Apri il menu principale
Silvio Savelli
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato21 luglio 1550 ad Ariccia
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato arcivescovo26 gennaio 1582 da papa Gregorio XIII
Consacrato arcivescovo28 gennaio 1582 dal patriarca Giovanni Antonio Facchinetti de Nuce (poi cardinale e papa)
Elevato patriarca28 marzo 1594 da papa Clemente VIII
Creato cardinale5 giugno 1596 da papa Clemente VIII
Deceduto22 gennaio 1599 (48 anni) ad Ariccia
 

Silvio Savelli (Ariccia, 21 luglio 1550Ariccia, 22 gennaio 1599) è stato un cardinale italiano della Chiesa cattolica, nominato da papa Clemente VIII, nel 1596.

BiografiaModifica

 
Stemma famiglia Savelli

Nacque nella nobile famiglia dei Savelli, che annovera due papi e diversi cardinali. Era figlio di Camillo Savelli, signore di Ariccia, e di Isabella Orsini.
Dopo aver conseguito il dottorato in legge fu nominato canonico della Basilica Vaticana il 18 ottobre 1578. Ricoprì diverse cariche ecclesiastiche, fu vice-legato a Avignone per quasi due anni e poi patriarca di Costantinopoli nel 1594. Fu nominato cardinale da papa Clemente VIII nel concistoro del 5 giugno 1596 con il titolo di Santa Maria in Via.
Dal 10 novembre 1597, fino alla sua morte, fu legato a Perugia e in Umbria.
Morì ad Ariccia il 22 gennaio 1599 per un improvviso malore. Fu sepolto nella tomba di famiglia della Basilica di Santa Maria in Ara Coeli.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica