Apri il menu principale
Silvano Raggio Garibaldi
Silvano Raggio Garibaldi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Como
Carriera
Giovanili
1998-1999Virtus Entella
1999-2007Genoa
Squadre di club1
2007-2008Genoa2 (0)
2008-2009Pisa6 (0)
2009-2010Genoa0 (0)
2010Sorrento7 (0)
2010-2012Gubbio63 (0)
2012-2014Virtus Entella18 (0)
2014-2017Mantova91 (3)[1]
2017Lavagnese13 (1)
2017-2018 Mantova19 (0)[2]
2018- Como21 (2)[3]
Nazionale
2007Italia Italia U-181 (0)
2007-2008Italia Italia U-198 (1)
2009Italia Italia U-2014 (3)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Pescara 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 dicembre 2017

Silvano Raggio Garibaldi (Chiavari, 27 marzo 1989) è un calciatore italiano, centrocampista del Como.

Indice

BiografiaModifica

Ha un fratello gemello, Stefano, portiere formatosi anch'egli nella primavera genoana.[4] Terminato il percorso nelle giovanili venne indicato dalla maggior parte degli addetti ai lavori come uno dei centrocampisti più promettenti del panorama italiano.[5]

CarrieraModifica

Inizi con Entella e GenoaModifica

Inizia a giocare a calcio nell'Entella, squadra della sua città natale, prima di passare alle giovanili del Genoa all'età di dieci anni nel 1999.

Dopo aver vinto con il Genoa Primavera di Vincenzo Torrente il Torneo di Viareggio 2007, ha cominciato ad aggregarsi alla prima squadra. Con la Primavera dal 2006 al 2008 ha collezionato 43 presenze e 8 gol[6].

Esordisce in Serie A a 19 anni, il 13 aprile 2008 in Genoa-Torino (3-0), entrando all'82'. La settimana successiva gioca la sua seconda partita, entrando al 75' nel match esterno contro il Siena, finito con la vittoria per 1 a 0 del Genoa.

Pisa, ritorno al Genoa e prestito al SorrentoModifica

Il 4 agosto 2008 passa in prestito al Pisa, in Serie B, squadra con cui debutta il 1º novembre 2008. Alla fine dell'anno collezionerà 6 presenze con i nerazzurri, che non riusciranno però a salvarsi dalla retrocessione.

Nella stagione 2009-2010 torna al Genoa[7] dove colleziona 11 presenze e 2 gol nella Primavera[6] per poi passare in prestito al Sorrento durante il calciomercato invernale.[8] Da gennaio a maggio scende in campo solo 7 volte, e a fine prestito torna nuovamente al Genoa.[9]

L'esperienza in prestito al GubbioModifica

Nel luglio del 2010 passa in prestito al Gubbio, squadra neopromossa in Prima Divisione, allenata dal suo ex mister Vincenzo Torrente. Fa il suo esordio ufficiale in campionato alla prima partita, il 22 agosto nella sconfitta per 5-1 contro la Cremonese venendo sostituito al minuto 64 da Emanuele Gaggiotti[10]. Il riscatto degli umbri è immediato (4-0 casalingo contro l'Alto Adige), e per le prime 10 partite la squadra alterna vittorie interne a sconfitte esterne. Dal mese di novembre inizia l'exploit che porterà la formazione umbra ad ottenere 11 vittorie in 13 partite conquistando così la vetta della classifica. Diventa con il tempo il perno del centrocampo rossoblu vincendo il campionato da protagonista con 33 presenze sempre da titolare, 2672 minuti giocati, 3 cartellini gialli, 17 volte sostituito e una media voto de La Gazzetta dello Sport del 6.5[6][11]. A fine stagione perde però la Supercoppa di Lega di Prima Divisione contro la Nocerina[11][12].

Per la stagione seguente gli viene rinnovato il prestito con il Gubbio in Serie B. Il 21 agosto segna al minuto 87 il gol della vittoria per 3-4 in trasferta contro l'Atalanta che vale il passaggio al 4º turno di Coppa Italia. Conclude la stagione con 30 presenze in campionato, terminato dagli umbri con la retrocessione in Lega Pro.

Con la maglia del Gubbio ha giocato in totale 66 partite e segnato un gol.

