Sinfonia n. 4 (Mahler)

sinfonia di Mahler

La Sinfonia n. 4 in Sol maggiore con soprano solista di Gustav Mahler fu composta fra il 1899 ed il 1901, anche se il quarto movimento è un lied per soprano originariamente scritto nel 1892, Das Himmlische Leben (La vita celeste), tratto da Des Knaben Wunderhorn; tale canzone presenta la visione che un bambino ha del Cielo. È in quattro movimenti ed è la sinfonia mahleriana che prevede l'organico orchestrale più ridotto. Anche se di solito è definita nella tonalità di sol maggiore, la sinfonia utilizza uno schema tonale progressivo ('(b)/G--È)

Sinfonia n. 4
Symphony No.4 by Gustav Mahler, Cover.jpg
CompositoreGustav Mahler
TonalitàSol maggiore
Tipo di composizionesinfonia
Epoca di composizione1892-1901
Prima esecuzioneMonaco di Baviera, 25 novembre 1901
PubblicazioneDoblinger, Vienna, 1902
Durata media52-60 minuti
OrganicoLegni:
4 flauti (flauto 3 e 4 anche ottavini), 3 oboi (oboe 3 anche corno inglese), 3 clarinetti (clarinetto 2 anche clarinetto piccolo; clarinetto 3 anche clarinetto basso), 3 fagotti (fagotto 3 anche controfagotto),
Ottoni:
4 corni, 3 trombe
Percussioni:
timpani, piatti, triangolo, tam-tam, grancassa, sonagli, glockenspiel
Cordofoni:
arpa, violino, viola, violoncello, contrabasso
Voce solista:
soprano solista[1]
Movimenti
I Bedächtig, nicht eilen

II In gemächlicher Bewegung, ohne Hast
III Ruhevoll, poco adagio

IV Sehr behaglich

StrutturaModifica

Nella sua forma definitiva la sinfonia è divisa in quattro movimenti:

  1. Bedächtig, Nicht eilen, recht gemächlich 4/4 (Riflessivo, Non affrettato, Molto comodo)
  2. Im gemächlicher Bewegung, 3/8 (Con movimento tranquillo, Senza fretta)
  3. Ruhevoll (poco adagio) 4/4
  4. Sehr behaglich "Das himmlische Leben" 4/4 (Molto comodamente "La vita celeste")
    per soprano solo da "Des Knaben Wunderhorn"

La parte di soprano del quarto movimento è generalmente eseguita da voce femminile, da interpreti famose come Irmgard Seefried, Dorothea Röschmann e Kathleen Battle. Nel 1984 Leonard Bernstein la fece eseguire da Allan Bergius, celebre voce bianca solista del Tölzer Knabenchor, in una serie di concerti a Vienna, Boston, Cleveland, Carnegie Hall in New York e al Teatro alla Scala di Milano. Da allora altre voci bianche si sono cimentate con successo nella parte, da Helmut Wittek (sempre con Bernstein al Concertgebouw di Amsterdam nel 1987) a Max Emanuel Cenčić (in una registrazione del 1991 con Anton Nanut e la Ljubljana Radio Symphony) e Aksel Rykkvin (con Christian Eggen al Festival di Elverum in Norvegia nel 2017).

RegistrazioniModifica

Discografia selettiva

NoteModifica

  1. ^ solo nel movimento IV

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN175598426 · LCCN (ENno96011055 · GND (DE300098030 · BNF (FRcb13915890j (data)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica