Apri il menu principale

Silvano Ramaccioni

dirigente sportivo italiano
Silvano Ramaccioni negli anni 1970, all'epoca del Perugia dei miracoli imbattuto.

Silvano Ramaccioni (Città di Castello, 15 gennaio 1939) è un dirigente sportivo italiano.

Dal 2008 ricopre il ruolo di dirigente addetto agli arbitri nelle gare interne italiane del Milan, dopo ventisei anni come direttore sportivo prima e team manager poi.[1]

CarrieraModifica

Ha iniziato la sua carriera nel mondo del calcio come segretario del Città di Castello, ruolo che ha ricoperto dal 1963 al 1973. In seguito, dopo un anno da direttore sportivo del Cesena in Serie A nel campionato 1973-74, va a ricoprire lo stesso ruolo nel Perugia dalla stagione successiva.

Siede sulla panchina dei Grifoni nell'annata 1978-79, quella del Perugia dei miracoli, passata agli annali del calcio italiano in quanto i biancorossi furono la prima squadra nella storia del girone unico a rimanere imbattuta per un'intera stagione (record poi solo eguagliato dal Milan nel 1991-92 e dalla Juventus nel 2011-12).[2]

Nel 1982 passa al Milan, dove è direttore sportivo fino al 1989 e successivamente team manager fino al 2008. Nella stagione 1991-92 riesce a bissare il record ottenuto a Perugia tredici anni prima, infatti i rossoneri di Fabio Capello conducono il campionato dal principio alla fine, rimanendo imbattuti e vincendo lo scudetto.

Il 5 luglio 2010 ha ricevuto dalla provincia di Perugia uno speciale premio alla carriera.[3]

NoteModifica

  1. ^ Monica Colombo, Le pagelle di Ramaccioni, team manager di classe, in Corriere della Sera, 13 luglio 2008, p. 44 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  2. ^ Alberto Costa, I vent'anni di Ramaccioni. "Memorie dal mondo Milan", in Corriere della Sera, 13 maggio 2002, p. 43 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  3. ^ Premio alla "carriera" a Silvano Ramaccioni, direttore sportivo del Perugia dei "miracoli" e team manager del Milan, Provincia di Perugia, 29 luglio 2010.

Collegamenti esterniModifica