Ritorno all'EntellaModifica

 
Silvano Raggio Garibaldi (a destra) nell'estate 2012 in tribuna allo Stadio Comunale con Augusto Gozzi (a sinistra), figlio del presidente Antonio Gozzi

Tornato al Genoa per fine prestito, non viene convocato per il ritiro di Bormio e così il 20 luglio viene ceduto all'Entella, squadra di Lega Pro della sua città natale e nella quale ha iniziato a giocare a calcio.[13]

Debutta ufficialmente con la maglia biancoceleste il 5 agosto giocando da titolare la partita del primo turno di Coppa Italia vinta dai chiavaresi per 2-0 fuori casa contro la Reggiana, partita durante la quale si procura una microfrattura alla caviglia destra. Torna in campo il 23 settembre da titolare nella sfida vinta in casa per 3-2 contro il Trapani in campionato ma è costretto ad uscire già al minuto 23 a causa di uno stiramento alla coscia destra. Il 31 ottobre, ormai pronto per il rientro, in allenamento si procura un'altra lesione alla coscia, poco più in alto del precedente punto colpito.[14] Torna a giocare dopo oltre tre mesi, il 6 gennaio da titolare nella sfida vinta per 2-0 contro il Tritium. Conclude la stagione con sole 12 presenze totali.

Confermato all'Entella, il 17 luglio parte regolarmente con la squadra per il ritiro di Sondalo.[15] Il 5 agosto, in Entella-Gualdo 5-2 del primo turno di Coppa Italia, segna di sinistro il suo primo gol con la maglia della sua città, il secondo in carriera e il secondo proprio in Coppa Italia. Tre giorni dopo, in occasione dell'amichevole benefica vinta per 2-1 contro il Casarza Ligure (Eccellenza) con il fratello Stefano per la prima volta avversario, indossa per la prima volta la fascia da capitano dell'Entella nel secondo tempo data l'assenza sia di Volpe che di Russo. Torna ad essere capitano il 2 ottobre in occasione di Viareggio-Entella 2-3, gara valida per il primo turno della fase a eliminazione diretta della Coppa Italia Lega Pro. In questa stagione gioca in tutto solo 9 partite contribuendo alla storica promozione in Serie B.

In tutto con la maglia dell'Entella ha collezionato 21 presenze e 1 gol.

Gli anni al Mantova e il breve ritorno in LiguriaModifica

Nell'agosto del 2014 viene mandato in prestito al Mantova in Lega Pro[16] dove diventa un punto fermo del centrocampo del mister Ivan Jurić, suo compagno di squadra ai tempi del Genoa. Il 16 novembre è decisivo con un suo gol nella vittoria per 1-0 contro il Pordenone dedicando il gol agli alluvionati chiavaresi.[17] Il 3 dicembre in seguito a un'entrata molto violenta riceve 2 giornate di squalifica dal giudice sportivo.[18] Si ripete l'8 marzo 2015 nella vittoria per 2-0 contro il Sassari Torres e l'11 aprile nella sconfitta interna per 1-2 contro il Novara. Conclude la stagione quindi con 25 presenze e 3 gol.
Il 17 luglio, dopo aver rescisso il contratto con l'Entella, firma un contratto biennale con il Mantova.[19] Nei successivi due anni conquista altre due importanti salvezze; complessivamente con la maglia biancorossa mette insieme 100 presenze e 3 reti superando quota 200 partite tra i professionisti.

Rimasto svincolato, il 1º settembre 2017 torna in Liguria firmando per la Lavagnese in Serie D.[20] Il 1º ottobre segna il suo primo gol in campionato nella vittoria per 2-0 contro l'Argentina. Il 1º dicembre si svincola già dalla squadra bianconera avendo collezionato 13 presenze e 1 gol.[21]

Il 2 dicembre 2017 ritorna in Lombardia, rivestendo a distanza di qualche mese la maglia del Mantova, nel frattempo ripartito dalla Serie D.[22] Debutta da titolare il giorno seguente nel pareggio esterno per 3-3 contro l'Union Feltre. Gioca 20 partite compreso il play-off perso con l’Arzignano superando le 100 presenze con i virgiliani.

ComoModifica

Il 3 novembre 2018 viene acquistato a titolo definitivo dal Como, sempre in Serie D[23]. Con 2 gol segnati in 21 partite contribuisce alla promozione della squadra firmando a fine stagione il rinnovo del contratto per altri due anni.[24]

NazionaleModifica

Con la Nazionale Under-19 nel luglio del 2008 partecipa all'Europeo U-19, segnando un gol nella finale, persa per 3-1 contro la Germania.

