Apri il menu principale

Sing Sing (film)

film del 1983 diretto da Sergio Corbucci
Sing Sing
Sing Sing (film).jpg
Marina Suma e Adriano Celentano in una scena tratta dall'episodio Boghi
Paese di produzioneItalia
Anno1983
Durata110 min
Generecommedia
RegiaSergio Corbucci
SoggettoFranco Ferrini
Enrico Oldoini
SceneggiaturaSergio Corbucci
Franco Ferrini
Enrico Oldoini
ProduttoreMario Cecchi Gori
Vittorio Cecchi Gori
FotografiaSandro D'Eva
MontaggioRuggero Mastroianni
MusicheArmando Trovajoli e Adriano Celentano (tema Il ragazzo della via Gluck)
ScenografiaMarco Dentici
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sing Sing è un film del 1983, diretto dal regista Sergio Corbucci.

Indice

TramaModifica

Il film riprende il collaudato format di Qua la mano e Culo e camicia, suddividendosi in due episodi.

Modifica

I due attori comici Enrico Montesano e Adriano Celentano, all'anteprima del loro ultimo film: Sing Sing. Insoddisfatti del risultato finale, propongono due alternative al produttore cinematografico.

Episodio 1: EdoardoModifica

Edoardo Mastronardi, un meccanico italiano con il culto dell'Inghilterra, scopre, oramai trentenne, che i suoi veri genitori sono il barone Orfeo della Torre, un nobiluomo romano decaduto, ex-donnaiolo incallito ormai in punto di morte, ed una prostituta inglese, soprannominata dalle colleghe la Regina d'Inghilterra a causa dei suoi modi raffinati ed aristocratici. A causa di un'incomprensione, Edoardo crede di essere invece il figlio illegittimo della vera regina d'Inghilterra e, pertanto, vola a Londra nel tentativo di conoscerla, cosa che avverrà nel più curioso dei modi: la salverà involontariamente da un attentato. Una volta chiarito l'equivoco, Edoardo rischierà di diventare nientemeno che l'amante latino della bellissima regina.

Episodio 2: BoghiModifica

Un dispotico e burbero tenente di polizia, Alfredo Boghi, deve proteggere la giovane attrice di pellicole sexy-horror Linda dalle molestie telefoniche di un misterioso maniaco. Subito tra i due sboccia una forte attrazione, al punto che quando "Boghi" scoprirà che il fantomatico maniaco altri non è che il suo vicino di casa Oscaro, un giovane un po' squilibrato, ma palesemente inoffensivo, deciderà di non denunciarlo a patto che collabori con lui per conquistare definitivamente il cuore di Linda.

CuriositàModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema