Silvia Metzeltin Buscaini

alpinista, geologa e scrittrice svizzera
(Reindirizzamento da Silvia Metzeltin)
Silvia Metzeltin Buscaini

Silvia Metzeltin Buscaini (Lugano, 1938) è un'alpinista, geologa e scrittrice svizzera.

BiografiaModifica

Silvia Metzeltin è nata a Lugano da padre tedesco e madre originaria di Pola. Dopo il suo apprendistato mercantile ha studiato geologia all'Università di Milano. Al termine degli studi, nel 1972, ha lavorato per dieci anni come assistente presso l'Istituto di Geologia e ha iniziato un dottorato di ricerca. Successivamente ha collaborato, in qualità di giornalista indipendente, con Radiotelevisione svizzera di lingua italiana.

All'età di 14 anni ha iniziato a praticare l'alpinismo sulle montagne del Canton Ticino, una passione che ha condiviso con suo marito Gino Buscaini. Tra le sue scalate figurano percorsi difficilissimi su roccia e ghiaccio e prime ascensioni su Alpi, Dolomiti, Himalaya (in Zanskar e in Garhwal), negli Stati Uniti, sulle Ande e in Patagonia. In Patagonia ha partecipato a sedici spedizioni. Insieme al marito, Silvia Metzeltin ha documentato la storia, la geografia, la fauna, la flora e anche la storia alpinistica della Patagonia.[1]

Silvia Metzeltin è membro del Club Accademico Italiano, del Oesterreichischer Alpenverein, del Groupe de Haute Montagne, dell'Alpine Club britannico e di Rendez-vous Hautes Montagnes, un'associazione internazionale di alpiniste. Si è impegnata per l'emancipazione delle donne e per i principi etici nell'alpinismo. È stata delegata per il Club Alpino Italiano all'UIAA.

È autrice e coautrice di numerosi libri e film, ed ha coordinato per un certo tempo la pubblicazione della collana Guida dei Monti d'Italia.[2]. Ha raccontato la sua vita nell'autobiografia Alpinismo a tempo pieno. Nel 1996 è stata premiata con il King Albert Mountain Award.

Opere (selezione)Modifica

  • Alpinismo a tempo pieno. Dall'Oglio, Milano 1984.
  • Geologia per alpinisti. Zanichelli, Bologna 1986.
  • Patagonia: terra magica per alpinisti e viaggiatori, con Gino Buscaini. Dall'Oglio, Milano 1987.
  • Dolomiti: il grande libro delle vie normali, con Gino Buscaini. Zanichelli, Bologna 1996.
  • Patagonien: Traumland für Bergsteiger und Reisende, con Gino Buscaini. Bruckmann, München 1990.
  • Dolomiten: die 100 schönsten Touren, con Gino Buscaini e Gaston Rébuffat. Carta, Pforzheim 1984-1988.

NoteModifica

  1. ^ Patricia Purtschert: Früh los. Im Gespräch mit Bergsteigerinnen über siebzig. Verlag hier+jetzt, Baden (Schweiz) 2010.
  2. ^ Un appello per la collana Guida dei Monti d’Italiana del CAI-TCI, PlanetMountain, 10 aprile 2007. URL consultato il 18 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN103420727 · ISNI (EN0000 0003 7580 0259 · LCCN (ENn88019323 · GND (DE140118217 · BNF (FRcb12069339q (data)