Grazie alle sue prestazioni è stato inserito dalla UEFA nella lista dei 10 migliori giocatori del torneo.[25]

Nel giugno 2009 viene inserito nella lista dei convocati della Nazionale Under-20 per partecipare ai Giochi del Mediterraneo. Il 1º luglio segna contro la Libia il gol che manda la sua squadra in finale. Pochi mesi dopo fa parte del gruppo che parte per l'Egitto per il Mondiale Under-20 2009, dove segna contro Trinidad & Tobago il gol decisivo per la qualificazione agli ottavi della formazione azzurra.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 13 maggio 2018

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008   Genoa A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2008-2009   Pisa B 6 0 CI 0 0 - - - - - - 6 0
2009-gen. 2010   Genoa A 0 0 CI 0 0 UEL[26] - - - - - 0 0
Totale Genoa 2 0 0 0 - - - - - 2 0
gen.-giu. 2010   Sorrento 1D 7 0 CI-LP - - - - - - - - 7 0
2010-2011   Gubbio 1D 33 0 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 34 0
2011-2012 B 30 0 CI 3 1 - - - - - - 33 1
Totale Gubbio 63 0 4 1 - - - - - 67 1
2012-2013   Virtus Entella 1D 11 0 CI+CI-LP 1+0 0 - - - - - - 12 0
2013-2014 1D 7 0 CI+CI-LP 1+1 1 - - - - - - 9 1
Totale Virtus Entella 18 0 3 1 0 0 - - - 21 1
2014-2015   Mantova LP 25 3 CI-LP 2 0 - - - - - - 27 3
2015-2016 LP 32+2 0 CI-LP 3 0 - - - - - - 37 0
2016-2017 LP 34 0 CI-LP 2 0 - - - - - - 36 0
ago.-dic. 2017   Lavagnese D 13 1 CI-D 0 0 - - - - - - 13 1
dic. 2017-2018   Mantova D 19+1 0 CI-D - - - - - - - - 20 0
Totale Mantova 110+3 3 7 0 0 0 - - - 120 3
Totale carriera 219+3 4 14 2 - - - - - 236 6

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Genoa: 2007

Competizioni nazionaliModifica

Gubbio: 2010-2011 (girone A)
Virtus Entella: 2013-2014 (girone A)
Como: 2018-2019 (girone B)

NoteModifica

  1. ^ 93 (3) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ 20 (0) se si comprendono le presenze nei playoff.
  3. ^ 23 (0) se si comprendono le presenze nella poule scudetto.
  4. ^ Moconesi, Raggio Garibaldi si presenta
  5. ^ Giovani promesse | Considerazioni sparse | Pagina 2, su antonioacb.wordpress.com. URL consultato il 21 giugno 2016.
  6. ^ a b c Raggio Garibaldi Silvano Archiviato l'8 settembre 2014 in Internet Archive. fullsoccer.eu
  7. ^ QUI PEGLI/Gasperini si cautela con Raggio Garibaldi Archiviato il 19 dicembre 2009 in Internet Archive. TMW.com, 16 ottobre 2009
  8. ^ Ingaggiato il centrocampista Silvano Raggio Garibaldi [collegamento interrotto], in sorrentocalcio.com, 13 gennaio 2010.
  9. ^ Raggio Garibaldi torna al Genoa per fine prestito, in tuttomercatoweb.com, 12 maggio 2010.
  10. ^ Cremonese-Gubbio 5-1 Archiviato il 7 settembre 2014 in Internet Archive. fullsoccer.eu
  11. ^ a b Gaetano Imparato, La Nocerina è la regina, in La Gazzetta dello Sport, 27 maggio 2011, p. 23.
  12. ^ Lega Pro 1: Supercoppa alla Nocerina, battuto 1-0 il Gubbio [collegamento interrotto], in datasport.it, 26 maggio 2011.
  13. ^ UN CHIAVARESE DOC PER L'ENTELLA : HA FIRMATO SILVANO RAGGIO GARIBALDI[collegamento interrotto], entella.it, 20 luglio 2012.
  14. ^ Danilo Sanguineti, Raggio Garibaldi resta ottimista, in Corriere Mercantile, 8 novembre 2012, p. 10.
  15. ^ DOMANI PARTENZA ORE 9 INIZIA LA STAGIONE DEL CENTENARIO ECCO I CONVOCATI, entella.it, 16 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  16. ^ Silvano raggio Garibaldi in prestito al Mantova
  17. ^ Simone Basso e Silvano Raggio Garibaldi, gol per Chiavari
  18. ^ RAGGIO GARIBALDI SQUALIFICATO PER DUE TURNI
  19. ^ Con Dalla Bona e Raggio mediana ok
  20. ^ Il calciomercato della Lavagnese chiude con due botti
  21. ^ UFFICIALE: Lavagnese, cinque operazioni di mercato notiziariocalcio.com
  22. ^ [1]
  23. ^ Il Como tessera Silvano Raggio Garibaldi
  24. ^ Altra conferma, biennale per Silvano Raggio Garibaldi – Como 1907, su como1907.net. URL consultato il 21 giugno 2019.
  25. ^ Le dieci stelle Under 19 al Campionato Europeo 2008 Archiviato il 29 aprile 2009 in Internet Archive.
  26. ^ Non inserito nella lista UEFA.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica