina è stata anche inserita nel videogioco Codename: Panzers Phase Two come scenario d'azione.

Sidi Barrani fu un punto di osservazione dell'eclissi solare totale del 31 ottobre 2005. [2]

NoteModifica

  1. ^ Souar men Beladi magazine, no. 2, Souar men tharikh at Tariqa as Sanusiya, Maktab as Seraj li Di'aya wal I'lan, p. 39.
  2. ^ "Valoria La Buena annular eclipse expedition Oct. 3, 2005" (report), Solar Physics Group, Astrophysics Lab, University of Rome, January 10, 2007, webpage (mostly Italiano): ICRA-solar: mentions Sidi Barrani observation area.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Valle del Nilo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di valle del Nilo